Home > Premi Letterari > PREMIO CAMPIELLO GIOVANI 2022: i cinque finalisti

PREMIO CAMPIELLO GIOVANI 2022: i cinque finalisti

aprile 6, 2022

A VERONA ANNUNCIATI I CINQUE FINALISTI DEL CONCORSO RIVOLTO AGLI ASPIRANTI SCRITTORI

Provengono 1 dalla Campania, 1 dal Friuli Venezia Giulia, 1 dal Veneto e 2 dalla Sicilia

 * * *

Verona, 6 aprile 2022 – È stata selezionata oggi a Verona la cinquina finalista della 27^ edizione del Campiello Giovani, concorso letterario rivolto ai ragazzi tra i 15 e i 22 anni, organizzato dalla Fondazione Il Campiello – Confindustria Veneto.

I cinque finalisti sono: Salvatore Lamberti, 21 anni di Scisciano (NA), con il racconto “Cenere veloce”; Luca Maggio Zanon, 22 anni di Cervignano del Friuli (UD), con il racconto “Il silenzio delle terre arse dal sole”; Niccolò Alessandro Tavian, 19 anni di Selvazzano Dentro (PD) con il racconto “La tela scomparsa”; Anastassija Sofia Tortorici, 21 anni di Ribera (AG) con il racconto “Slabbrare”; Alberto Bartolo Varsalona, 21 anni di Palermo, con il racconto “La spartenza”.

I racconti sono stati scelti dal Comitato Tecnico composto da Ermanno Paccagnini, Giulia Belloni, Michela Possamai e Daniela Tonolini.

L’annuncio della cinquina è avvenuto durante uno spettacolo al Teatro Nuovo di Verona, organizzato in collaborazione con Confindustria Verona, che ha visto protagonisti i 25 semifinalisti di questa edizione del Campiello Giovani. A condurlo, Federico Basso e Davide Paniate, conduttori e autori di diverse edizioni di Zelig, che hanno coinvolto i ragazzi e intrattenuto il pubblico tra spaccati di musica e ballo.

Hanno animato lo spettacolo le ballerine professioniste ucraine Daria Tsyhipa e Natalia Kolomiiets della Scuola di Danza Les Petits Pas, dirette dalla coreografa Katia Tubini.

Enrico Carraro, Presidente di Confindustria Veneto e della Fondazione Il Campiello, ha dichiarato: «Felice e orgoglioso di essere tornati finalmente a teatro con i ragazzi del Campiello Giovani che, anche quest’anno, si sono dimostrati talentuosi ed entusiasti. Con questo concorso gli industriali del Veneto vogliono offrire spazio proprio alla creatività dei ragazzi contribuendo così alla loro crescita culturale. Investire nei giovani è fondamentale, perché rappresentano il nostro futuro e perché il loro impegno e le loro doti possono garantire la continuità di quanto viene seminato oggi

Mariacristina Gribaudi, Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello ha sottolineato: «Voglio fare le mie congratulazioni a tutti i ragazzi che hanno partecipato al concorso, per la qualità dei loro racconti e per essersi messi in gioco. Questa è la mia prima esperienza come Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello, un incarico che porterò avanti con grande senso di responsabilità: il Campiello rappresenta infatti uno degli incontri meglio riusciti tra mondo imprenditoriale e cultura, un binomio centrale che, come imprenditori, abbiamo il dovere di rafforzare e valorizzare, ogni giorno di più

Valentina Gagliardo, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Verona ha commentato: «Lo scrittore è un lavoro antichissimo. Un lavoro che non cesserà mai. Attraverso la scrittura si raccontano e trasferiscono emozioni, vicende e fatti storici. Con la scrittura conserviamo i valori di un popolo ma siamo anche in grado di smuovere dalle fondamenta convinzioni, modi di essere e comportamenti, innescando cambiamenti magari a piccoli, ma inarrestabili passi. Sono molto contenta di essere qui oggi perché mi trovo davanti a ragazzi coraggiosi che alla velocità del video hanno scelto la forza e la lentezza della scrittura. Ma sento, da adulto, di avere anche una grande responsabilità, quella di ascoltare chi con la sua penna ci sta offrendo il proprio punto di vista, ci sta aprendo il suo cuore e le sue riflessioni

Marco Dalla Bernardina, Presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Veneto ha aggiunto: «Negli ultimi anni abbiamo creato un collegamento più stretto tra Il Campiello Giovani e i Giovani Imprenditori di Confindustria, un premio che continua a darci grandi soddisfazioni e al quale crediamo molto. Il Campiello Giovani, oltre a promuovere la cultura e premiare giovani talenti è un vero e proprio trampolino di lancio per i ragazzi, basti pensare che alcuni finalisti sono riuscirti a pubblicare il loro primo libro o a fare di questa loro passione per la scrittura una attività professionale. Questi sono grandi successi, di cui andiamo davvero orgogliosi.»

Dario Fumi, Direttore Area Imprese Verona Intesa Sanpaolo, Main Sponsor del Premio Campiello e Partner esclusivo del Campiello Giovani, ha concluso: «Intesa Sanpaolo crede fortemente nella valorizzazione del talento dei giovani e nella loro formazione, soprattutto in questo momento di ripartenza dopo la pandemia. Siamo lieti di confermare la nostra partnership con il Campiello Giovani perché siamo una banca radicata nei territori e riteniamo che sia nostra responsabilità contribuire allo sviluppo non solo economico, ma anche culturale e civile, con una particolare attenzione verso le nuove generazioni e alle tematiche di sostenibilità sociale e ambientale.»

Il vincitore del Campiello Giovani verrà proclamato sabato 3 settembre 2022 durante la conferenza stampa finale del Premio Campiello e premiato la sera stessa sul palco del Teatro La Fenice di Venezia in occasione della cerimonia finale del concorso rivolto ai senior.

Il vincitore del Campiello Giovani si aggiudica un viaggio studio in un paese europeo. Da alcune edizioni, inoltre, grazie alla collaborazione con il MIUR il vincitore viene inserito nella giuria delle Olimpiadi di Italiano, mentre il vincitore delle Olimpiadi entra nella Giuria allargata del Campiello Giovani.

Si è rinnovata anche quest’anno la collaborazione del premio letterario dedicato ai più giovani con il Movimento Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, grazie alla quale verrà assegnata una menzione speciale per il miglior racconto che abbia trattato il tema della cultura di impresa nella sua accezione più ampia.

Sono previsti inoltre due ulteriori riconoscimenti: per il miglior racconto che abbia trattato il tema della sostenibilità sociale e/o ambientale e quello per il miglior racconto che abbia trattato il tema del viaggio sia esso inteso nel suo più comune significato che in senso astratto.

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook TwitterInstagram

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: