Archivio

Posts Tagged ‘Tempo di Libri 2018’

I BUONI RISULTATI DI TEMPO DI LIBRI 2018

Buon successo per la seconda edizione di Tempo di Libri: +60% di presenze

13 marzo 2018. Chiude con un totale di 97.240 biglietti staccati e presenze registrate (+ 60% rispetto al 2017) la seconda edizione di Tempo di Libri, la Fiera Internazionale dell’Editoria organizzata da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano, nell’ambito di Milano Città creativa Unesco per la Letteratura. Fin dall’inaugurazione, alla vigilia delle cinque giornate, con la festa Incipit e le letture degli studenti, Tempo di Libri ha mostrato un volto giovane: 16 mila i bambini e ragazzi arrivati con le proprie classi per seguire incontri e cimentarsi nei laboratori.

I cinque sentieri tematici che Tempo di Libri ha proposto al pubblico – Donne (giovedì 8), Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12) – hanno attraversato i 35 mila metri quadrati dei padiglioni, coinvolto 425 espositori (tra case editrici, riviste, associazioni, biblioteche, librerie, enti pubblici, start up) e animato – su un palcoscenico di 37 tra sale, spazi incontri e laboratori850 appuntamenti, con la partecipazione di 1.200 ospiti. Tantissimi gli incontri che hanno registrato il tutto esaurito, soprattutto nel weekend.

Volevamo che fosse una festa del libro e così è stato, siamo felicissimi” ha dichiarato Ricardo Franco Levi, Presidente dell’Associazione Italiana Editori. Leggi tutto…

Annunci

COSA SPINGE A LEGGERE UN LIBRO?

TEMPO DI LIBRI: La fotografia di cosa spinge (davvero) a leggere un libro

Interesse per l’argomento e fedeltà all’autore sono le motivazioni principali per il lettore tipo

Un libro si sceglie innanzitutto per l’interesse per l’argomento: risponde così il 65% dei campione di 14-75enni intervistati, rappresentativi della popolazione nazionale. Un altro 35% indica nell’interesse (e nella fedeltà) al nome dell’autore le ragioni della scelta, quasi come un brand di garanzia della qualità di ciò che si compra. È quanto emerge dall’indagine dell’Osservatorio dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sui consumi culturali realizzato in collaborazione con Pepe Research, presentato ieri a Tempo di Libri, la Fiera internazionale dell’Editoria, che si chiude oggi 12 marzo a fieramilanocity a Milano.

Seguono – per la verità a distanza – il consiglio di amici/parenti (26% dei casi), i social (10%), e solo dopo il consiglio del libraio (6%), di bibliotecari/insegnanti (6% delle risposte) e della community (6%). In sintesi: il 43% delle risposte rimandano al passaparola come strumento usato dal lettore per scegliere il libro da leggere.

A sorpresa, i consigli e le indicazioni che provengono da momenti relazionali (personali o via Internet) valgono, nell’insieme, più delle tradizionali leve di marketing, che raggiungono complessivamente quota 40%. La segnalazione o l’intervista dell’autore viene indicata dal 13% degli intervistati come motivo che li ha portati a scegliere di comprare e leggere proprio quel libro; l’esposizione in libreria dal 13%, lo sconto dal 12%, l’ascoltare l’autore in un evento o in libreria dal 5%, la classifica dei libri più venduti influisce nella scelta del libro solo per il 9%, il passaggio televisivo o radiofonico ancora per il 9%.

Dove comperano, poi il libro? Leggi tutto…

NON SI LEGGE PER… MANCANZA DI TEMPO

TEMPO DI LIBRI: La mancanza di tempo è il motivo principale del non lettore

Il 30% dei non lettori italiani non legge per mancanza di tempo libero da investire nei libri. In particolare la mancanza di tempo è indicata dal 31,8% degli uomini e dal  27,7% delle donne.

Questi sono i primi dati dell’indagine sulle ragioni che spingono a non prendere in mano i libri e che Istat ha presentato ieri a Tempo di Libri, Fiera internazionale dell’Editoria in programma fino al 12 marzo a fieramilanocity a Milano.

Il 23,7% di chi non legge preferisce altri svaghi rispetto ai libri, il 15,9% ha motivi di salute che allontanano dalla lettura (“non ci vedo bene, età anziana”) e il 9,1% è troppo stanco dopo aver svolto altre attività. Il motivo economico (“i libri costano troppo”) è scelto dall’8,5% dei non lettori. Televisione, radio, pc, cinema hanno la prevalenza sui libri per il 6,5% dei non lettori.

Oltre alle motivazioni, la ricerca delinea anche l’identikit delle persone che non leggono.

Chi sono i non lettori? Leggi tutto…

L’inaugurazione di TEMPO DI LIBRI 2018

Primo giorno di Tempo di Libri 2018 –  Si comincia con il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: la lettura consente una vera capacità critica e una reale possibilità di diventare cittadini del mondo. È un modo per far nascere speranze, per coltivarle, per condividerle”

Milano, 8 marzo 2018. In un clima festoso e di attesa, stamattina l’ingresso del Tempo di Libri Club è stato pacificamente preso d’assalto per non perdere il taglio del nastro di questa seconda edizione di Tempo di Libri, alla presenza del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, delle massime autorità locali e regionali, insieme a Ricardo Franco Levi, Presidente dell’Associazione Italiana Editori, Fabrizio Curci, Amministratore Delegato di Fiera Milano, e il direttore Andrea Kerbaker.

Dopo calorose strette di mano fra le autorità presenti e gli editori, rinnovati auguri reciproci e la netta percezione del piacere di tutti nel ritrovarsi uniti a iniziare queste “cinque giornate” di Milano, Ricardo Franco Levi ha ringraziato, a nome dell’Associazione Italiana Editori, per la presenza così entusiasta all’apertura di questa festa dei libri e ha subito letto le parole di augurio inviate dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il quale, rilevando con piacere la diffusione di manifestazioni legate al libro in ogni parte del Paese, capaci di coinvolgere piccoli e grandi editori, autori già famosi come anche nuovi talenti, e di spaziare dall’editoria per ragazzi a quella specialistica, ha sottolineato: Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

Nuova indagine ISTAT: gli italiani e le biblioteche

Tempo di Libri: quasi 9milioni di italiani hanno frequentato una biblioteca negli ultimi 12 mesi. Per il 17,2% sono donne, secondo l’indagine ISTAT che sarà presentata il 9 marzo alla Fiera internazionale dell’Editoria

Risultati immagini per biblioteche

Nella seconda giornata degli appuntamenti professionali spazio anche all’identikit del non lettore e ai libri dedicati allo sport

Quasi 9milioni di italiani hanno frequentato le biblioteche negli ultimi 12 mesi. Si tratta per la precisione di 8,7 milioni di persone con più di sei anni di età, anche qui – come in tutti i comportamenti legati alla lettura – con una prevalenza di donne (il 17,2%) rispetto agli uomini (il 12,9%). Di questi, ben il 46% – cioè quasi la metà – la frequenta nelle fasce di età che coincidono con quelle scolastiche o universitarie (fino a 24 anni), segno del ruolo di supplenza che la biblioteca pubblica svolge rispetto alla scuola o alle biblioteche universitarie ma anche della rilevanza che riveste per l’utenza nell’avvicinarsi alla lettura (di libri ed ebook) e nei processi di scolarizzazione, formazione, istruzione delle generazioni più giovani. Leggi tutto…

TEMPO DI LIBRI 2018

TEMPO DI LIBRI 2018 – Milano – fieramilanocity, da giovedì a lunedì 12 marzo

Racconti tra cui perdersi, personaggi dai quali farsi condurre, suggestioni su cui riflettere e un’idea forte di cultura divertente e festosa: Tempo di Libri torna a Milano spostando il luogo (fieramilanocity, nel cuore della città, con i 35 mila metri quadrati dei padiglioni 3 e 4), le date (da giovedì a lunedì 12 marzo), allungando gli orari, estesi in modo da coprire anche la fascia serale, e con un nuovo direttore, Andrea Kerbaker. Organizzata da La Fabbrica del Libro (società costituita da AIE – Associazione Italiana Editori e Fiera Milano, rappresentati rispettivamente da Ricardo Franco Levi e Solly Cohen) nell’ambito di Milano Città creativa Unesco per la Letteratura, la Fiera Internazionale dell’Editoria aprirà le porte guidando i suoi visitatori attraverso cinque sentieri tematici, uno per ogni giornata: Donne (giovedì 8 marzo), Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12).

Cinque giornate dense, precedute la sera del giorno 7 da Incipit, una festa inaugurale durante la quale gli studenti universitari leggeranno centinaia di prime frasi di romanzi famosi. A partire dal giorno successivo, oltre 650 appuntamenti, con 900 ospiti come Adriana Asti, Simona Atzori, Silvia Avallone, Pupi Avati, Alain Badiou,Pippo Baudo, Christopher Bollen, Eva Cantarella, Gianrico Carofiglio, Donato Carrisi, Sveva Casati Modignani, Paolo Cognetti, Carlo Cracco, Alessandro D’Avenia, Philippe Daverio, Concita De Gregorio,Roddy Doyle, Yasmine El Rashidi, Nino Frassica, Alan Friedman, Milena Gabanelli, Umberto Galimberti,Alessia Gazzola, Fabio Genovesi, Dori Ghezzi, Peter Gomez, John Grisham, Michelle Hunziker, HelenaJaneczek, Antonia Klugmann, Joe Lansdale, La Pina, Serge Latouche, Andrea Marcolongo, Nicolai Lilin,Marco Malvaldi, Dacia Maraini, Gianluigi Nuzzi, Piergiorgio Odifreddi, Antonio Pennacchi, Francesco Piccolo,Massimo Recalcati, Clara Sánchez, Ferdinando Scianna, Gerry Scotti, Michele Serra, Walter Siti, ManfredSpitzer, Élise Thiébaut, Ian Thomson, Nadia Toffa, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Sofia Viscardi, BebeVio, Andrea Vitali, Peter WadhamsLeggi tutto…

Categorie:Eventi Tag: