Archivio

Posts Tagged ‘Taormina’

CETTI CURFINO va a Taormina (Me)

Cetti Curfino (Cover)Viaggio a Taormina per CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo).

Sabato 16 giugno alle 18.30, presso l’Hotel Isabella, corso Umberto 58 – Taormina (Me), si svolgerà la presentazione del romanzo “Cetti Curfino” di Massimo Maugeri (La nave di Teseo) nell’ambito dell’edizione 2018 del “Caffè Letterario in… Terrazza” condotta dalla giornalista Milena Privitera.

L’evento è inserito nel cartellone culturale SPAZIO al SUD dell’associazione “Arte&Cultura a Taormina”, presieduta da MariaTeresa Papale che ne firma anche la direzione artistica, all’interno del programma della rassegna “Il Caffè Letterario in Terrazza”.

 

In fondo al post: la locandina dell’evento.

* * *

CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo)

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

* * *

Dalla rassegna stampa del romanzo

Tuttolibri – La Stampa (Amedeo La Mattina)
Cetti, dotata di «una bellezza ferale», di quelle che toglie il fiato, sceglie la strada che la porta in una cella. Massimo Maugeri ci conduce dentro questa prigione, ci fa entrare nella testa di una donna che concentra l’umiliazione e la disperazione di milioni di donne alla ricerca della propria dignità. (…) Il j’accuse di un uomo scagliato contro gli uomini stessi. Azzardando, con un eccesso storico più che letterario, un esergo tratto dall’incipit di una canzone di John Lennon del 1972, motivo di polemiche così accese che venne esclusa dalle radio. Faceva così: la donna è il negro del mondo. Sì, lo è, pensaci, fai qualcosa.

L’Espresso (Sabina Minardi)
Da un apprezzato testo teatrale di Maugeri, prende ora corpo nella forma piena del romanzo la figura appassionante della quarantenne Cetti, vittima e carnefice, emblema di soprusi e di resistenza, di abusi e di forza. Intorno, temi altrettanto forti: la vita in carcere, le morti bianche, la disoccupazione, la dipendenza dalle slot machine, la politica senza scrupoli, la difficile esistenza nelle periferie abbandonate di molte città. Con un linguaggio che sa affrontare con credibilità registri diversi, incluso quello imperfetto e sincero della detenuta siciliana.

La Repubblica Palermo (Gianni Bonina)
Cetti Curfino non si fa vendetta, non avanza attenuanti, non si sottrae alla pena, ma chiede solo di essere ascoltata: perciò prima scrive un diario al commissario e poi un libro perché il mondo senta il suo grido di angoscia e di rabbia. È il suo urlo così contemporaneo che, chiudendo alla fine il libro di Maugeri, sentiamo riecheggiare. Un urlo di donna che sostituisce il viandante di Munch e si infrange contro le nostre coscienze sorde.

Vivere – La Sicilia (Domenico Trischitta)
Cetti Curfino (La nave di Teseo) di Massimo Maugeri è un romanzo travolgente, avvincente, e la sua protagonista è uno di quei personaggi che difficilmente dimenticheremo. Innanzitutto per la sua bellezza ferina, la sua fierezza e allo stesso tempo la sua fragilità; poi ci sono i quartieri popolari catanesi, la voracità e la decadenza di una città avvitata su se stessa, con tutte le sue contraddizioni e attrazioni.

La Gazzetta del Sud (recensione di Francesco Musolino)
Pagina dopo pagina, con una prosa svelta, Maugeri dipana la matassa e alla resa dei conti si viene presi in contropiede da un colpo di scena finale che capovolge la prospettiva. Ma la verità, la nuda verità delle cose, nasconde un potere catartico e liberatorio….

SoloLibri (Milena Privitera) Leggi tutto…

Annunci

TAORMINA riavrà la sua libreria storica

TAORMINA riavrà la sua libreria storica: nuova sede per la libreria Bucolo di Taormina

Risultati immagini per Palazzo Ciampoli Taormina

L’Assessore ai Bbcc della Regione Siciliana Carlo Vermiglio ha annunciato che l’attività sarà ospitata in una parte dei locali di Palazzo Ciampoli

TAORMINA – «Abbiamo voluto dare continuità e rinnovato slancio ad un’attività che non può considerarsi un mero esercizio commerciale, ma una vera e propria officina culturale, e perciò in grado di garantire risultati eccellenti in un luogo che rappresenta un brand mondiale di cultura e turismo». Con questa motivazione, costruttiva e pertinente, l’Assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, Carlo Vermiglio, ha annunciato che la Libreria Bucolo sarà ospitata in una parte dei locali di Palazzo Ciampoli, gioiello dell’architettura gotico-catalana di proprietà del demanio regionale, che domina l’omonima scalinata affacciata sul corso principale di Taormina. Leggi tutto…

UNA PETIZIONE PER SALVARE LA LIBRERIA STORICA DI TAORMINA

UNA PETIZIONE PER SALVARE LA LIBRERIA STORICA DI TAORMINA

La storica libreria Bucolo di Taormina rischia di chiudere. Aldo Cazzullo ne ha scritto sul Corriere della Sera

aldo cazzullo

Su Change è online questa petizione aperta da Antonella Ferrara: libraia e direttrice di Taobuk (il Festival Internazionale del Libro di Taormina)

Riportiamo uno stralcio del testo della petizione: Leggi tutto…

NOSTOS 2016: Festival del viaggio e dei viaggiatori

NOSTOS 2016: Festival del viaggio e dei viaggiatori – Taormina, dal 2 al 5 giugno

Dal 2 al 5 giugno si parlerà di viaggio e, soprattutto, di viaggio in Sicilia, a Taormina, a Casa Cuseni, con la I edizione di Nostos: Festival del viaggio e dei viaggiatori. L’evento, ideato ed organizzato da Naxoslegge e Museo di Casa Cuseni, vuole portare a Taormina, ideale capitale del Grand tour, una suggestiva riflessione sull’etica e l’estetica dell’erranza, proprio a partire dal viaggio in Sicilia, assunto come  archetipo e metafora. Tutto questo, non a caso, nel 2016,  in cui ricorrono i duecento anni dalla I pubblicazione del Viaggio in Italia di Goethe a cui, venerdi 3 è,  infatti, dedicato un dibattito, coordinato dal prof. Mario Bolognari, che vedrà la presenza di studiosi come Nunzio Famoso, Aurelio Pes, Carlo Ruta, Alberto Samonà, Emanuele Trevi, con un contributo di Vanni Ronsisvalle, autore di un celebre film per la RAI sul viaggio di Goethe in Italia. Leggi tutto…

TRINACRIA PARK a Taormina (Me) – sabato, 14 febbraio 2015


mauTRINACRIA PARK
a Taormina (Me) – sabato, 14 febbraio 2015

Nell’ambito di SPAZIO AL SUD 2015

Riapre i battenti “SPAZIO al SUD”. Forte di un bilancio decisamente positivo della passata edizione – sottolineato dal gran successo di pubblico oltre che di critica – la manifestazione, ideata ed organizzata dall’associazione “Arte & Cultura a Taormina” presieduta da MariaTeresa Papale che ne firma la direzione artistica, è pronta a mollare gli ormeggi e prendere il largo con l’edizione 2015. Che, tra caffè letterari e vetrine artistiche, si snoderà per otto mesi proponendo a turisti, residenti ed ospiti in visita eventi ed appuntamenti culturali di rilievo, tutti free-entrance, tutti legati alla territorialità, orgoglioso brand-identity di “SPAZIO al SUD”.

A tenere a battesimo la rassegna di appuntamenti letterari che vede protagonisti scrittori e giornalisti dalla diversa personalità artistica ed agguerrite realtà editoriali di nicchia, tutti espressioni di quel Sud di cui hanno conservato ed esibiscono vistose tracce, sarà sabato 14 febbraio, alle ore 17:30, “Trinacria Park” col suo scenario da thriller fantapolitico dove “nulla è come sembra”. La mitologia greca va in aiuto al business targato USA ed un enorme parco tematico ad isola, costruito di fronte la costa, diviene metafora di una Sicilia percorsa dai suoi endemici vizi e paradossi. Metafora, in definitiva, delle bugie pubbliche e private di cui è infarcita la società contemporanea, il libro è il secondo romanzo di Massimo Maugeri, scrittore, conduttore radiofonico ed operatore culturale tra i più noti nel web grazie al suo blog letteratitudine.it.

* * *

trinacria-park-cover1TRINACRIA PARK

Le recensioni – Il booktrailer – Il dibattito

Dalla rassegna stampa del romanzo

Panorama
“Trinacria Park” è tra i 10 migliori romanzi italiani del 2013.

Il Trinacria Park è lo spettacolare parco tematico costruito su un’isola al largo della vera Trinacria. Una specie di Disneyland culturale, un progetto hollywoodiano per riprodurre la Sicilia e la sua storia, dalla Magna Grecia a Portella della Ginestra, a uso e consumo del turismo. C’è persino un Etna attivo, in miniatura. Ma proprio nei giorni dell’inaugurazione il parco viene travolto da una misteriosa epidemia mortale… Sembra un thriller alla Crichton? E invece no, tutt’altro. Questo è casomai un originalissimo romanzo dedicato all’isola di Sciascia, il luogo in cui “nulla è come appare”.

Repubblica.it
Un affresco e un racconto dal linguaggio ricercato eppure lieve e brioso, che accompagna chi legge lungo un enigmatico percorso che mostra la Sicilia più misteriosa. Non c’è racconto dal passo tradizionale in Trinacria Park che sembra un thriller, ma thriller non è; che è un romanzo, ma che ostenta le bugie di cui la finzione è infarcita con tale platealità da trasformarla quasi in un originale docuracconto sulla Sicilia di oggi. In una guida a sorpresa per cercare la sua vera identità, liberandosi dagli alibi mascherati da sogni e dai luoghi comuni. (Silvana Mazzocchi)

la Repubblica
È stato davvero bravo Maugeri a dar forma, attingendo a piene mani al ricco serbatoio del mito, a un apologo amaro e metamorfico sul tragico destino dell’Isola, con un risultato sorprendente e apparentemente paradossale: quello di un iperrealismo forse senza precedenti.  (Salvatore Ferlita)

La Stampa
Il mito di Medusa ha affascinato l’arte e la letteratura occidentale. Decapitarla, come fa Perseo, significa per l’uomo ritornare alla ragione. Accade in ottimo libro uscito per e/o di Massimo Maugeri, “Trinacria Park”. Siamo nel giallo, ambientato a Catania. E la Medusa del Caravaggio compare anch’essa seducente e minacciosa, monito ai personaggi e ai lettori. Come direbbe Conte, il vero «impegno», in letteratura, non può che usare la lingua del fantastico. (Mario Baudino)

Il Sole 24 Ore – Domenica
In questo romanzo che è, insieme, commedia, thriller, tragedia, opera apocalittica, c’è da parte di Maugeri un interessante tentativo di offrire diversi spunti di denuncia sociopolitica. E, a proposito di politica, è da antologia il discorso del presidente della Regione Sicilia (che ovviamente non è Crocetta) all’inaugurazione del parco: un pezzo di bravura, un catalogo dei più vieti luoghi comuni pseudointellettuali tesi a coprire il vuoto culturale (se non la disonestà criminale). (Roberto Carnero)

Il Messaggero
Maugeri plasma il suo thriller col linguaggio magico e visionario di una tradizione siciliana che ha fatto scuola (Andrea Velardi)

L’Unità
Il godibilissimo romanzo di Maugeri propone in realtà un’amara metafora, anzi una matrioska di metafore. Con una trama ben congegnata e personaggi buffi – solo in apparenza caricaturali, grotteschi – Maugeri ci accompagna in una tragedia in forma di farsa più corrosiva di qualsiasi pamphlet. Attraversa diversi generi – il giallo, il pulp – e li rimodula, li mescola, li confonde per arrivare a un finale non scontato. (Paolo Di Paolo)

Il Manifesto
Una scrittura notevole, capace di passare dal dialetto alla lingua, di utilizzare i più diversi registri, conduce il lettore ad una inaspettata conclusione dolceamara, tra tensioni indipendentiste e anti-immigrazione, strani gruppi terroristici e rivelazioni sul passato, sul presente e sul futuro. (Mauro Trotta)
Leggi tutto…

SPAZIO al SUD – edizione 2015 (Taormina)

Riapre i battenti “SPAZIO al SUD”. Forte di un bilancio decisamente positivo della passata edizione – sottolineato dal gran successo di pubblico oltre che di critica – la manifestazione, ideata ed organizzata dall’associazione “Arte & Cultura a Taormina” presieduta da MariaTeresa Papale che ne firma la direzione artistica, è pronta a mollare gli ormeggi e prendere il largo con l’edizione 2015. Che, tra caffè letterari e vetrine artistiche, si snoderà per otto mesi proponendo a turisti, residenti ed ospiti in visita eventi ed appuntamenti culturali di rilievo, tutti free-entrance, tutti legati alla territorialità, orgoglioso brand-identity di “SPAZIO al SUD”. Un progetto composito che vuole dare visibilità a voci e realtà artistiche originati da quel “humus” culturale che caratterizza il Meridione d’Italia, da sempre ricca fucina di professionalità e talenti. Un progetto che, grazie alla sua riconosciuta validità, anche quest’anno è stato giudicato meritevole di sostegno da enti, associazioni di categoria e aziende di grande prestigio: potendo così sfoggiare la sponsorizzazione dell’Associazione Albergatori di Taormina, ottenere il patrocinio di partners di rilievo quali Comune di Taormina, Taormina Arte, Associazione Imprenditori Per Taormina, Ristorante Baronessa, avvalersi della collaborazione dell’associazione culturale calabrese “Piazza Dalì”, usufruire di locations di prestigio, come l’Hotel Isabella del “Gais Hotels Group” e la seicentesca ex- chiesa del Carmine.
Proprio nella suggestiva Sala “Le Naumachie” del centralissimo Hotel Isabella, in pomeriggi di sabato espressamente dedicati aperti gratuitamente al pubblico oltre che alla clientela dell’albergo, si terrà il “Caffè Letterario” condotto con taglio volutamente informale dalla giornalista Milena Privitera, vice presidente e capo-ufficio stampa dell’associazione. All’insegna di un “incontro tra amici”, comodamente seduti in salotto sorseggiando un caffè od una bibita, autori di thriller, vicende familiari dai risvolti paranormali, saggi storici, noir, opere di impatto psicologico, insieme a romanzi d’amore e di formazione “chiacchiereranno” dei loro scritti, dipanando, ancora una volta, il fil-rouge dell’analisi della società italiana d’oggi attraverso le domande, sapientemente argomentate, poste da una Milena Privitera mai banale e le notazioni di un affezionato pubblico attento e curioso.
A tenere a battesimo la rassegna di appuntamenti letterari che vede protagonisti scrittori e giornalisti dalla diversa personalità artistica ed agguerrite realtà editoriali di nicchia, tutti espressioni di quel Sud di cui hanno conservato ed esibiscono vistose tracce, sarà sabato 14 febbraio, alle ore 17:30, “Trinacria Park” col suo scenario da thriller fantapolitico dove “nulla è come sembra”. La mitologia greca va in aiuto al business targato USA ed un enorme parco tematico ad isola, costruito di fronte la costa, diviene metafora di una Sicilia percorsa dai suoi endemici vizi e paradossi. Metafora, in definitiva, delle bugie pubbliche e private di cui è infarcita la società contemporanea, il libro è il secondo romanzo di Massimo Maugeri, scrittore, conduttore radiofonico ed operatore culturale tra i più noti nel web grazie al suo blog letteratitudine.it. Leggi tutto…

Incontro con CATENA FIORELLO – Taormina, 13.3.2013 – Libreventi e Libreria Mondadori