Archivio

Archivio dell'autore

NON È UN PAESE PER SINGLE di Felicia Kingsley (Newton Compton)

undefined“Non è un paese per single” di Felicia Kingsley (Newton Compton): intervista all’autrice

 * * *

Felicia Kingsley è nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Di recente Newton Compton, la casa editrice che la pubblica, ha annunciato l’acquisizione dei diritti per una trasposizione audiovisiva del romanzo Non è un paese per single della Kingsley. L’acquisizione è della produzione Italian International Film – Gruppo Lucisano.

Abbiamo discusso con l’autrice di questo suo nuovo romanzo…

– Felicia, hai detto di esserti ispirata a Orgoglio e pregiudizio nella scrittura del tuo romanzo Non è un paese per single, anzi l’hai definito un vero e proprio retelling…
In Non è un paese per single ho fatto in modo che i personaggi fossero facilmente associabili ai loro corrispettivi nella storia della Austen, calandoli però in un contesto spazio-temporale diverso. Siamo in Toscana, per la precisione sulle colline del Chianti, ai giorni nostri. Per la mia “filosofia culinaria”, ho dato al romanzo la chiave della commedia romantica e ho narrato gli eventi con un doppio punto di vista alternato. I capitoli narrati da Elisa, la protagonista, si alternano a quelli raccontati dal punto di vista di Michael (D’Arcy), la controparte maschile.
Ho aggiornato alcuni aspetti della trama che potevano risultare anacronistici nel XXI secolo e lavorato sulla caratterizzazione della protagonista per conservare quella che è la modernità intrinseca di Elizabeth Bennet.

– Sono diversi anni che i retelling o riscritture stanno andando molto forte soprattutto nel settore young adult; il fenomeno fanfiction ha anticipato questa tendenza? Leggi tutto…

LA VENDETTA DI GIOBBE di Roberta de Falco (Piemme)

“La vendetta di Giobbe” di Roberta de Falco (Piemme): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

 * * *

Roberta de Falco è lo pseudonimo di Roberta Mazzoni, autrice e sceneggiatrice cinematografica. Ha pubblicato diversi thriller seguendo le indagini di Ettore Benussi, commissario della Mobile di Trieste: Nessuno è innocente, Bei tempi per gente cattiva, Il tempo non cancella, Non è colpa mia. Elettra Morin, allieva di Benussi, è la protagonista di questo nuovo romanzo.

Abbiamo chiesto a Roberta De Falco di raccontarci qualcosa sul suo nuovo romanzo intitolato La vendetta di Giobbe (Piemme)

 * * *

«L’idea di questo sesto libro di questa mia serie poliziesca ambientata a Trieste, iniziata nel 2013 con Nessuno è innocente, è nata da una storia vera», ha detto Roberta de Falco a Letteratitudine. «In realtà, dopo cinque libri, non me la sentivo di aumentare di nuovo la già affollatissima schiera di libri gialli italiani. In questi tempi frantumati, in cui l’attenzione è totalmente assorbita dagli schermi dei cellulari, dei tablet e degli smartphone, che spazio può restare ai libri di evasione? Molto poca, e l’offerta è davvero tanta. Dunque, avevo pensato di smettere. Leggi tutto…

TEMPI DI…VERSI di Cinzia Pitingaro

“Tempi di…versi” di Cinzia Pitingaro (Texmat) – poesie

* * *

Cinzia Pitingaro vive a Castelbuono (PA). Scrive poesie in italiano, in dialetto siciliano ed haiku. Tra le sue pubblicazioni: “U respiru d’u paisi”, ed. Le Madonie (2016), “Castelbuono nel cuore e nnȃ memoria, ed. Le Madonie (2018), “Come cristalli di sale”. ed. Il Convivio” (2019), “L’odore delle rose”, ed. Accademia Barbanera, raccolta di haiku frutto del 1° Premio assoluto al Concorso Internazionale d’Arte di Milano “La couleur d’un poème” 4° ed. 2019, “Tempi di… versi” ed. Texmat- Collana Marel (2021), “Sali, zùccaru e feli” ed. Del Poggio (2022).
È in corso di pubblicazione un’altra raccolta di poesie e filastrocche didattiche.
I suoi versi, premiati spesso ai primi posti nei concorsi letterari nazionali e internazionali, sono stati inseriti in vari progetti scolastici in diverse scuole d’Italia e pubblicati in diverse antologie.
Fa parte di giurie in vari concorsi letterari di poesia e haiku e collabora attivamente all’organizzazione di eventi culturali coinvolgendo autori di tutto il territorio nazionale.
Abbiamo chiesto a Cinzia Pintingaro di raccontarci qualcosa su una delle sue sillogi più recenti: “Tempi di…versi” (Texmat, 2021)

* * *

«“Tempi di…versi”, la mia raccolta di poesie e filastrocche», ha detto Cinzia Pitingaro a Letteratitudine, «nasce sia dall’idea di donare ai bambini in età scolare uno strumento che potrebbe rivelarsi utile per sviluppare la loro creatività e la loro curiosità, sia dal desiderio di veicolare, attraverso le varie tematiche trattate, tra fantasia e realtà, valori e messaggi educativi… Leggi tutto…

Premio Letterario Città di Erice 2022: la terna finalista

https://64.media.tumblr.com/890f4d3492b64eacf4f32f086a89bc01/5dd3a5c2b86776d9-54/s1280x1920/e55696cca0491a6ff9a017c699de3975bcf12a37.jpgPremio Letterario Città di Erice 2022: i tre libri finalisti

 * * *

Oliva Denaro di Viola Ardone, Einaudi Editore
La tigre di Noto di Simona Lo Iacono, Neri Pozza Editore
Il sangue della Montagna di Massimo Maugeri, La nave di Teseo
sono entrati nella terna di libri finalisti per l’edizione 2022 del Premio Letterario Città di Erice, organizzato dalla Associazione No-Profit SALVARE ERICE e dalla FONDAZIONE ERICE ARTE con il patrocinio del Comune di Erice.

I tre libri finalisti sono stati scelti sulla base di una selezione operata da un Comitato di Lettura tra quelli segnalati da sessantadue librerie indipendenti ubicate in tutta Italia, aventi come oggetto la Sicilia, le sue storie, le sue tradizioni e la sua cultura.

Adesso i tre libri finalisti saranno dati in lettura ad una Giuria di Qualità che decreterà il vincitore finali.

La consegna del premio avverrà il 28 agosto a Erice in una cerimonia pubblica alla presenza dell’autrice/autore del libro che sarà decretato come vincitore.

* * *

APPROFONDIMENTI SUI TRE LIBRI FINALISTI Leggi tutto…

Orbetello Book Prize 2022

Orbetello Book Prize: Consegnato a David Leavitt il Premio “Tributo alla carriera”. “La foglia di fico” di Antonio Pascale migliore opera di narrativa italiana

https://64.media.tumblr.com/9c1dbd0654d632861d4a906e5495fa2e/98d1e04e76dce78e-05/s1280x1920/abc6633320efebd2b97be69fcd29fdc589138c30.jpg

* * *

Orbetello Book Prize Maremma Tuscany Coast: si è conclusa la prima edizione del Premio Letterario che ha animato e coinvolto il pubblico della maremma e addetti ai lavori, grazie all’originale proposito di occuparsi del percorso all’estero della letteratura italiana contemporanea. Una prima edizione realizzata nel primo weekend di luglio e in un palco, appositamente adibito per l’occasione, nei Giardini Chiusi del comune.
Una serata conclusiva di forte impatto e viva emozione che ha dato il Tributo alla carriera a David Leavitt e premiato La foglia di fico di Antonio Pascale, come migliore opera di narrativa italiana.

Leggi tutto…

ELBA BOOK FESTIVAL 2022

19-22 Luglio | ELBA BOOK 2022 | Arriva l’ottava edizione del festival letterario sul Mar Tirreno

https://64.media.tumblr.com/9243eeea5cc8d9d4d6e4b43aefae5096/d07f5cc9230cf751-28/s1280x1920/d0811892b70ba0582101bb0360600fed2d07a6d5.jpg

Sarà “la meraviglia” il tema del festival elbano dedicato ai libri cartacei e alle imprese editoriali indipendenti che per quattro giorni ospiterà sull’isola del Tirreno appuntamenti letterari, laboratori educativi e tavole rotonde.

  * * *

A lasciare i turisti senza fiato sono il rosso e il nero delle rocce e delle ghiaie dell’ex versante minerario elbano. Ma al di là di quanto la letteratura si possa ispirare alla bellezza circostante, è ancora possibile meravigliarsi sui libri? L’ottava edizione di Elba Book Festival intende rispondere concretamente a questa domanda mettendo l’empatia del suo staff al servizio del territorio al quale si è radicato, con l’intento di alimentare  entusiasmi culturali. Si terrà da martedì 19 a venerdì 22 luglio 2022 la manifestazione dedicata all’editoria indipendente che tornerà nella sua versione più classica, con gli stand coperti di libri nella piazza del Popolo del borgo di Rio nell’Elba. Quest’estate hanno aderito 27 case editrici, tra le quali Marcos y Marcos, Odoya, Edicola Ediciones, Exòrma, Narratè e La Vita Felice.

Leggi tutto…

L’EQUILIBRIO DELLE LUCCIOLE di Valeria Tron (Salani)

L'equilibrio delle lucciole - Bookrepublic“L’equilibrio delle lucciole” di Valeria Tron (Salani): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

 * * *

Valeria Tron è nata in Val Germanasca, dove vive per buona parte dell’anno. Cantautrice, è stata finalista al Premio Tenco. È illustratrice, mediatrice culturale e artigiana del legno.
L’equilibrio delle lucciole” (Salani) è il suo primo romanzo.

Abbiamo chiesto all’autrice di parlarcene

 * * *

«Ho sempre immaginato l’istinto creativo come un polpo, capace di ancorarsi con talento incredibile e adattarsi all’ambiente risolvendosi in colore, linguaggio, sensi», ha detto Valeria Tron a Letteratitudine. «Le ventose della creatività sono le papille gustative dell’immaginazione e del bagaglio memoriale. Perciò restituirle in disegno, musica, artigianalità, scrittura, sono state per me la naturale esplorazione di questo complesso caleidoscopio interiore. La curiosità è il fondale intimo e policromo che non mi stanco di esplorare e, con quella, mappo ciò che riconosco e ciò che mi muove verso il nuovo, per istinto di colmare i vuoti. Leggi tutto…

I finalisti del PREMIO JOHN FANTE OPERA PRIMA 2022

Annunciati i finalisti del Premio John Fante Opera Prima 2022

 * * *

Giovedì 30 giugno 2022 la Giuria tecnica del Premio John Fante Opera Prima, composta da Maria Ida Gaeta (presidente), Mario Cimini, Tommaso D’AmicoClaudia Durastanti, Maria Rosaria La Morgia e Nadia Terranova, ha scelto i libri finalisti dell’edizione 2022 che sono:

Sarà solo la fine del mondo, Liv Ferracchiati, Marsilio
Il giorno in cui diedi fuoco alla mia casa, Francesca Mattei, Pidgin Edizioni
Mai stati innocenti, Valeria Gargiullo, Salani Editore
I miei stupidi intenti, Bernardo Zannoni, Sellerio Editore Leggi tutto…

Nuovi Mondi Festival 2022

NuoviMondiFestivalNuovi Mondi Festival – XI edizione – Rinascimenti: fino al 9 luglio a Valloriate, Moiola e Rittana, Valle Stura

Tra gli ospiti: Stefano Pontecorvo, Massimo Cacciari, Mark Carroll

 * * *

Il Nuovi Mondi Festival è uno dei progetti vincitori dell’avviso pubblico “Borghi in Festival” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Torna fino al 9 luglio il Nuovi Mondi Festival, per la sua XI edizione dal titolo Rinascimenti. Protagonisti dell’edizione 2022 saranno tre centri della Valle Stura (Moiola, Rittana e Valloriate, sede storica del festival) che già da tempo lavorano insieme per costruire l’identità di un distretto culturale che ha nella montagna il suo denominatore comune. Il festival da anni lavora per portare nelle montagne del Cuneese migliaia di persone grazie alla presenza di grandi ospiti, proiezione di film in prima visione provenienti da tutto il mondo e presentazione di libri. Il festival coinvolge intere comunità, con l’ambizione di promuovere la Valle Stura. Tra gli ospiti dell’edizione: Monsignor Olivero Derio, Paolo Rossi, Stefano Pontecorvo, Massimo Cacciari, Mark Carrol e FACE OF GOD – Ernst Reijseger & Cuncordu e Tenore de Orosei. Leggi tutto…

SULL’ARTE. SCRITTI DAL 1955 AL 2016 di Umberto Eco (La nave di Teseo) – un estratto

Per gentile concessione dell’editore, pubblichiamo un estratto del volume “Sull’arte. Scritti dal 1955 al 2016” di Umberto Eco (La nave di Teseo), a cura di Vincenzo Trione

* * *

Quasi a sua insaputa, nel corso degli anni, Umberto Eco ha scritto un autentico trattato sull’arte. Un opus magnum frammentario, discontinuo, divagante, stratificato e, appunto, inintenzionale. Vi confluiscono saggi, presentazioni, conferenze, articoli e Bustine di Minerva. Materiali eterogenei in larga parte dispersi e dimenticati che, ora, per la prima volta, sono stati ritrovati, riorganizzati e riletti da Vincenzo Trione. È un trattato segreto e sorprendente, caratterizzato dall’inconfondibile stile di Eco: un misto di originalità interpretativa, di curiosità intellettuale, di fantasia, di erudizione e di ironia. Vi incontriamo meditazioni estetologiche, studi semiologici, indagini sociologiche e incursioni militanti. E ancora: investigazioni sulle poetiche del Novecento, sulle avanguardie e su movimenti come l’Informale e l’arte programmata. Molte pagine sono dedicate ad artisti-compagni di strada (tra gli altri, Arman, Nanni Balestrini, Gianfranco Baruchello, Eugenio Carmi, Fabio Mauri, Ugo Mulas e Tullio Pericoli). Rivelatori i passaggi su alcune figure decisive: la bellezza, la bruttezza, l’imperfezione, il kitsch, la vertigine della lista. Inattesi gli interventi sullo statuto della critica d’arte e quelli, d’impronta civile, sul futuro dei musei e sul destino del patrimonio culturale. Ne emerge un involontario e inquieto teorico criticostorico dell’arte. Che sembra abbandonarsi a ininterrotte scorribande. In realtà, Eco tende a ritornare sempre sulle medesime ossessioni: l’opera come luogo aperto, destinato a essere abitato e continuato dallo spettatore; l’esperienza del fare come avventura fondata sulla centralità del “formare”. Infine, l’arte come problema, come interrogazione. Il libro è accompagnato da un’inedita galleria di ritratti di Tullio Pericoli.

A cura di Vincenzo Trione.

* * *

Un estratto del volume “Sull’arte. Scritti dal 1955 al 2016” di Umberto Eco (La nave di Teseo), a cura di Vincenzo Trione [da pagg. 15-17] Leggi tutto…

Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” 2022

A Milo grande attesa per il XVI Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto da Mimì Scalia che condurrà con Mario Incudine. Premio Carriera all’attore David Coco – Premio Cultura alla scrittrice Elvira Seminara

* * *

Da martedì 19 luglio, nella splendida Milo, in un clima festoso e partecipativo, prenderà il via il XVI Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia, organizzato dal Comune di Milo (Ct), dalla Regione Sicilia (Assessorato Turismo e Spettacolo, Assessorato ai Beni Culturali), dalla Presidenza dell’ARS e dall’Associazione Culturale Filocomica Sant’Andrea di Milo in collaborazione con ArchiDrama di Alfio Zappalà.

“Siamo felici di questo nuovo appuntamento con il nostro amato Premio – dichiara Mimì Scalia, Direttore artistico del Premio Nazionale Teatrale “Angelo Musco” –, al quale, insieme all’amministrazione comunale di Milo, in testa il Sindaco Alfio Cosentino, teniamo molto per il valore e la ricaduta culturale sul nostro territorio. A partire dall’omaggio al nostro indimenticabile Franco Battiato, tante le novità di quest’anno tra le quali la presenza di una prestigiosa giuria tecnica e la collaborazione con ArchiDrama di Alfio Zappalà. Anche quest’anno avrò il piacere di condurre con il grande Maestro Mario Incudine, e di premiare, tra gli altri, l’attore David Coco, al quale andrà il Premio Carriera e, la scrittrice Elvira Seminara, alla quale andrà il Premio Cultura”. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 20 al 26 giugno – questa settimana segnaliamo “Le sorelle Lacroix” di Georges Simenon (Adelphi)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 20 al 26 giugno 2022

Questa settimana segnaliamo: “Le sorelle Lacroix” di Georges Simenon (Adelphi – Traduzione di Federica Di Lella, Lorenza Di Lella)

* * *

In prima posizione: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

In seconda posizione: “Fabbricante di lacrime” di Erin Doom (Magazzini Salani)

In terza posizione: “It ends with us. Siamo noi a dire basta” di Colleen Hoover (Sperling & Kupfer)

* * *

La scheda del libro: “Le sorelle Lacroix” di Georges Simenon (Adelphi)

«Ogni famiglia ha uno scheletro nell’armadio» scrive Simenon in epigrafe a questo romanzo. Nel caso della famiglia in questione lo scheletro è un segreto che lega da anni due sorelle. Un segreto che, rimosso e purulento, non può che trasudare odio. Tant’è: il collante che tiene uniti, nella solida dimora borghese di Bayeux, le figlie del notaio Lacroix, il marito di una di loro e i rispettivi figli è unicamente l’odio, un odio così spesso e pesante che sembra di poterlo toccare, un odio che si esprime attraverso sguardi, ammiccamenti, bisbigli – ed esplode non di rado in violente scenate. Ma l’odio suscita anche desideri di vendetta, e nella casa delle sorelle Lacroix ogni gesto ha il sapore della vendetta: un tentativo di avvelenamento non meno che un suicidio, perfino il lasciarsi morire di inedia di una giovane donna che a molti pare una specie di santa. Una volta penetrato in questa atmosfera intossicata da rancori e sospetti, il lettore vi rimarrà invischiato, e non potrà che andare avanti, tra fascinazione e orrore.

 

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il caso Alaska Sanders Joël Dicker La nave di Teseo 22,00
2 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
3 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
4 Kaiju No. 8. Vol. 3 Naoya Matsumoto Star Comics 4,90
5 Non tutto è perduto. Un’avventura del commissario Bordelli Marco Vichi Guanda 19,00
6 Let the game begin. Kiss me like you love me. Ediz. italiana. Vol. 1 Kira Shell Sperling & Kupfer 11,00 T
7 Come vento cucito alla terra Ilaria Tuti Longanesi 20,00
8 Il metro del dolore Marco Onnembo Mondadori Electa 16,90
9 La carrozza della Santa Cristina Cassar Scalia Einaudi 18,00
10 I miei giorni alla libreria Morisaki Satoshi Yagisawa Feltrinelli 16,00

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

IL TULLIO E L’EOLAO PIÙ STRANISSIMO DI TUTTO IL CANTON TICINO di Davide Rigiani (Minimum Fax): incontro con l’autore

Il Tullio e l'eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino - Davide Rigiani - copertina“Il Tullio e l’eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino” di Davide Rigiani (Minimum Fax): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

* * *

Davide Rigiani è nato nel 1980 a Lugano e vive a Sarzana, in Liguria. Il Tullio e l’eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino, il suo primo romanzo, ha ricevuto la Menzione speciale del Direttivo del Premio Calvino.

Abbiamo chiesto a Davide Rigiani di raccontarci qualcosa sulla genesi di questo suo libro…

 * * *

«L’immaginazione, secondo me, è una reale necessità», ha detto Davide Rigiani a Letteratitudine. «È l’atto di pensare le cose che non possiamo conoscere o, se le conosciamo, di pensarle diverse da come sono. Nel primo caso diventa la premessa di qualunque empatia, nel secondo di qualunque rivoluzione. Quando ho cominciato a scrivere “Il Tullio e l’eolao più stranissimo di tutto il Canton Ticino”, io questo volevo raccontare: che l’immaginazione è una cosa importante. Leggi tutto…

IL CASTELLO DEI FALCHI NERI di Marcello Simoni (Newton Compton): intervista all’autore

undefined“Il castello dei falchi neri” di Marcello Simoni (Newton Compton): intervista all’autore. In libreria dal 28 giugno

* * *

di Massimo Maugeri

Esce oggi il nuovo romanzo di Marcello Simoni intitolato Il castello dei falchi neri” (Newton Compton).

Siamo nell’Anno del Signore 1233. Il protagonista del romanzo,  il nobile Oderico Grifone, torna a casa in questa grande magione nelle campagne napoletane dopo aver preso parte alla crociata di Federico II. Come a volte accade, il tempo cambia persone e situazioni…

Così come per i precedenti libri ho avuto il piacere di discutere in anteprima con Marcello Simoni di questa sua nuova creatura letteraria…

– Marcello, raccontaci qualcosa sulla genesi di questo tuo nuovo romanzo. Come nasce “Il castello dei falchi neri”?
Nasce dalla duplice idea di scrivere un medieval thriller costruito su una vicenda familiare e caratterizzato da delitti “spettacolari”. Delitti, intendo, che faranno saltare il lettore sulla sedia.

– In epigrafe leggiamo questa citazione tratta da “Le mille e una notte (Pensai che sul sole fosse passata una nuvola ma, dato che eravamo d’estate, mi meravigliai e, alzata la testa mentre stavo guardando, vidi un uccello di grande mole, con ali larghe, che volava nell’aria: era esso che aveva coperto l’occhio del sole nascondendolo all’isola). In che modo si lega al romanzo? E come la commenteresti?

Uno degli argomenti centrali di questo romanzo è la falconeria. Un’arte venatoria molto praticata durante il Medioevo, anche se non ancora “codificata” così come accadrà nei secoli successivi. Il falcone è, in questo periodo, un animale dotato di un forte valore simbolico, al punto da ritrovarsi citato e classificato persino in libri insospettabili come il Tresor di Brunetto Latini. Leggi tutto…

IL DUCA di Matteo Melchiorre (Einaudi): incontro con l’autore

Il Duca - Matteo Melchiorre - copertina“Il Duca” di Matteo Melchiorre (Einaudi): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

* * *

Matteo Melchiorre è nato nel 1981. Dopo essere stato ricercatore presso l’Università degli Studi di Udine, l’Università Ca’ Foscari e lo Iuav di Venezia, è direttore dal 2018 della Biblioteca del Museo e dell’Archivio Storico di Castelfranco Veneto. Si occupa di storia economica e sociale del medioevo e della prima età moderna, e di storia della montagna e dei boschi. Autore di numerosi saggi storici, tra gli altri libri ha pubblicato: Requiem per un albero. Resoconto dal Nord Est (Spartaco 2004), La banda della superstrada Fenadora-Anzú (con vaneggiamenti sovversivi) (Laterza 2011), La via di Schenèr. Un’esplorazione storica nelle Alpi (Marsilio 2016, Premio Mario Rigoni Stern 2017 e Premio Cortina 2017) e Storia di alberi e della loro terra (Marsilio 2017).

Per Einaudi ha pubblicato Il Duca (2022). Abbiamo chiesto all’autore di raccontarci qualcosa sulla genesi di questa sua ultima opera…

 * * *

«Ho iniziato a scrivere Il Duca, cioè a pensare di scrivere ciò che molto più tardi avrebbe trovato la forma di un romanzo e che ancora più tardi avrei chiamato il Duca, in una notte del 2014», ha detto Matteo Melchiorre a Letteratitudine. «A quel tempo, la notte, mi succedevano molte cose. Non che fossi un nottambulo, o che girassi sistematicamente nottetempo. Si dà il caso, semplicemente, che in quel giro d’anni molte cose rilevanti accadessero in orari in cui adesso, ora come ora, dormo da un pezzo. Leggi tutto…

LETTURE D’ESTATE

IL CIRCOLO DI LETTURA “BIANCA GARUFI” ORGANIZZA LA SECONDA EDIZIONE DI “LETTURE D’ESTATE”


Gli ospiti: Elvira Seminara, Tea Ranno, Massimo Maugeri, Massimo Salvatore Fazio, Giuseppe Attardi

* * *

Con l’arrivo dell’estate, il Circolo di lettura “Bianca Garufi”, rappresentato dai tre fondatori Michele Caruso, Giovanni Costa ed Enrico Scandurra, anche quest’anno ha proposto all’Amministrazione comunale di Letojanni la seconda edizione di “Letture d’estate”. Un evento che lo scorso anno si è tenuto in piazza Giacomo Matteotti in cinque serate, nel corso delle quali sono stati presentati libri di autori Sellerio, Algra e Piemme, e che anche quest’anno si terrà nel corso di quattro venerdì e un infrasettimanale del prossimo mese di luglio. Così da diversificare l’offerta turistica e poter attirare a Letojanni autori e autrici di grande rilievo nazionale. L’associazione (che nonostante le restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, è sempre stata attiva) ha già concluso gli accordi con cinque scrittori che hanno accettato di venire in riva allo Jonio, due dei quali sono stati candidati all’edizione 2022 del Premio Strega e del Premio Campiello. Leggi tutto…

Categorie:Eventi

Milazzo Cult Festival 2022

Presentato il programma delle manifestazioni estive del Comune di Milazzo. Uno degli appuntamenti di maggior richiamo è il “Milazzo Cult Festival” promosso dalla Pro Loco Milazzo in collaborazione con “Demea eventi culturali” che si terrà a Villa Vaccarino.

Un “giardino letterario” che vedrà la partecipazione di illustri personaggi impegnati nel mondo della cultura.

* * *

Un cartellone estivo ricco di eventi, che saranno ospitati in massima parte tra Castello, Atrio del Carmine, Palazzo D’Amico e Villa Vaccarino. Leggi tutto…

MONTREUX ESTIVALES DU LIVRE 2022

Image from LETTERATITUDINE (di Massimo Maugeri)ESTATE DEL LIBRO NELLA CITTÀ DI CHILLON: il Montreux Estivales du livre

In coda una galleria fotografica sull’evento realizzata da Lucia Russo

 * * *

di Lucia Russo

Care m’eran così, le mie catene/Tanto un lung’uso, ch’abito si fece/Tali a farci quai siam, maligno tende. Appena prima di sospirare la ritrovata libertà, così Lord Byron (1788-1824) conclude il lungo e noto poema “Il prigioniero di Chillon” ambientato nelle viscere del castello di Chillon a Montreux (Svizzera), città dove non solo Byron, ma anche Ernest Hemingway e Vladimir Nabokov vissero parte della loro vita e scrissero pagine rimaste nella storia della letteratura.

Oggi punteggiata sul lungolago Lemano da sculture omaggio agli illustri artisti ospitati nel tempo, la città inaugura una nuova festa del libro: Montreux Estivales du livre. Leggi tutto…

TEMPESTA IN GIUGNO di Irène Némirovsky (Adelphi)

“Tempesta in giugno” di Irène Némirovsky (Adelphi)

[Traduzione di Laura Frausin Guarino, Teresa Lussone. A cura di Teresa Lussone, Olivier Philipponnat]

Il sogno della disfatta torna in libreria. Pubblicata la versione inedita di Suite francese, il capolavoro della scrittrice ebrea morta ad Auschwitz

 * * *

di Francesca Coppola   

«La Primavera, con le sue notti luminose, si faceva beffe della prudenza umana. Mentre la Senna pareva concentrare su di sé ogni sparso chiarore, catturarlo e farlo danzare nei suoi flutti. Dall’alto doveva sembrare un fiume di latte». Ma nel solco della stagione del risveglio a farsi strada è anche la guerra. Si insinua rapidamente, a ogni passo, disposta a profanare persino gli equilibri più saldi nel mezzo di una Tempesta in giugno (Adelphi, 2022) che non concede scampo. La nuova edizione di Suite francese, capolavoro di Irène Némirovsky pubblicato nel 2005, è di recente tornata in libreria in una veste filologicamente elaborata, arricchita da quattro capitoli inediti, riproponendo una Parigi oramai perduta nelle pieghe della storia.
Il caotico giugno del 1940 è difatti un esodo di anime – borghesi, intellettuali, cortigiane, madri eroiche – alla disperata ricerca del proprio destino e, in ultima istanza, della salvezza. Non poche sono le differenze tra le vicende di questi personaggi e i protagonisti della prima stesura manoscritta della Suite, quella che le figlie dell’autrice di Kiev trascinarono amorosamente con sé, nello spazio angusto di una valigia, durante la fuga dall’invasione nazista. In questa nuova Tempesta – magistralmente riscoperta da Teresa Lussone (ricercatrice in letteratura francese presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”) presso l’IMEC (Institut Mémoires de l’édition contemporaine), curata insieme a Olivier Philipponnat e Laura Frausin – l’affresco brutale, ma al contempo ironico e dolce della «disfatta» restituisce al lettore l’ultimo dono di Némirovsky e il sogno, coltivato instancabilmente, di un romanzo corale, che doveva comporsi di cinque parti ma che rimase, come è noto, incompiuto. Rileggere queste pagine, la cui genesi è travagliata tanto quanto la vita di chi le scrisse – strappata alla famiglia perché ebrea l’autrice morì di tifo, ad Auschwitz – è un’esperienza a metà strada tra l’epifania e il déja vu. Ma è anche, come osservato da Lussone nella postfazione al testo, un modo per attraversarlo, coglierne gli spazi interstiziali, capire «come e perché Tempesta in giugno è stato riscritto». Leggi tutto…

WLODEK GOLDKORN VINCE IL PREMIO INTERNAZIONALE Viareggio-Rèpaci 2022

imageViareggio-Rèpaci 2022: WLODEK GOLDKORN vince IL PREMIO INTERNAZIONALE

* * *

Viareggio, 24 giugno. La giuria del Premio Viareggio-Rèpaci 93esima edizione ha assegnato unanimamente a Wlodek Goldkorn il premio internazionale come riconoscimento al costante, generoso e qualificato impegno con cui, nella sua ultraquarantennale attività di scrittore e giornalista, ha operato per il progresso culturale e sociale dei popoli e per la pacificazione dei conflitti.

Scrittore e giornalista nato e cresciuto in Polonia, ha vissuto e studiato in Israele, vive a Firenze. Ha coordinato a lungo le pagine di cultura del settimanale l’Espresso. Negli anni Ottanta e Novanta del XX secolo è stato tra i fondatori di L’ottavo giorno e L’Europa ritrovata, riviste dedicate alla storia e alla cultura dell’Europa centrale e orientale. È coautore con Rudi Assuntino del libro Il Guardiano. Marek Edelman racconta (1998). Nel 2006 ha pubblicato La scelta di Abramo. Identità ebraiche e postmodernità, ristampato nel 2020 in una nuova edizione. In Il bambino nella neve (2016) si interroga sul senso della memoria a partire dalla storia della seconda guerra mondiale e della Shoah. Questioni di identità permeano anche L’asino del Messia (2019), in cui il filo del racconto, seguendo il destino del protagonista di Il bambino nella neve, si sposta dalle strade di Varsavia a quelle di Gerusalemme e della Terra Promessa. Nel 2021 è uscito Il bambino che venne dal fiume, una rilettura – con le tavole e disegni di Sergio Staino- del mito di Mosè in chiave avventurosa. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 13 al 19 giugno – questa settimana segnaliamo “I miei giorni alla libreria Morisaki” di Satoshi Yagisawa (Feltrinelli)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 13 al 19 giugno 2022

Questa settimana segnaliamo: “I miei giorni alla libreria Morisaki” di Satoshi Yagisawa (Feltrinelli)

* * *

In prima posizione: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

In seconda posizione: “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

In terza posizione: “Fabbricante di lacrime” di Erin Doom (Magazzini Salani)

* * *

La scheda del libro: “I miei giorni alla libreria Morisaki” di Satoshi Yagisawa (Feltrinelli)

Jinbōchō, Tōkyō: il quartiere delle librerie, paradiso dei lettori. Benché si trovi a pochi passi dalla metropolitana e dai grandi palazzi moderni, è un angolo tranquillo, un po’ fuori dal tempo, con file di vetrine stipate di volumi, nuovi e di seconda mano. Non tutti lo conoscono, i più vengono attratti dalle mille luci di Shibuya o dal lusso di Ginza, e neppure Takako – venticinquenne dalla vita piuttosto incolore – lo frequenta, anche se proprio a Jinbōchō si trova la libreria Morisaki, che appartiene alla sua famiglia da tre generazioni: un negozio di appena otto tatami in un vecchio edificio di legno, con una stanza adibita a magazzino al piano superiore. È il regno dello zio Satoru, che ai libri e alla Morisaki ha dedicato la vita, soprattutto da quando la moglie lo ha lasciato.
Entusiasta e un po’ squinternato, Satoru è l’opposto di Takako, che non esce di casa da quando l’uomo di cui era innamorata le ha annunciato che sposerà un’altra. Ed è proprio lui, l’eccentrico zio, a lanciarle un’imprevista ancora di salvezza proponendole di trasferirsi al piano di sopra della libreria in cambio di qualche ora di lavoro.
Takako non è certo una gran lettrice ma, quasi suo malgrado, si lascia sorprendere e conquistare dal piccolo mondo di Jinbōchō.
Tra discussioni sempre più appassionate sulla letteratura moderna giapponese, un incontro in un caffè con uno sconosciuto ossessionato da un misterioso romanzo e rivelazioni sulla storia d’amore di Satoru, scoprirà pian piano un modo di comunicare e di relazionarsi che parte dai libri per arrivare al cuore. Un modo di vivere più intimo e autentico, senza paura del confronto e di lasciarsi andare.

Comincia tutto a Tōkyō, nel più grande quartiere di librerie del mondo.

“Iniziai a leggere un libro dopo l’altro. Quei vecchi libri nascondevano storie per me inimmaginabili. E non mi riferisco solo a ciò che raccontavano. Dentro ognuno trovai tracce del passato: sottolineature, segnalibri, fiori secchi… Erano incontri che superavano le barriere temporali, possibili solo attraverso i vecchi libri. E così cominciai ad affezionarmi alla libreria Morisaki.”

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il caso Alaska Sanders Joël Dicker La nave di Teseo 22,00
2 La carrozza della Santa Cristina Cassar Scalia Einaudi 18,00
3 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
4 I miei giorni alla libreria Morisaki Satoshi Yagisawa Feltrinelli 16,00
5 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
6 Let the game begin. Kiss me like you love me. Ediz. italiana. Vol. 1 Kira Shell Sperling & Kupfer 11,00 T
7 La coscienza di Montalbano Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
8 Come vento cucito alla terra Ilaria Tuti Longanesi 20,00
9 Delitti a Fleat House Lucinda Riley Giunti Editore 19,80
10 Heartstopper. Vol. 1 Alice Oseman Mondadori 17,00 T

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

LE DONNE NELLA SHOAH di Bruna Bertolo (Susalibri)

Le donne nella Shoah - Bruna Bertolo - copertina“Le donne nella Shoah” di Bruna Bertolo (Susalibri)

Un viaggio nella memoria contro la cultura dell’odio e dell’indifferrenza

 * * *

di Gabriella Serravalle

Bruna Bertolo giornalista e scrittrice torinese ha presentato al Salone Internazionale del libro lo scorso 22 maggio il suo ultimo volume “Le donne nella Shoah” edizioni Susalibri.
Presenti: l’editore Angelo Panassi, Nino Boeti già Presidente del Comitato Resistenza e Costituzione della Regione Piemonte e Presidente del Consiglio Regionale, dal 12 marzo 2022 Presidente dell’Anpi Provinciale di Torino e  Pierfranco Quaglieni, giornalista, storico, Direttore generale del Centro Mario Pannunzio.
Il libro di Bruna Bertolo è un vero e proprio viaggio nella memoria, nato da un viaggio in Polonia nel 2018. Un volume in cui l’autrice narra le storie delle donne deportate e molte volte non sopravvissute alla prigionia dei campi di sterminio. Testimonianze che hanno un grande valore storico che nulla ha da invidiare a quelli maschili. Una ricostruzione storica, frutto di una grande ricerca, delle testimoni degli orrori della barbarie nazifascista che vanta una ricca documentazione fotografica. Leggi tutto…

LE CONVERSAZIONI 2022

LE CONVERSAZIONI / al via da venerdì 24 giugno a CAPRI il festival letterario di Antonio Monda e Davide Azzolini – 24 giugno > 3 luglio 2022 – Betrayal / Tradimento il tema 2022

le conversazioni

 

Ospiti della 17ª edizione a Capri e Anacapri: Atticus Lish, Rachel Eliza Griffiths, Leah Hager Cohen, Marina Sagona, Eraldo Affinati, Charmaine Wilkerson, John Banville, Frank Miller, Emanuele Trevi

  * * *

Tornano a CAPRI gli ospiti internazionali de LE CONVERSAZIONI il festival diretto da Antonio Monda e Davide Azzolini che quest’anno giunge alla 17ª edizione.

Dal 24 giugno al 3 luglio appuntamento al tramonto a Piazzetta Tragara con sei incontri per due week end consecutivi (24, 25 e 26 giugno e 1, 2 e 3 luglio – ore 19.00), a cui si aggiungono tre appuntamenti a Villa San Michele ad Anacapri, grazie alla collaborazione con la Fondazione Villa San Michele (27, 28 e 29 giugno – ore 19.00). Leggi tutto…

PREMIO BIELLA LETTERATURA E INDUSTRIA 2022: finalisti e vincitore Premio Speciale

Premio Biella Letteratura e Industria 2022 – Ecco i finalisti e il vincitore del Premio Speciale della Giuria

 * * *

Mercoledì 22 giugno, alle 18, presso Città Studi Biella si è tenuta la conferenza stampa/evento di presentazione della XXI edizione del Premio con l’annuncio dei finalisti e la proclamazione del Premio Speciale della Giuria.
L’appuntamento on line, condotto dal regista e attore della compagnia Teatrando Paolo Zanone, è visibile sui canali social del Premio (YouTube e Facebook), e sul sito www.biellaletteraturaindustria.it.

Il Premio Biella Letteratura e Industria è il primo riconoscimento in Italia dedicato a romanzi e saggi capaci di indagare i rapporti tra due mondi apparentemente distanti, quello delle arti e quello dello sviluppo industriale; esso trae la sua ispirazione dal dibattito su Letteratura e Industria, portato avanti all’inizio degli anni Settanta dalla rivista di Elio Vittorini e Italo Calvino, «Il Menabò», dalla lezione di Adriano Olivetti e dagli stimoli intellettuali di Paolo Volponi, Giuseppe Pontiggia, Raffaele Crovi, primo Presidente del Premio Biella Letteratura e Industria. Leggi tutto…

LETTERATURE Festival Internazionale di Roma 2022

Torna “LETTERATURE Festival Internazionale di Roma” – XXI edizione dal titolo “Tempo nostro”

Cinque serate di letture, performance artistiche, esibizioni e musica allo Stadio Palatino: 12, 14, 18, 19, 21 luglio 2022

* * *
Torna LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale nell’ambito dell’Estate Romana 2022.
Lo Stadio Palatino, all’interno del Parco Archeologico del Colosseo, sarà di nuovo lo straordinario scenario di Letterature Festival, con un format di cinque serate: 12, 14, 18, 19 e 21 luglio.
Il programma è a cura di Simona Cives, responsabile della Casa delle Letterature delle Biblioteche di Roma, con il contributo di un comitato scientifico composto da protagonisti di grande rilievo del panorama letterario, quali Paolo Di Paolo, Melania Mazzucco, Davide Orecchio, Igiaba Scego e Nadia Terranova. La regia e il coordinamento artistico sono di Fabrizio Arcuri. Leggi tutto…

LE DONNE DELL’ACQUASANTA di Francesca Maccani (Rizzoli)

Le donne dell'Acquasanta. Una storia palermitana - Francesca Maccani - copertina“Le donne dell’Acquasanta. Una storia palermitana” di Francesca Maccani (Rizzoli): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

* * *

Francesca Maccani, trentina di origine, vive a Palermo e insegna Lettere alla scuola secondaria. Nel 2018 vince il premio Donna del Mediterraneo con La cattiva scuola, scritto a quattro mani con Stefania Auci. Esordisce nella narrativa con Fiori senza destino (2019), finalista al premio Berto. È autrice di racconti per numerose riviste cartacee e on line.
Il nuovo romanzo di Francesca Maccani si intitola “Le donne dell’Acquasanta. Una storia palermitana” e lo pubblica Rizzoli.
Abbiamo chiesto all’autrice di parlarcene…

* * *

«Quando sono entrata nell’enorme complesso della Manifattura Tabacchi di Palermo, qualche anno fa», ha detto Francesca Maccani a Letteratitudine, «ho sentito forte il profumo di una storia, una storia che volevo raccontare. Il cortile di quello che si presenta oggi come un qualunque sito di archeologia industriale – con la particolarità di essere pigramente adagiato sul mare – di colpo si è animato di voci e di personaggi. È stato lì che ho incontrato loro, le donne dell’Acquasanta. Leggi tutto…

RICORDANDO PATRIZIA CAVALLI

È scomparsa la poetessa e scrittrice italiana Patrizia Cavalli (Todi, 17 aprile 1947 – Roma, 21 giugno 2022). Le dedichiamo questa pagina

 © ANSA

Approfondimenti su: la Repubblica, Rai News, Ansa, Il Messaggero

* * *

Nata in Umbria nel 1947, nel 1968 Patrizia Cavalli si trasferì a Roma, dove conobbe Elsa Morante, dalla cui frequentazione scaturì, nel 1974, la sua prima raccolta di poesie, a lei dedicate. Nel 1976 venne inserita nell antologia Donne in poesia – Antologia della poesia femminile in Italia dal dopoguerra ad oggi, insieme ad autrici come Maria Luisa Spaziani, Vivian Lamarque Amelia Rosselli, Anna Maria Ortese. Leggi tutto…

DIAVOLI DI SABBIA di Elvira Seminara (Einaudi) – recensione

“Diavoli di sabbia” di Elvira Seminara (Einaudi)

[Ascolta la puntata radiofonica di Letteratitudine dedicata a “Diavoli di sabbia”: Elvira Seminara in conversazione con Massimo Maugeri]

* * *

di Eliana Camaioni

Leggere Elvira Seminara è come entrare in una foresta tropicale, un ecosistema perfetto e misterioso che puoi solo attraversare, ringraziando quella natura selvaggia che affascina e sgomenta, mentre ti accoglie materna nel suo grembo.
E quando ne vieni fuori ti accorgi di quanto irripetibile e incantata sia stata quell’esperienza, e ti domandi se non si sia trattato di un miraggio o di un incantesimo, magari un ennesimo scherzo di uno dei demoni che muovono le storie raccontate nei quattordici capitoli: quattordici capitoli, più un demone in copertina, che fa quindici, Il Diavolo dei Tarocchi. Anche i conti tornano, diabolicamente.
Una presenza demoniaca che fa capolino in modo subliminale per tutta la durata della narrazione, ma il lettore non ci fa caso, intento com’è a sbirciare da dietro le tende la vita dei protagonisti: Devil sarà il nome di un albergo, mentre demoni di vento e sabbia sferzeranno una notte di tempesta, e diabolici saranno i protagonisti, due in particolare, che regaleranno al lettore il più inaspettato dei colpi di scena. Il nome del demonio che si ripete come un’evocazione ed estende la sua mano divertita e mefistofelica su tutta la storia, mescolando le carte del reale, creando verità di secondo grado, entrando come una tempesta (annunciata dagli spifferi freddi in un pub) nell’anima delle persone, mentre la vita vera li sfiora, come la sabbia a Porto Palo. Leggi tutto…

Grande successo per Taobuk Festival 2022

Taobuk Festival 2022: Verità – La Sicilia al centro della cultura. Grande successo per la XII edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara, che si conclude oggi.

Sarà possibile riviverne la magia sabato 25 su Rai 1, quando andrà in onda la Serata di Gala. La prossima edizione di Taobuk, la XIII,  si svolgerà da giovedì 15 a lunedì 19 giugno 2023

 * * *

Taormina, 20 giugno. Oltre 170 ospiti da 20 Paesi diversi tra scrittori e giornalisti, filosofi, pittori e musicisti, medici e fisici, giuristi, politici ed economisti, più di 90 incontri, la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e un pubblico di quasi 4 mila persone presente alla serata di Gala nell’incantata cornice del Teatro Antico di Taormina, tornato ad accogliere un volume di pubblico che non si registrava da prima dell’emergenza sanitaria. Sono queste le coordinate del successo di Taobuk – Taormina International Book Festival, la manifestazione ideata e diretta da Antonella Ferrara e promossa dalla Regione Siciliana che termina oggi registrando 5 giorni di incontri sold-out nei principali luoghi coinvolti – piazza IX Aprile, la Fondazione Mazzullo e il San Domenico Palace – e dopo aver esplorato la Verità, tema della XII edizione, in tutte le sue sfaccettature, con ospiti come Michel Houellebecq, Paul Auster e il Premio Nobel per la Fisica Giorgio Parisi. Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

SALERNO LETTERATURA 2022

Parte oggi la decima edizione di Salerno Letteratura: dal 18 al 25 giugno 2022

Dieci anni di Salerno Letteratura: un’occasione per ripercorrere le tappe della strada percorsa e per immaginare il futuro. Il programma è disponibile qui

 * * *

Il tema scelto – a partire da una suggestione pasoliniana – accosta due termini semplici quanto impegnativi: felicità e rivoluzione. In una stagione tanto complessa e anche drammatica, la sensazione che si può avere è quella di uno spazio angusto per la realizzazione dei desideri, per l’allegria, per i cambiamenti positivi.
Ma non bisogna smettere di immaginare alternative, di alimentare speranze concrete, di conquistare momenti di pienezza e di intensità. I libri tengono spesso insieme felicità e rivoluzione, spingono il nostro sguardo là dove si apre un varco alla metamorfosi, e alimentano la consapevolezza del miracolo di essere vivi. Salerno Letteratura 2022 offrirà moltissime occasioni per scandagliare il presente, con una particolare attenzione ai sommovimenti politici e al paesaggio dell’economia globale; con una prolusione affidata a Francesca Mannocchi, grande firma del giornalismo italiano, testimone partecipe delle guerre di questi anni. E insisterà – come nelle intenzioni del primo, grande direttore artistico, Francesco Durante – sulle connessioni tra discipline, sugli “accoppiamenti giudiziosi” fra saperi diversi, sguardi differenti e perfino contrapposti. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 6 al 12 giugno – questa settimana segnaliamo “Zero gravity” di Woody Allen (La nave di Teseo)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 6 al 12 giugno 2022

Questa settimana segnaliamo: “Zero gravity” di Woody Allen (La nave di Teseo)

* * *

In prima posizione: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

In seconda posizione: “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

In terza posizione: “Fabbricante di lacrime” di Erin Doom (Magazzini Salani)

* * *

La scheda del libro: “Zero gravity” di Woody Allen (La nave di Teseo)

Woody Allen è tornato. Che scriva di attori falliti o mucche assassine, dell’origine del pollo del generale Tso o di quella del nodo Windsor, che descriva la vita sessuale delle celebrità o il talento di un cavallo pittore, ognuno di questi racconti è spiazzante, acuto e, soprattutto, spassoso.
Tra galline annoiate, riunioni del Club degli Esploratori, la vita imprevedibile di Manhattan e il lusso di Hollywood, un libro che prosegue dopo quindici anni la straordinaria vena di narratore puro del regista premio Oscar. Zero Gravity dimostra tutta la serietà dell’irresistibile umorismo di Woody Allen.

“Allen non ha perso un briciolo della sua abilità nel divertirci. In questi tempi, uno dei pochi rimedi affidabili alla cupezza e alla disperazione è l’umorismo. In tutte le sue varianti, da quelle più raffinate a quelle più scurrili, ci ricorda che nella vita non c’è solo l’orrore. Mai come ora, è importante far scendere in pista i clown. Allora, signore e signori, ecco a voi Woody Allen.”
Dalla prefazione di Daphne Merkin

Traduzione di Alberto Pezzotta.

 

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il caso Alaska Sanders Joël Dicker La nave di Teseo 22,00
2 La carrozza della Santa Cristina Cassar Scalia Einaudi 18,00
3 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
4 La coscienza di Montalbano Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
5 Come vento cucito alla terra Ilaria Tuti Longanesi 20,00
6 Un volo per Sara Maurizio De Giovanni Rizzoli 19,00
7 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
8 Delitti a Fleat House Lucinda Riley Giunti Editore 19,80
9 Heartstopper. Vol. 1 Alice Oseman Mondadori 17,00 T
10 Rancore Gianrico Carofiglio Einaudi 18,50

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

IL RAGAZZO DI 1000 ANNI di Ross Welford (HarperCollins) – un estratto

Pubblichiamo un estratto del romanzo “Il ragazzo di 1000 anni” di Ross Welford (HarperCollins Italia)

Ross Welford sarà ospite del festival Mare di libri Domenica 19 giugno alle ore 15 presso la Sala Ressi, Teatro Galli di Rimini

 * * *

Alfie Monk sembra un normalissimo adolescente. Solo che ha mille anni e ricorda perfettamente l’ultima invasione dei vichinghi in Inghilterra. Quando un incendio distrugge tutto ciò che ama e conosce, Alfie è costretto a chiedere aiuto a due suoi coetanei. O meglio, a due VERI undicenni. Grazie a loro il ragazzo millenario scoprirà un modo di vivere diverso, un modo di vivere che non dura per sempre.

 

 * * *

Un  brano del romanzo “Il ragazzo di 1000 anni” di Ross Welford (HarperCollins) – Traduzione di Mara Pace Leggi tutto…

Categorie:Brani ed estratti

Da domani parte Taobuk – Taormina International Book Festival: riflettori puntati sulla Verità

Taobuk Festival 2022: Verità – dal 16 al 20 giugno

Image from LETTERATITUDINE (di Massimo Maugeri)

Da domani a Taobuk – Taormina International Book Festival riflettori puntati sulla Verità

 * * *

Taormina, 15 giugno. Da domani, giovedì 16 giugno, Taormina si riempirà di voci, musica, sguardi e riflessioni nel segno della Verità, partendo dalla letteratura per allargare lo sguardo alle arti, alla geopolitica e alla scienza. Sarà proprio la Verità infatti il tema della XII edizione di Taobuk – Taormina International Book Festival, la manifestazione ideata e diretta da Antonella Ferrara, che porterà a Taormina fino al 20 giugno, giganti del romanzo contemporaneo come Paul Auster e Michel Houellebecq, scienziati come il Nobel per la Fisica Giorgio Parisi e il Presidente della Repubblica che presenzierà alla celebrazione del centenario dalla morte di Giovanni Verga. Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

SULL’AMORE di Pierre Teilhard de Chardin

Sull'amore - Pierre Teilhard de Chardin - copertina“Sull’amore” di Pierre Teilhard de Chardin (Queriniana) – A. Daverio (Traduttore)

* * *

di Helena Molinari

Un volumetto. Un tesoretto.
Uno scienziato mistico gesuita che ci parla dell’ Amore.
Non è la prima volta in “Parole tra cielo e terra” che incontriamo e ospitiamo discipline e non solamente narrazione.
Ci piace coglierne il racconto perché si superino pregiudizi e non si smarrisca l’anima.
L’Amore qui come energia che costruisce il mondo.
L’Amore qui con la maiuscola e delle maiuscole di Uomo, del Te creaturale, della Creazione medesima eppure qui nella filatura semplice e laica dell’ uomo e della donna, dell’uomo con la donna che…

Leggi tutto…

GITA AL FARO 2020 a Ventotene

Dal 22 al 25 giugno Ventotene ospita l’undicesima edizione del festival letterario “Gita al Faro

 * * *

Si svolgerà dal 22 al 25 giugno l’undicesima edizione del festival letterario di Ventotene “Gita al Faro”, il cui titolo trae ispirazione dall’omonimo romanzo di Virginia Woolf, diretto da Loredana Lipperini, ideato e organizzato da Francesca Mancini, Laura Pesino e Vania Ribeca, promosso dalla nostra Associazione, in collaborazione con la Libreria Ultima Spiaggia, econ il patrocinio del Comune di Ventotene. Il partner del festival è Intesa Sanpaolo.

I sei ospiti di questa edizione saranno Edoardo Albinati (Rizzoli), Gianrico Carofiglio (Einaudi), Francesca d’Aloja (Baldini+Castoldi), Vincenzo Latronico (Giunti), Chiara Tagliaferri (Mondadori) e William Wall (Nutrimenti). Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

Al via la terza edizione del Premio Mastercard Letteratura

In partenza il Premio Mastercard Letteratura 2022

La giuria presieduta da Emanuele Trevi e composta da autorevoli scrittori, critici letterari e esponenti del mondo letterario, selezionerà le migliori opere di narrativa, con riconoscimenti che uniranno passione per i libri e sostegno a progetti solidali . Il vincitore del Premio Mastercard Letteratura, oltre ad un premio di 10.000€, riceverà 100.000€ da destinare a organismi umanitari di sua scelta tra quelli selezionati dagli organizzatori e che saranno investiti in progetti per la salute, l’istruzione e l’imprenditoria femminile Leggi tutto…

RICORDIAMO ABRAHAM YEHOSHUA con i suoi libri

Una carrellatta sull’ampia produzione letteraria di Abraham Yehoshua, per ricordare lo scrittore israeliano scomparso oggi (Gerusalemme, 9 dicembre 1936 – Tel Aviv, 14 giugno 2022). Il servizio su LetteratitudineBlog

Leggi tutto…

PIANETA TERRA FESTIVAL 2022

PIANETA TERRA FESTIVAL – Una rivoluzione per la sostenibilità –
Lucca, 6 – 9 ottobre 2022

 * * *

Arriva a Luccada giovedì 6 a domenica 9 ottobre, il Pianeta Terra Festival, diretto da Stefano Mancuso, progettato e organizzato dagli Editori Laterza e promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. La rassegna avrà luogo in alcuni degli edifici più suggestivi di Lucca, come la Chiesa di San Francesco, Palazzo Ducale, L’Orto Botanico.

Negli oltre 50 appuntamenti previsti durante i quattro giorni del festival si parlerà di ecosistemi, biodiversità, finanza green, geopolitica dell’energia, agricoltura e alimentazione, sviluppo urbano, risorse, mobilità sostenibile all’interno e nel confronto di nuove visioni politiche, sociali, filosofiche, artistiche. Leggi tutto…

PREMIO CALVINO 2022: vince Nicolò Moscatelli

Nicolò Moscatelli vince la XXXV edizione del Premio Italo Calvino con il romanzo “I calcagnanti”

image

* * *

Nicolò Moscatelli (Cantù, 1985) è il vincitore della XXXV edizione del Premio Italo Calvino con il romanzo I calcagnanti. Tre menzioni speciali della Giuria a pari merito vengono assegnate a Stefano Casanova (Pieve di Cadore, 1977) per Un chiodo storto, a Greta Pavan (Desio, 1989) per Quasi niente sbagliato e a Giorgio Benedetto Scalia (Palermo, 1991) per Vita e martirio di Saro Scordia, pescivendolo.

Il romanzo vincitore e le menzioni speciali sono stati proclamati martedì 14 giugno dai Giurati  Mariolina Bertini, Sandro Campani, Enzo Fileno Carabba, Donatella Di Pietrantonio, Orazio Labbate durante la Cerimonia di Premiazione che si è svolta al Circolo dei lettori di Torino.

Questa la motivazione della Giuria per l’opera vincitrice:  «La Giuria, preso atto della buona qualità complessiva dei manoscritti, decide di assegnare il Premio a I calcagnanti di Nicolò Moscatelli, un romanzo che costruisce con straordinaria sapienza linguistica e culturale un mondo fantastico, che mescola e fonde tratti di tanti altri mondi fantastici della tradizione narrativa e popolare italiana e non solo, quella carnascialesca e del mondo alla rovescia: un racconto accattivante che con spirito anarchico trascina il lettore, proponendo anche, sotto traccia, una sorta di laica e beffarda utopia.» Leggi tutto…

Positano Mare, Sole e Cultura 2022

Al via la XXX edizione della rassegna letteraria “Positano Mare, Sole e Cultura” – A Positano dal 18 giugno al 22 luglio

Delia Agenzia Letteraria

* * *

Il tempo meraviglioso – scrive Dino Buzzati nel suo “Il segreto del Bosco Vecchio”- s’ingrandisce d’ora in ora, inghiottendo senza pausa la vita, e accumula con pazienza gli anni, diventando sempre più immenso.
Così come il tempo meraviglioso di Buzzati, Mare, Sole e Cultura nel corso degli ultimi sei lustri è cresciuta e ha fatto di Positano il suo “Bosco Vecchio”, un luogo mitico dove la magia e l’incredibile si incontrano per dar vita a una bellezza unica ed eterna.
E così, in occasione delle celebrazioni dei cinquant’anni della scomparsa di una delle voci più rilevanti del Novecento italiano, “Mare, Sole e Cultura”, la storica rassegna letteraria presieduta da Aldo Grasso e organizzata dall’Associazione Culturale Mare, Sole e Cultura in collaborazione con Mondadori e con il Comune di Positano, torna a Positano dal 18 giugno al 22 luglio 2022 e dedica la sua XXX edizione al tema “Il tempo meraviglioso”, dando vita a un ponte letterario tra presente e passato. Leggi tutto…

MOSTRUOSA MATERNITÀ di Romana Petri (Giulio Perrone Editore)

Mostruosa maternità - Romana Petri - copertina“Mostruosa maternità” di Romana Petri (Giulio Perrone Editore, 2022)

 * * *

di Daniela Pellegrino

È tornata in libreria la scrittrice Romana Petri con una raccolta di racconti pubblicata da Giulio Perrone Editore dal titolo Mostruosa maternità. Un viaggio percorso in dodici racconti che scavano nella fragilità femminile o, meglio, in una maternità che forse non siamo abituati a concepire. Romana Petri, penna fine e schietta, indaga in quasi duecento pagine la faccia più brutale e difficile da comprendere del sentimento che lega una madre ai propri figli. Può essere materna una donna che uccide la creatura che lei stessa ha messo al mondo? Una domanda difficile, che alla fine dei racconti sembra trovare la sua risposta: sì, può esserlo. Una considerazione ovviamente soggettiva, perché questo libro non mancherà di impressionare, di sconvolgere e di far rabbrividire.
Dalla cronaca al Medioevo, dalla frustrazione alla violenza, Mostruosa maternità è una scatola chiusa in cui si sbatte da una parte all’altra alla ricerca di una ragione, di un perché rispetto a simili gesti. Un baule di verità, di episodi, di storie in cui emergono tutta la fragilità umana e la caducità dell’equilibrio che ciascuno di noi cerca di mantenere nella vita, nei rapporti, nell’amore che nutriamo. Leggi tutto…

TEATRI RIFLESSI 7: GINESTRE | dal 14 al 16 luglio 2022 torna il Festival Internazionale di Corti Teatrali

TEATRI RIFLESSI 7: GINESTRE

dal 14 al 16 luglio 2022 torna il Festival Internazionale di Corti Teatrali

* * *

Tra poco più di un mese torna Teatri Riflessi 7, il festival internazionale di corti teatrali e coreutici che aprirà la rassegna Etna in Scena all’Anfiteatro Falcone e Borsellino del Parco Comunale di Zafferana Etnea dal 14 al 16 luglio.

Diciassette compagnie, provenienti da Italia, Messico, Regno Unito e Stati Uniti, si contenderanno i premi di categoria Miglior Regia, Miglior Scrittura Originale in Lingua Italiana, Miglior Scrittura Originale in Lingua Straniera e Miglior Drammaturgia Danza, attribuiti da una giuria tecnica, formata da esperti del settore, suddivisa nelle relative commissioni, e il premio finale, Giovanni Di Bella Miglior Corto – Teatri Riflessi 7, consegnato durante la serata finale, sabato 16 luglio. Quest’ultimo sarà attribuito grazie al voto della giuria tecnica al completo, della giuria stampa e della giuria giovani. Anche il pubblico potrà esprimere la propria preferenza attribuendo una menzione speciale.

I premi sono dedicati al fondatore e presidente onorario dell’azienda Di Bella Costruzioni, partner co-organizzatore dell’evento ed erogatore dei contributi assegnati ai vincitori.  A questi si aggiunge il premio speciale alla Miglior Interpretazione, intitolato all’amica e socia di IterCulture, Valentina Nicosia, alla quale è dedicato il ritorno della manifestazione per ricordarla attraverso l’evento che  con grande passione ha organizzato e contribuito a far crescere. Leggi tutto…

IL PROCURATORE E LA CASA DEL PAVONE di Giorgio Vitari (Morrone)

Il procuratore e la Casa del pavone - Giorgio Vitari - copertina“Il Procuratore e la Casa del Pavone” di Giorgio Vitari (Morrone)

* * *

di Gabriella Serravalle

“Il Procuratore e la Casa del Pavone” è il terzo libro di Giorgio Vitari.
Dopo i primi due romanzi: “Il vestito nuovo del Procuratore” e “Il Procuratore e la bella dormiente”, ambientati rispettivamente nelle Procure di Torino e di Ivrea, accolti dal pubblico con grande entusiasmo, è uscito questo terzo volume della serie, edito da Morrone, che vede il procuratore Francesco Rotari impegnato a risolvere nuovi ed intricati casi giudiziari.
Un libro dedicato a sua moglie Luciana che assomiglia un po’ alla Luisa dei suoi romanzi.
Il luogo in cui si svolge l’intera vicenda, “La casa del Pavone” appunto è una casa di riposo situata poco fuori Asti. Leggi tutto…

Premio Viareggio-Répaci 2022: Pietro Castellitto vince il Premio Opera Prima con “Gli Iperborei” (Bompiani)

imagePREMIO VIAREGGIO – Rèpaci 2022 – 93° EDIZIONE: PIETRO CASTELLITTO VINCE IL PREMIO OPERA PRIMA CON “GLI IPERBOREI”

 * * *

 Viareggio, 10 giugno. È Pietro Castellitto ad aggiudicarsi il Premio Opera Prima al Viareggio-Rèpaci 93esima edizione con il libro “Gli Iperborei” edito da Bompiani. La Giuria presieduta da Paolo Mieli ha riconosciuto nel romanzo d’esordio del figlio d’arte che ha già conquistato il pubblico cinematografico con il suo primo film “I Predatori” con cui si è aggiudicato il premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura alla 77° Mostra del cinema di Venezia, il David di Donatello e il Nastro d’argento 2021 come miglior regista esordiente, una capacità narrativa del tutto personale e una  lucidità  critica con cui osserva e descrive lo stile di vita e i codici di pensiero e comportamento dei suoi coetanei, rampolli di una società fatta di soldi, droghe, ipocrisia nella quale si sentono intrappolati e dalla quale tentano la fuga in estate, portando con sé l’Anticristo di Nietzsche sentendosi così degli Iperborei.

Pietro Castellitto riceverà il riconoscimento nel corso della serata finale del Viareggio-Rèpaci che si terrà domenica 31 luglio 2022 in piazza Maria Luisa sul palco posto a ridosso del Grand Hotel Principe di Piemonte a Viareggio. Nelle prossime settimane verranno annunciati i vincitori del premio speciale per il giornalismo e del premio internazionale. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 30 maggio al 5 giugno – questa settimana segnaliamo “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

La carrozza della Santa - Cristina Cassar Scalia - copertinaI primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 30 maggio al 5 giugno 2022

Questa settimana segnaliamo: “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

* * *

In prima posizione: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

In seconda posizione: “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

In terza posizione: “Un volo per Sara” di Maurizio de Giovanni (Rizzoli)

* * *

La scheda del libro: “La carrozza della Santa” di Cristina Cassar Scalia (Einaudi)

La notizia di un omicidio scuote Catania, gelando gli ultimi entusiasmi della più sentita ricorrenza cittadina. Mentre nell’aria si avverte ancora l’odore acre dei fuochi d’artificio, Vanina Guarrasi è alle prese con un caso che fa scalpore. È la mattina del 6 febbraio, la festa di Sant’Agata si è appena conclusa e «la Santa», come tutti la chiamano, è rientrata nella cattedrale. Nell’atmosfera distratta, da fine evento, che pervade strade e popolazione, un uomo viene ritrovato in una pozza di sangue nell’androne del Municipio, dentro una delle Carrozze del Senato. L’opinione pubblica è sconvolta e il sindaco in persona sollecita l’intervento della Guarrasi. La vicenda si presenta subito ingarbugliata, un intrico di piste che conducono sempre alla vita privata e familiare del morto, Vasco Nocera. Vanina, però, fatica a dedicare all’indagine l’attenzione che meriterebbe. A Palermo sta accadendo qualcosa che esige la sua presenza; è un richiamo che non può ignorare. Stavolta più che mai per la soluzione del mistero saranno importanti l’aiuto della sua squadra e l’impegno del commissario in pensione Biagio Patanè, che a dispetto dell’età non si ferma davanti a niente.

 

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il caso Alaska Sanders Joël Dicker La nave di Teseo 22,00
2 La carrozza della Santa Cristina Cassar Scalia Einaudi 18,00 *
3 Un volo per Sara Maurizio De Giovanni Rizzoli 19,00
4 La coscienza di Montalbano Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
5 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90 *
6 Delitti a Fleat House Lucinda Riley Giunti Editore 19,80
7 Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo Roberto Saviano Bompiani 24,00
8 Rancore Gianrico Carofiglio Einaudi 18,50
9 Il mostro. Inchieste, scandali e dossier. Come provano a distruggerti l’immagine Matteo Renzi Piemme 17,90
10 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

TOPOGRAFIE DELL’ANIMA 2022: festival dei luoghi

TOPOGRAFIE DELL’ANIMA 2022: festival dei luoghi

 * * *

Archeologia, Antropologia, Ambiente, Architettura, Arte, Storia, Paesaggio, geografia e geopolitica, letteratura di viaggio, psicoanalisi e filosofia sono gli ambiti più importanti di cui si occuperà il nuovo progetto-festival ideato da Naxoslegge e Archeoclub Naxos-Taormina-Valle Alcantara, con la collaborazione di diverse altre realtà che, di volta in volta, saranno coinvolte nel percorso, nei differenti contesti di riferimento, in base alle diverse competenze.
Il primo ospite, con cui si inaugura la rassegna, venerdì 10 giugno presso il Lido di Naxos, è il dott. Riccardo Mondo, Psicoterapeuta, Psicologo analista AIPA e IAAP. Leggi tutto…

LE CASE DAI TETTI ROSSI di Alessandro Moscè (Fandango)

“Le case dai tetti rossi” di Alessandro Moscè (Fandango): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo

* * *

Alessandro Moscè è nato ad Ancona nel 1969 e vive a Fabriano. Si occupa di letteratura italiana. È presente in varie antologie e riviste italiane e straniere. I suoi libri di poesia sono tradotti in Francia, Spagna, Romania, Venezuela, Stati Uniti, Argentina e Messico. Ha pubblicato saggi, curato antologie poetiche e romanzi. Si occupa di critica letteraria su vari giornali. Ha ideato il periodico di arte e letteratura Prospettiva e dirige il Premio Nazionale di Narrativa e Poesia “Città di Fabriano”.

Il nuovo libro di Alessandro Moscè si intitola Le case dai tetti rossi” (Fandango): un romanzo definito come “Il racconto poetico e illuminante di un pezzo di storia del Novecento spesso dimenticato, una riflessione emozionante sulla follia, l’integrazione e la libertà”.

Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene…

* * *

«“Il romanzo Le case dai tetti rossi, casupole simili alle caserme, è imperniato sull’alienazione mentale», ha detto Alessandro Moscè a Letteratitudine. «I miei nonni materni abitavano nei pressi del manicomio di Ancona e ricordo quella struttura sin da quando ero bambino. Faccio mio il tema dell’alienazione mentale a partire dagli anni Sessanta immaginando di recuperare il diario di Arduino il giardiniere. Leggi tutto…

UNA MARINA DI LIBRI 2022

Dal 9 al 12 giugno a Parco Villa Filippina di Palermo la tredicesima edizione di Una Marina di Libri

Logo

Il programma è disponibile qui

 * * *

DSC_8317Si svolgerà dal 9 al 12 giugno a Parco Villa Filippina di Palermo la tredicesima edizione di Una marina di libri, il festival dell’editoria indipendente organizzato dal Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni, da Navarra Editore e Sellerio, con la collaborazione dell’Università degli Studi di Palermo e dalla Libreria Dudi, alla quale è affidato il programma dedicato a bambini e ragazzi.

Direttore artistico della manifestazione è il giornalista e scrittore Gaetano Savatteri; tema dell’edizione sarà “Pensieri corsari”, un omaggio a Pier Paolo Pasolini nel centenario della sua nascita. Leggi tutto…

Premio Strega 2022 – i sette finalisti: Desiati, Amerighi, Piersanti, Raimo, Bacà, Carati, Galletta

Premio Strega 2022: i sette libri finalisti dell’edizione 2022 del Premio Strega

 * * *

Oggi pomeriggio, 8 giugno, a partire dalle ore 18.30, in diretta streaming su Rai Play dal Teatro Romano di Benevento si è svolto l’ncontro con gli autori candidati e con il conseguente annuncio dei finalisti al Premio Strega 2022 (che, eccezionalmente, quest’anno sono sette).

Sono questi i sette libri finalisti che si contenderanno la LXXVI edizione del Premio Strega.

  1. Mario DesiatiSpatriati (Einaudi), presentato da Alessandro Piperno
  2. Marco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri), presentato da Silvia Ballestra
  3. Claudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli), presentato da Renata Colorni
  4. Veronica Raimo, Niente di vero (Einaudi), presentato da Domenico Procacci
  5. Fabio BacàNova (Adelphi), presentato da Diego De Silva
  6. Alessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori), presentato da Andrea Vitali
  7. Veronica Galletta, Nina sull’argine, (minimum fax) presentato da Gianluca Lioni
image

I sette finalisti del Premio Strega 2022 – Foto @ Musacchio Ianniello Pasqualini e Fucilla

Leggi tutto…

“L’Impero Romano raccontato ai ragazzi… e non solo!” di Adriano Di Gregorio (Algra)

L' Impero Romano raccontato ai ragazzi... e non solo! - Adriano Di Gregorio - copertina“L’Impero Romano raccontato ai ragazzi… e non solo!” di Adriano Di Gregorio (Algra): incontro con l’autore

 * * *

Adriano Di Gregorio è nato a Siracusa nel 1971. È docente di letteratura italiana e ha pubblicato vari libri. Inoltre, dal 2018, cura un canale Youtube, Le Lezioni di Adriano Di Gregorio, nel quale ha inserito le sue lezioni di Letteratura e di Storia dalle quali nel 2020 è stato tratto il libro La Storia raccontata ai ragazzi… e non solo, con Algra editore.

Con L’Impero Romano raccontato ai ragazzi… e non solo!” Adriano Di Gregorio continua a raccontare a ritroso nel tempo la storia con semplicità ed efficacia. In questo volume l’autore delinea le principali vicende storiche della straordinaria esperienza creatasi a Roma, dalla fondazione della città fino alla caduta dell’impero romano d’occidente e non solo perché si arriva fino all’anno Mille, sia per riallacciarsi idealmente con La Storia raccontata ai ragazzi, che parte proprio dall’XI secolo, sia per seguire le linee culturali, storiche e politiche lasciate in eredità dalla grande esperienza latina.

Abbiamo chiesto all’autore di raccontarci qualcosa su questo suo nuovo progetto.

 * * *

«Questo libro parte da lontano», ha detto Adriano Di Gregorio a Letteratitudine. «Dopo aver passato venticinque anni ad insegnare a scuola, dalle scuole medie all’università, ho deciso di ribellarmi all’idea dello studente unico che sta alla base dei manuali di letteratura italiana e di Storia, manuali che sono stati ideati per lo studente d’élite – diciamo così – per quelli del Liceo classico insomma, tagliando fuori centinaia di migliaia di studenti degli istituti tecnici e professionali, i quali, per tantissimi motivi – sociali, familiari e culturali – hanno un lessico più limitato e una minore frequentazione con il libro stampato. Leggi tutto…

PREMIO STREGA GIOVANI 2022: vince Veronica Raimo con “Niente di vero” (Einaudi)

La IX Edizione del Premio Strega Giovani va a Veronica Raimo con il romanzo “Niente di vero” (Einaudi)

[Ascolta la puntata radiofonica di Letteratitudine dedicata a “Niente di vero” (Einaudi): Veronica Raimo in conversazione con Massimo Maugeri]

* * *

Roma, 7 giugno 2022. Veronica Raimo con il romanzo Niente di vero (Einaudi) è la vincitrice della nona edizione del Premio Strega Giovani, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Strega Alberti con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca. La vincitrice è stata annunciata da Stefano Petrocchi, direttore. della Fondazione, durante la cerimonia che si è svolta al Pala Studio di Cinecittà. È stato Giuseppe D’Avino, presidente di Strega Alberti Benevento, a consegnare il premio.

Quello di Veronica Raimo, con 96 preferenze su 573 voti espressi, è stato il libro più votato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni provenienti da oltre 100 scuole secondarie superiori distribuite in Italia e all’estero (Berlino, Bruxelles, Parigi). Al secondo e al terzo posto si sono classificati Alessandra Carati, E poi saremo salvi (Mondadori), 77 voti, e Claudio Piersanti, Quel maledetto Vronskij (Rizzoli), 58 voti. Leggi tutto…

Si è concluso IL MAGGIO DEI LIBRI 2022

Con 10.380 attività e oltre un milione di partecipanti si chiude la dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri. Il bilancio dell’edizione dedicata aLeggere per comprendere.

* * *

8 giugno 2022. Ricca di appuntamenti e iniziative speciali, la dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri si è conclusa con 10.380 attività (di cui 436 digitali), in crescita complessiva di oltre il 12% rispetto allo scorso anno, riconfermandosi ancora una volta come un appuntamento atteso per diffondere e valorizzare l’amore per la lettura in tutte le sue infinite declinazioni. Inaugurata il 23 aprile a Ivrea, Capitale italiana del libro 2022, la campagna ideata dal Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura, si è chiusa il 31 maggio ad Assisi con l’edizione 2022 degli Stati generali dei Patti per la lettura, un importante momento di confronto tra i soggetti attivi nella promozione della lettura affiancato da una vera e propria festa che ha visto coinvolte le scuole del territorio, invitate a partecipare allo spettacolo Piccola strega. Lettura a due voci e musica dal vivo. Leggi tutto…

Orbetello Book Prize 2022: i finalisti e il vincitore del premio “Tributo alla Carriera”

Orbetello Book PrizePaolo Di Paolo annuncia i finalisti dell’Orbetello Book Prize e David Leavitt vincitore del premio “Tributo alla Carriera”

 * * *

Orbetello Book Prize Maremma Tuscany Coast: si è conclusa la conferenza stampa con la partecipazione del Presidente della Giuria Paolo Di Paolo, il Sindaco del Comune di Orbetello, Andrea Casamenti, l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Orbetello, Maddalena Ottali ed il responsabile dell’organizzazione, Andrea Zagami.
Siamo nel vivo del Premio Letterario che valorizza la letteratura italiana e il suo percorso internazionale. Dopo un’accurata selezione delle candidature e l’annuncio della sestina che ha visto la presenza di alcuni tra i titoli più interessanti e innovativi del panorama letterario italiano si è arrivati alla proclamazione dei tre finalisti e dell’autore straniero che riceverà il tributo alla carriera. Leggi tutto…

TAOBUK FESTIVAL 2022: il percorso tematico “Vero è falso”

Taobuk Festival 2022: il percorso tematico “Vero è falso”

Image from LETTERATITUDINE (di Massimo Maugeri)

 

Dal 16 al 20 giugno a Taormina la XII edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara

* * *

Taormina Book Festival

 

La verità contrapposta alla finzione letteraria. Un percorso attraverso i libri e le storie che raccontano la contemporaneità fino a coglierne gli elementi più nascosti.
­
­
Massimo Maugeri. I movimenti sotterranei
16 giugno, ore 16:00 – Palazzo dei Duchi di Santo Stefano
Massimo Maugeri presenterà il suo romanzo “Il sangue della Montagna”, in dialogo con la scrittrice Elena Loewenthal. Il nuovo romanzo di Maugeri propone riflessioni molteplici e sfaccettate su verità familiari, crisi dell’identità, crisi economica, follia. Leggi tutto…

Categorie:Eventi Tag:

GIOIA MIA di Tea Ranno (Mondadori) – recensione

Gioia mia - Tea Ranno - copertina“Gioia mia” di Tea Ranno (Mondadori)

* * *

In libreria da domani, martedì 7 giugno, “Gioia mia” (Mondadori): il nuovo romanzo di Tea Ranno

 * * *

di Emma Di Rao

Pietre perse, così alla fine l’avevano chiamata, quella terra in pizzo alla collina”.
Nel nuovo romanzo di Tea Ranno, “Gioia mia”, edito da Mondadori, ad avviare la narrazione è, ancora una volta, una prospettiva dall’alto, segno di quella verticalità che si traduce in una visione intessuta di cielo e di mare o, più semplicemente, immagine che la scrittrice attinge dai luoghi  amati del suo vissuto.
Devastata dalla furia della pioggia, del vento e del fuoco, quella terra si era meritata la definizione di pietre perse a causa della sua spettrale e desolata aridità che il lettore può cogliere anche nel ricorrere di suoni sibilanti contenuti nei termini che la descrivono. Ad attenuare una raffigurazione così cupa interviene l’atmosfera, improntata al più tenero affetto, che si instaura fra don Nino Sapienza e la nipote, Luisa Russo, cui egli si rivolge con il lusinghiero e soave “gioia mia”, espressione da cui già nelle prime pagine del romanzo si evince la ricca umanità della protagonista. Leggi tutto…

“Specchi deformanti”: il debutto editoriale di FuoriAsse

https://www.cooperativaletteraria.it/wp-content/uploads/2022/03/Specchi-deformanti.jpgFuoriAsse Edizioni debutta nell’editoria con una raccolta di racconti di autori vari  dal titolo “Specchi deformanti“.

 * * *

È il frutto del laboratorio di scrittura tenuto da Guido Conti nel 2020: un lavoro di ricerca letteraria e di verifica che ha permesso di giungere a un prodotto coerente con lo spirito della casa editrice

* * *

di Massimo Maugeri

Dopo la pubblicazione di ben 26 numeri (il più recente si intitola La Pietas), il magazine culturale FuoriAsse (di Cooperativa Letteraria), realizzato a Torino e diretto da Caterina Arcangelo (con collaborazioni di pregio del calibro di Daniela Marcheschi e Guido Conti), diventa anche casa editrice. Una giovanissima casa editrice improntata sul binomio ricerca/qualità. Un primo volume è stato dedicato alla figura del grande Giuseppe Pontiggia, intitolato per l’appunto “Giuseppe Pontiggia. Fare letteratura insieme” a cura di Sara Calderoni: un libro che contiene gli atti di un seminario dedicato alla figura di Pontiggia (Attraverso la testimonianza di scrittori diversi, un Pontiggia conosciuto di persona. In rilievo, non solo lo scrittore e l’intellettuale, ma anche il maestro, l’uomo, l’amico capace di sostenere esperienze di valore, in un’intelligente apertura agli altri, alla cultura umana). Leggi tutto…

CITTÀ IN FIAMME di Don Winslow (HarperCollins Italia) – recensione

Città in fiamme“Città in fiamme” di Don Winslow (HarperCollins Italia – traduzione di Alfredo Colitto)

 * * *

di Filippo Triolo

C’è una città in fiamme devastata da una guerra, c’è la fuga, la salvezza ad ogni costo, c’è una scia di sangue che fa paura, ci sono gli (anti)eroi, gli sconfitti come in ogni guerra che si rispetti. C’è un figlio in viaggio con un bambino ed un padre anziano al seguito; è l’Enea contemporaneo Danny Ryan, protagonista indiscusso di questo romanzo e (speriamo) dell’intera trilogia. Ma prima di tutto c’è lei, Pam, una donna che sembra “una visione che emerge dai sogni del mare” una donna che “porterà guai. Le donne così belle di solito li portano”. Ecco che la causa degli scontri è donna, come la tradizione epica ci ha insegnato, ecco che Pam, la fidanzata di Paulie Moretti, è la nuova Elena di Troia. Il quartiere di Providence è la nuova città di Troia.
Ed è una Troia che brucia dal caldo e dal dolore di una guerra che si poteva evitare, una città che puzza del nauseante odore del sangue versato, puzza di polvere da sparo, di corpi dilaniati, di esplosivo, puzza di eroina e affari. Puzza di Mafia. Leggi tutto…

Premio Viareggio-Répaci 2022: le terne finaliste

imagePremio Viareggio-Répaci 2022: le terne finaliste della 93° edizione – Raimo, Santoni, Stancanelli, Bre, Carabba, Damiani, Ronchey, Terrinoni, Trione – il 31 luglio la serata finale

 

* * *

Viareggio, 3 giugno. La Giuria dello storico Premio Letterario Viareggio-Rèpaci giunto alla sua 93° edizione e presieduta già dallo scorso anno dal giornalista, saggista e  storico Paolo Mieli,  si arricchisce di quattro nuovi giurati: lo scrittore Edoardo Nesi, l’autore e poeta Luca Alvino, lo scrittore e insegnate Giorgio Biferali, la caporedattrice della rivista letteraria “Nuovi Argomenti” Francesca Fabiana Ferrandi e da quest’anno ne diviene vicepresidente lo scrittore Leonardo Colombati (che tra l’altro ha disegnato lui stesso il nuovo logo del premio).

La Giuria ha annuncia oggi le terne finaliste del premio “Viareggio-Rèpaci”: Leggi tutto…

JAVIER MARIAS VINCE IL PREMIO GREGOR VON REZZORI 2022

Il Premio Gregor von Rezzori va allo scrittore spagnolo Javier Marias per il romanzo “Tomás Nevinson” (Einaudi, trad. di Maria Nicola)

Image from LETTERATITUDINE (di Massimo Maugeri)

La XVI edizione del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze si è svolta dal 30 maggio al 1° giugno a Firenze.

 * * *

La giuria del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze composta da Beatrice Monti della Corte, Ernesto Ferrero Presidente, Andrea Bajani, Alberto Manguel, Maylis de Kerangal e Edmund White annuncia il vincitore:

Javier Marias “Tomás Nevinson” (Einaudi, trad. di Maria Nicola)

MOTIVAZIONE: Berta Isla era un romanzo di attese e di fantasmi. Raccontava la storia di una donna che si ritrova a costruire la sua vita attorno all’assenza del marito. Una vita che scorre lenta e dolente, con moltissime domande e quasi nessuna risposta. La vita del marito,Tomás Nevinson, invece, dev’essere stata una vita avventurosa. È la vita di un agente segreto, piena di colpi di scena, inganni e accelerazioni. Ecco che a rigore, se il romanzo di Berta Isla era un romanzo sui vuoti, un romanzo dedicato a Tomás Nevinson dev’essere un romanzo sui pieni. Ma la letteratura non ha molto a che fare con il rigore e infatti anche Thomas Nevinson è un romanzo di attese e fantasmi, forse con ancora più attese e fantasmi. Javier Marías ha deformato la spy story e scavando dall’interno ha ritrovato le radici del romanzo psicologico. Tomàs Nevinson ci guarda e ci riguarda. È un personaggio pensoso e riflessivo, che ha capito che nell’inganno di chi vive sotto mentite spoglie c’è nascosta una porta d’accesso alle nostre verità più profonde. Leggi tutto…

PREMIO SALGARI 2022: i libri vincitori

Gianluca Barbera, Luca Di Fulvio e Orso Tosco sono i vincitori dell’edizione 2022 del Premio “Emilio Salgari” di Letteratura avventurosa

I vincitori dell'edizione 2022-2023

 * * *

Mercoledì 1 giugno sono stati annunciati i nomi dei vincitori della nona edizione del Premio “Emilio Salgari” di Letteratura avventurosa: Gianluca Barbera con il romanzo Mediterraneo (Solferino, 2021), Luca Di Fulvio con il romanzo La ballata della città eterna (Rizzoli, 2020) e Orso Tosco con il romanzo London Voodoo (Minimum Fax, 2022). Leggi tutto…

2 giugno 2022: messaggio del Presidente Mattarella alle Forze Armate

Messaggio del Presidente Mattarella alle Forze Armate in occasione del 76° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella depone una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto all'Altare della Patria,in occasione della Festa Nazionale della Repubblica

 * * *

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, il seguente messaggio:

«Il 2 giugno di settantasei anni fa, con la scelta della Repubblica, il popolo italiano si incamminò sulla strada della pace, archiviando le avventure belliciste proprie di un regime autoritario come quello fascista. Una opzione che venne poi solennemente ratificata nella Costituzione.
Il nostro contributo – e in esso delle Forze Armate – alla causa della pace e della cooperazione internazionale si è caratterizzato con l’adesione al Trattato del Nord-Atlantico sottoscritto fra Paesi amanti della libertà, con la costruzione graduale e crescente della unità europea, con la partecipazione all’ONU e alle sue iniziative.
Fu possibile realizzare un clima di crescente fiducia che, diminuendo le tensioni, consentiva di ridurre ragioni e clima di un confronto talvolta ai limiti del contrasto, senza tuttavia mai oltrepassare quelli che conducono al conflitto. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 23 al 29 maggio – questa settimana segnaliamo “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 23 al 29 maggio 2022

Questa settimana segnaliamo: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

* * *

In prima posizione: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

In seconda posizione: “Un volo per Sara” di Maurizio de Giovanni (Rizzoli)

In terza posizione: “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo” di Roberto Saviano (Bompiani)

* * *

La scheda del libro: “Il caso Alaska Sanders” di Joël Dicker (La nave di Teseo)

Dopo 10 anni esatti arriva l’attesissimo seguito di La verità sul caso Harry Quebert. Subito al primo posto delle classifiche dove finora è uscito: Francia, Svizzera, Belgio e Canada.

Aprile 1999. Mount Pleasant, una tranquilla cittadina del New Hampshire, è sconvolta da un omicidio. Il corpo di una giovane donna, Alaska Sanders, viene trovato in riva a un lago. L’inchiesta è rapidamente chiusa, la polizia ottiene la confessione del colpevole, che si uccide subito dopo, e del suo complice. Undici anni più tardi, però, il caso si riapre. Il sergente Perry Gahalowood, che all’epoca si era occupato delle indagini, riceve un’inquietante lettera anonima. E se avesse seguito una falsa pista?
L’aiuto del suo amico scrittore Marcus Goldman, che ha appena ottenuto un enorme successo con il romanzo La verità sul caso Harry Quebert, ispirato dalla loro comune esperienza con un altro crimine, sarà ancora una volta fondamentale per scoprire la verità. Ma c’è un mistero nel mistero: la scomparsa di Harry Quebert. I fantasmi del passato ritornano e, fra di essi, quello di Harry Quebert.

Traduzione di Milena Zemira Ciccimarra.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il caso Alaska Sanders Joël Dicker La nave di Teseo 22,00 *
2 Un volo per Sara Maurizio De Giovanni Rizzoli 19,00
3 Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo Roberto Saviano Bompiani 24,00 *
4 Delitti a Fleat House Lucinda Riley Giunti Editore 19,80
5 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
6 La coscienza di Montalbano Andrea Camilleri Sellerio Editore Palermo 14,00
7 Rancore Gianrico Carofiglio Einaudi 18,50
8 Il mostro. Inchieste, scandali e dossier. Come provano a distruggerti l’immagine Matteo Renzi Piemme 17,90 *
9 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
10 Tokyo revengers. Vol. 15 Ken Wakui Edizioni BD 6,50

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

IL PRESAGIO DEL PIPISTRELLO ROSSO di Lucia Russo, Maria Pina Crifò Antonello (Algra)

Il presagio del pipistrello rosso - Maria Pina Crifò Antonello,Lucia Russo - copertina“Il presagio del pipistrello rosso” di Lucia Russo, Maria Pina Crifò Antonello (Algra)

 * * *

di Consuelo Consoli

Il pensiero è il massimo piacere concesso all’uomo – scriveva Bertolt Brecht e questo libro, frutto della fantasia fervida di due scrittrici, Lucia Russo e Maria Pina Grifò Antonello, sembra essere stato scritto per rammentarlo. La protagonista di questa storia di fantascienza sociologica, infatti, Azueyla, proveniente dalla lontana ed esotica Bat City, arriva a Forgotten City incaricata di compiere una doppia missione: fare una ricognizione e accertarsi che a F.C. esistano ancora forme di vita, e riprodursi. Proprio quest’ultima cosa, il fatto cioè che le sia stato concesso di trasmettere il proprio corredo cromosomico a un altro essere vivente, riempie di orgoglio la giovane ispettrice visto che è riservato a pochi eletti, accuratamente selezionati.
C’è qualcosa con cui però Azueyla, addestrata alla più rigorosa obbedienza, non ha fatto i conti né ha previsto: un guasto alla sua strumentazione tecnologica e l’impatto emozionale e sensoriale che F. C. e le persone che conoscerà avranno su di lei. Leggi tutto…

Anne Berest vince il Grand Prix des lectrices di Elle France

La scrittrice Anne Berest, con il romanzo “La cartolina” (pubblicato in Italia dalle Edizioni E/O) vince il Grand Prix des lectrices di Elle France

 * * *

La cartolina ha venduto più di 150.000 copie in Francia dalla sua uscita nell’agosto 2021, è stato finalista al Premio Goncourt, ha vinto il Choix Goncourt United States, il Prix Renaudot des Lycéens e il Prix Littéraire des Étudiants de Sciences Po.

La cartolina è appena uscito in Italia per le Edizioni E/O e negli Stati Uniti sarà pubblicato da Europa Editions nel 2023. In Francia, è stato pubblicato dall’editore Grasset. Leggi tutto…

NESSUNA SOLITUDINE È PICCOLA di Luisa Parrelli (L’Erudita)

Nessuna solitudine è piccola - Luisa Parrelli - copertina“Nessuna solitudine è piccola” di Luisa Parrelli (L’Erudita – illustrazioni di Alessandro Bertoni)

* * *

di Dario Marsic

A un certo punto del racconto che apre la raccolta Nessuna solitudine è piccola, Luisa Parrelli fa dire a uno dei protagonisti: “Il pane è potente, ma anche fragile, come le persone. Se sei troppo brusco, lo stracci, se perdi tempo, collassa, se hai premura, non matura. Non permette imbrogli, capito?”.
La stessa cosa succede coi racconti, un genere tanto prezioso quanto difficile da maneggiare e per questo poco frequentato nonostante abbia regalato alla nostra letteratura tanti capolavori. I sei racconti che compongono questo libro sono fragili e potenti come il pane, hanno ossa piccole e una scrittura femminile, esiste una scrittura femminile e una scrittura maschile, non credete a chi dice di no, e però quelle ossa piccole li rendono leggeri e scattanti e la loro fragilità è la stessa di certe finestre che fanno da barriera al mondo per mostrarcelo più nitidamente. Leggi tutto…

Multipli Forti: Voci dalla narrativa italiana contemporanea New York 6,7,8 giugno

MULTIPLI FORTI – NEW YORK CITY –  1st Edition  6 – 7 – 8 giugno  2022

ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA – CENTER FOR ITALIAN MODERN ART (CIMA) – RIZZOLI BOOKSTORE 

Multipli FortiVoci dalla narrativa italiana contemporanea. Una iniziativa per la promozione della letteratura italiana. Un appuntamento annuale per rafforzare gli scambi letterari tra Italia e Stati Uniti.

 * * *

Al via la prima edizione di Multipli Forti, un nuovo festival di narrativa italiana contemporanea che si svolgerà dal 6 all’8 giugno in 3 prestigiosi luoghi della cultura italiana a New York: l’Istituto Italiano di Cultura, il Center for Italian Modern Art (CIMA), il  Rizzoli Bookstore

L’iniziativa è promossa dall’ Istituto Italiano di Cultura di New York diretto da Fabio Finotti con la collaborazione della Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS) e con la direzione artistica di Maria Ida Gaeta supportata da un gruppo di studiosi composto da Alessandro Giammei con Chiara Benetollo, Luca Briasco, Monica Calabritto e Eugenio Refini. Leggi tutto…

LA GRANDE INVASIONE 2022

La grande invasione di Ivrea, Festival della lettura, festeggia dieci anni: dal 2 al 5 giugno con oltre 100 ospiti italiani e internazionali, mostre e laboratori

La grande invasione - Festival della lettura

DAL 2 AL 5 GIUGNO 2022: LA GRANDE INVASIONE – IL FESTIVAL DELLA LETTURA DI IVREA X EDIZIONE – oltre 100 ospiti, 8 mostre, 45 lezioni 
L’intero programma è scaricabile cliccando qui

  * * *

Dal 2 al 5 giugno 2022 torna La grande invasione, il festival della lettura di Ivrea, che giunge quest’anno alla sua decima edizione con un programma di quattro giorni di eventi, oltre cento ospiti di cui tre internazionali, 120 incontri, 8 mostre, 45 lezioni. Oltre a festeggiare l’importante anniversario, questa edizione è impreziosita dal titolo di Capitale italiana del libro 2022 per la città di Ivrea.

Ad inaugurare il festival, il 2 giugno, una lectio di Nicola Lagioia dedicata al ruolo che il libro e la lettura hanno nelle storie personali di ogni individuo. La chiusura del festival, la sera di domenica 5 giugno dalle 18.30, vedrà protagonisti, nell’ordine: Stefania Auci e i libri che ci salvano ogni giorno, e a seguire con Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, Roberto Saviano. Leggi tutto…

PREMIO COSTA SMERALDA 2022: vincono Michele Mari, Benedetta Craveri (premiati: Orhan Pamuk, Giuseppe Barbera, Gavino Murgia)

PREMIO COSTA SMERALDA 2022 – Annunciati i vincitori: Premio Narrativa a Michele MariLe maestose rovine di Sferopoli” (Einaudi, 2021); Premio Saggistica a Benedetta Craveri con “La contessa” (Adelphi, 2021)

Al Nobel Orhan Pamuk il Premio Internazionale, a Giuseppe Barbera il Premio Cultura del Mediterraneo e un Premio Speciale a Gavino Murgia

 * * *

Nel corso della cerimonia pubblica di premiazione del Premio Costa Smeralda 2022, promosso da Consorzio Costa Smeralda, presieduto da Renzo Persico con la direzione artistica di Stefano Salis, che si è tenuta nel pomeriggio del 28 maggio 2022 al Conference Center di Porto Cervo, sono stati proclamati i due vincitori assoluti delle categorie premiate, Narrativa e Saggistica, individuati da una giuria di indiscutibile qualità, composta da: Lina Bolzoni, Marcello Fois, Elena Loewenthal e Chiara Valerio, guidati da Stefano Salis.

Lo scrittore Michele Mari con “Le maestose rovine di Sferopoli” (Einaudi, 2021) si è aggiudicato il Premio Narrativa del Premio Costa Smeralda 2022. Leggi tutto…

DOVE GLI ANGELI CAMMINANO DI NOTTE di Lucia Lo Bianco (Swanbook)

“Dove gli angeli camminano di notte” di Lucia Lo Bianco (Swanbook)

* * *

di Gabriella Maggio

Il tema  proprio  della  narrativa  di  Lucia Lo Bianco, già  nei racconti Le donne lo dicono ed. SwanBook, è  la riflessione   sulla vita attraverso l’esperienza di una donna, una come tante, che non posa a eroina né ad icona, ma vive con  semplicità la  quotidianità  consapevole di quello che le sembra necessario per sé :  amore,  lavoro,  affetti familiari, generosità, solidarietà. Beatrice, la protagonista  del romanzo  Dove gli angeli camminano di notte, edito da Swanbook, lotta solitaria per  realizzare il suo progetto di vita, opponendo  alle circostanze  difficili che deve affrontare  una quieta determinazione, individuando di volta in volta la priorità degli obiettivi : fronteggiare  l’incomprensione  dei genitori, l’ improvvisa ed immotivata violenza del marito, il rapporto incrinato con i figli che ama e per i quali fa  grandi sacrifici, la ricerca di un lavoro. Leggi tutto…

PASSAGGI FESTIVAL 2022

La decima ecima edizione di Passaggi Festival, in programma dal 18 al 19 giugno a San Costanzo (PU) e dal 20 al 26 a Fano

214 ospiti, 142 eventi, 110 libri, 9 giorni di festival in collina, in centro storico e al mare

passaggi festival 2022_cover sito_1200x321

Il programma è disponibile qui

Roberto Saviano, Vittorio Sgarbi, Guia Soncini, Catena Fiorello, il premio Campiello Giulia Caminito (26/6), Giorgia Soleri (21/6), la cantautrice HU (20/6), il magistrato Edmondo Bruti Liberati (25/6), l’esperto di bioetica e intelligenza artificiale Paolo Benanti (21/6), l’ex ministro Vincenzo Spadafora (23/6): sono alcuni dei nuovi ospiti che arricchiscono il programma della decima edizione di Passaggi Festival, in programma dal 18 al 19 giugno a San Costanzo (PU) e dal 20 al 26 a Fano. Leggi tutto…

FEDERICA DE PAOLIS racconta LE DISTRAZIONI (HarperCollins Italia)

Le distrazioniCome nasce un romanzo? Per gli Autoracconti d’Autore di Letteratitudine: FEDERICA DE PAOLIS racconta il suo romanzo “Le distrazioni” (HarperCollins Italia)

* * *

di Federica De Paolis

Quando mia figlia aveva circa due anni, frequentavo un parco di quartiere. C’era una coppia che si dava sempre il cambio, uno entrava l’altra usciva. Si davano il cambio cogliendo il figlio all’improvviso. Probabilmente per evitare di farlo piangere: trovare il padre al posto della madre o viceversa, faceva sorridere il bambino. Qualche volta l’abbiamo fatto anche io e il mio compagno, lo chiamavamo “la staffetta”. Un giorno “la staffetta” per la coppia di sconosciuti, non ha funzionato, come se non avessero colto l’attimo, non si fossero capiti. Li abbiamo visti andare in direzioni opposte, e lasciare il bambino solo. Non è successo nulla, il parco era pieno di gente, abbiamo subito richiamato il padre e la madre… ma quel movimento mi si è conficcato nella testa. Ho passato quasi dieci anni a pensare a quell’istante. E se ci scrivessi una storia? mi dicevo. Com’è possibile, che anche per un solo istante, padre e madre abbiano contemporaneamente mollato il colpo. Che cosa è successo? Che tipo di relazione c’era tra quei due?
Poi, tre anni fa, ho cominciato a lavorare per una trasmissione. Un format semplice, si dovevano raccontare storie di fecondazione assistita, una con esito positivo, una con esito negativo. Ho iniziato a intervistare delle coppie e ho scoperto, attraverso le loro storie, che il percorso della fecondazione assistita era stato durissimo, molti di loro durante quei mesi avevano finito per allontanarsi, addirittura una coppia si era lasciata una settimana prima della nascita della figlia. Perché? Leggi tutto…

PREMIO CAMPIELLO 2022: la cinquina finalista (Bacà, Pascale, Ranieri, Stancanelli, Zannoni)

PREMIO CAMPIELLO 2022, SELEZIONATA LA CINQUINA FINALISTA

Entrano in finale: Fabio Bacà con “Nova” (Adelphi), Antonio Pascale con “La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini” (Einaudi), Daniela Ranieri con “Stradario aggiornato di tutti i miei baci” (Ponte alle Grazie), Elena Stancanelli con “Il tuffatore” (La nave di Teseo), Bernardo Zannoni con “I miei stupidi intenti” (Sellerio).

Assegnato il Premio Campiello Opera Prima a Francesca Valente “Altro nulla da segnalare” (Einaudi)

 * * *

Padova, 27 maggio 2022 – È stata selezionata oggi a Padova la cinquina finalista della 60^ edizione del Premio Campiello, concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto. Nel corso di una votazione nell’Aula Magna G. Galilei di Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova, la Giuria dei Letterati ha votato tra gli oltre 350 libri ammessi al concorso dal Comitato Tecnico: Al primo turno con 7 voti Antonio Pascale con “La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini” (Einaudi), al terzo turno con 8 voti Fabio Bacà con “Nova” (Adelphi), al quinto turno con 7 voti Daniela Ranieri con “Stradario aggiornato di tutti i miei baci” (Ponte alle Grazie), al settimo turno con 7 voti Bernardo Zannoni con “I miei stupidi intenti” (Sellerio), al ballottaggio con 7 voti Elena Stancanelli con “Il tuffatore” (La nave di Teseo).

Durante la selezione la Giuria ha inoltre annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento attribuito dal 2004 ad un autore al suo esordio letterario. Il premio è stato assegnato a Francesca Valente “Altro nulla da segnalare” (Einaudi). Leggi tutto…

LA MISTERIOSA SCOMPARSA DI DON VITO TRABÌA di Sebastiano Ambra (Newton Compton)

undefined“La misteriosa scomparsa di don Vito Trabìa” di Sebastiano Ambra (Newton Compton): intervista all’autore

* * *

di Eliana Camaioni

Cosa accade quando un boss mafioso, già ricercato dalla giustizia, sparisce in circostanze misteriose? Come faranno i poliziotti da un lato, e i mammasantissima dall’altro, a ritrovarlo?
Se lo è domandato Sebastiano Ambra, giornalista, nel suo “La misteriosa scomparsa di don Vito Trabìa” (Newton Compton), un romanzo di genere che pur tuttavia spicca per alcuni caratteri originali: nella Palermo di Sciascia (a cui è dedicato un esplicito omaggio), raccontata attraverso le sue bellezze artistiche (la Zisa su tutte), la protagonista Malena Di Giacomo è la sbirra che dovrà ritrovare don Vito, ma dovrà farlo solo risolvendo esoterici e misteriosi rompicapi. Una singolare caccia al tesoro, nella quale Malena detta Lena verrà affiancata da uno psicologo toscano, Leo, investigatore per caso: e l’ironia sferzante di Sebastiano Ambra renderà complice il lettore dei continui battibecchi della strana coppia, sdrammatizzando la narrazione di genere e regalando la promessa di un sequel.

– Sei stato definito il Dan Brown siciliano, perché effettivamente il tuo romanzo, pur essendo un impeccabile giallo classico, ha in sé degli elementi mystery che lo rendono ancora più intrigante. Com’è nata l’idea di questa contaminazione?
Ho letto il paragone con Dan Brown e mi ha fatto piacere, ma credo di rendermi differente da lui per una certa tendenza a dissacrare il racconto, con i personaggi stessi che a volte cercano di non prendersi troppo sul serio. Vero è che amo inserire nella narrazione elementi che hanno a che fare con la storia e con i misteri dei luoghi attraversati dalle vicende, e spesso questo ha a che fare con leggende, con misteri, con fatti al limite del reale. Mi piace dare al lettore spunti che possano condurlo al di là del romanzo. Leggi tutto…

LA TARTARUGA – i primi titoli a cura di Claudia Durastanti

Il nuovo corso della casa editrice La Tartaruga (del gruppo editoriale de La nave di Teseo) è stato affidato alla cura di Claudia Durastanti

Dall’1 giugno in libreria i primi due titoli.

Un inedito della canadese Anne Carson, La bellezza del marito. Un saggio romanzato in 29 tanghi

Il romanzo pluripremiato della colombiana Pilar Quintana, La cagna

 * * *

Elisabetta Sgarbi nominata presidente dell'ente di gestione dei Sacri Monti - Torino Oggi«La Tartaruga inizia un nuovo corso ne La nave di Teseo. Abbiamo pensato che non bastasse rispettare l’impronta femminile e femminista data dalla sua fondatrice, Laura Lepetit, e abbiamo inteso chiedere a Claudia Durastanti di diventare, della Tartaruga, curatrice editoriale, assieme a me. Perché Claudia? Perché condivide i valori con cui La nave di Teseo è nata; perché il suo romanzo La straniera è stato forse la prima importante scoperta della neonata casa editrice, tradotto in 24 paesi; perché il suo sguardo sulla letteratura internazionale è ampio e acuto; perché la sua curiosità ci porterà a scoprire voci inedite. La nuova Tartaruga pubblicherà quattro-cinque titoli l’anno, e spazierà tra i generi (narrativa, saggistica, memorialistica, poesia). Inizierà sottolineando la continuità con La nave di Teseo, con due autrici apparentemente distanti come la canadese Anne Carson (di cui La nave di Teseo ha pubblicato Autobiografia del Rosso), e la colombiana Pilar Quintana. Nei prossimi mesi questo viaggio della Tartaruga a volte incrocerà e a volte si distanzierà, come è giusto che sia, dalle traiettorie letterarie della Nave di Teseo, per arricchire sempre di più il catalogo di voci letterarie della Nave di Teseo e rendere sempre attuale il progetto editoriale di Laura Lepetit.»
Elisabetta Sgarbi, Publisher La nave di Teseo

 * * *
Leggi tutto…

Il 31 maggio ad Assisi si conclude Il Maggio dei Libri 2022

Il 31 maggio ad Assisi l’evento di chiusura ufficiale della dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri. Nella stessa giornata, anche l’edizione 2022 degli Stati generali dei Patti per la lettura

 * * *

27 maggio 2022. Si conclude ad Assisi, “Città della Pace”, la dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri, che dopo un intenso calendario prepara il suo ultimo appuntamento della stagione. La chiusura della campagna rappresenta la cornice ideale per un altro appuntamento targato Centro per il libro e la lettura: gli Stati generali dei Patti per la lettura 2022, preceduti dalla sessione dedicata ai Patti umbri per la lettura. Momento di festa e condivisione, a rendere la giornata ancora più speciale sarà lo svelamento, presso il Sacro Convento di Assisi, di Vangelo, opera lignea di Antonio Del Donno, per la prima volta esposta al pubblico.

Il programma si apre alle ore 10.30 nella Sala delle Volte del Comune, dove Il Maggio dei Libri sarà al centro di una vera e propria festa con le scuole del territorio partecipanti allo spettacolo Piccola strega. Lettura a due voci e musica dal vivo (basato sul testo di Pascal Brullemans Piccola Strega, ed. Primavera 2020), con Alessandra Comparozzi, Giulia Zeetti e Gianfranco De Franco. Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 16 al 22 maggio – questa settimana segnaliamo “Domani e per sempre” di Ermal Meta (La nave di Teseo)

I primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 16 al 22 maggio 2022

Questa settimana segnaliamo: “Domani e per sempre” di Ermal Meta (La nave di Teseo)

[Il video della presentazione di Ermal Meta al Salone del Libro di Torino è disponibile qui]

* * *

In prima posizione: “Il mostro. Inchieste, scandali e dossier. Come provano a distruggerti l’immagine” di Matteo Renzi (Piemme)

In seconda posizione: “Poesie da spiaggia” a cura di Jovanotti e N. Crocetti (Crocetti)

In terza posizione: “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo” di Roberto Saviano (Bompiani)

* * *

La scheda del libro: “Domani e per sempre” di Ermal Meta (La nave di Teseo)

È l’inverno del 1943: nel mondo scosso dalla seconda guerra mondiale, l’Albania subisce senza piegarsi l’occupazione tedesca.
Nel piccolo villaggio di Rragam, nel nord del paese, Kajan guarda il mondo cambiare attraverso gli occhi curiosi di un bambino di sette anni. I suoi genitori sono partigiani e sono sulle montagne a combattere contro i nazisti, così accanto a lui ci sono l’amatissimo nonno Betim e Cornelius, un personaggio dal passato misterioso che segnerà la vita di Kajan.
Alla fine della guerra, la vita del protagonista sembra scorrere su binari sicuri e promette di andare verso un futuro radioso, ma nell’Albania dominata dalla dittatura comunista e nell’Europa spaccata in due dalla Guerra fredda, niente è come sembra. Dietro ogni angolo si nascondono ombre e pericoli che spingeranno il destino di Kajan a compiere traiettorie imprevedibili.
In uno straordinario romanzo di formazione, Ermal Meta racconta la storia di Kajan, che cresce nel cuore dei conflitti del Novecento, un’anima sensibile catapultata in mondi lontani.

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Il mostro. Inchieste, scandali e dossier. Come provano a distruggerti l’immagine Matteo Renzi Piemme 17,90
2 Poesie da spiaggia Jovanotti (cur.); N. Crocetti (cur.) Crocetti 15,00
3 Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo Roberto Saviano Bompiani 24,00
4 Rancore Gianrico Carofiglio Einaudi 18,50
5 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
6 Demon slayer. Kimetsu no yaiba. Vol. 19 Koyoharu Gotouge Star Comics 4,50
7 Le storie da brivido Lyon Magazzini Salani 16,80
8 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
9 Daimon. Scopri il tuo spirito guida e guarisci con i miti Selene Calloni Williams Piemme 10,90 T *
10 Giochi e risate Pera Toons Tunué 14,50

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

LA CITTÀ DEI LETTORI 2022

L’edizione 2022 de La città dei lettori: più di 100 ospiti e oltre 80 eventi per promuovere la cultura oltre ogni conflitto. Da giugno a ottobre, 27 giornate distribuite su 12 comuni toscani con i protagonisti della letteratura contemporanea

Tra i protagonisti: Francesco Guccini, Roberto Saviano, Francesca Michielin, Paolo Nori, Alba Donati, Vera Gheno, Alan Friedman, Jonathan Bazzi, Piero Pelù, Carlotta Vagnoli, Enrica Tesio, Elena Stancanelli, Marco Vichi, Caterina Soffici, Antonio Fusco, Sveva Casati Modigliani, Marco Malvaldi, Ilaria Gaspari, Claudio Piersanti, Giorgio van Straten, Catena Fiorello, Fabio Genovesi e Marco Baliani

Tante novità: dagli ospiti internazionali, con Martín Caparrós, Fernanda Trías, Luc Lang, Itamar Orlev, Olivier Guez e Barroux al doppio appuntamento con i finalisti del Premio Strega, fino alla nascita del Premio La città dei lettori Leggi tutto…

Premio Gregor von Rezzori 2022

Premio Gregor von Rezzori – XVI Edizione – Firenze, 30 maggio-1°giugno 2022

Image from LETTERATITUDINE (di Massimo Maugeri)

LA CINQUINA E IL PREMIO PER LA MIGLIORE TRADUZIONE

 * * *

La XVI edizione del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze si svolgerà dal 30 maggio al 1° giugno a Firenze.

La giuria del Premio Gregor von Rezzori – Città di Firenze composta da Beatrice Monti della Corte, Ernesto Ferrero Presidente, Andrea Bajani, Alberto Manguel, Maylis de Kerangal e Edmund White ha annunciato la cinquina: Leggi tutto…

L’EROE DI ATENE di Andrea Frediani (Newton Compton): incontro con l’autore

https://www.newtoncompton.com/files/cache/bookimages/16167/leroe-di-atene-la-saga-di-teseo-x1000.jpg“L’eroe di Atene. La saga di Teseo” di Andrea Frediani (Newton Compton): incontro con l’autore e un brano estratto dal romanzo.

 * * *

Andrea Frediani è nato a Roma nel 1963. Divulgatore storico tra i più noti d’Italia, ha collaborato con numerose riviste specializzate. Con la Newton Compton ha pubblicato diversi saggi e romanzi storici, tra i quali: Jerusalem; Un eroe per l’impero romano; la trilogia Dictator (L’ombra di Cesare, Il nemico di Cesare e Il trionfo di Cesare, quest’ultimo vincitore del Premio Selezione Bancarella 2011); Marathon; La dinastia; 300 guerrieri; 300. Nascita di un impero; I 300 di Roma; Missione impossibile; L’enigma del gesuita. Ha firmato le serie Gli invincibili e Roma Caput Mundi; i thriller storici Il custode dei 99 manoscritti e La spia dei Borgia; Lo chiamavano Gladiatore, con Massimo Lugli; Il cospiratore; La guerra infinita; Il bibliotecario di Auschwitz; I tre cavalieri di Roma e Attacco all’impero, primi volumi della Invasion Saga, I Lupi di Roma, L’ultimo soldato di MussoliniLe Williams, con Matteo Renzoni. Le sue opere sono state tradotte in tutto il mondo. Il suo sito è www.andreafrediani.it

Il nuovo romanzo di Andrea Frediani si intitola L’eroe di Atene, primo volume della Saga di Teseo (anche questo edito da Newton Compton).

Abbiamo chiesto all’autore di parlarcene…

 * * *

«Ogni tanto uno scrittore riesce a sorprendere sé stesso», ha detto Andrea Frediani a Letteratitudine. «Perfino dopo un quarto di secolo di carriera.
Per evitare di ripetermi e di annoiarmi – il che mi esporrebbe al rischio di annoiare il lettore – ormai da qualche anno tendo ad alternare abbastanza rigidamente la tipologia di romanzo che scrivo e pubblico. Così mi cimento in romanzi storici tout court, in thriller storici e in romanzi d’avventura a sfondo storico. Si tratta di tre categorie di romanzi storici ben distinti e destinate a un pubblico differente. Leggi tutto…

Il grande successo del Salone Internazionale del Libro di Torino: oltre 168.000 visitatori

Cuori Selvaggi: la XXXIV edizione del Salone Internazionale del LibroOltre 168.000 visitatori nell’edizione record del Salone Internazionale del Libro di Torino

L’edizione 2023 del Salone del Libro, la trentacinquesima, si svolgerà a Torino tra il 18 e il 22 maggio 2023

 

 * * *

La giornata di lunedì 23 maggio, ha chiuso la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro. A fare un bilancio di questo Salone, nel pomeriggio di ieri in Sala Oro, sono stati: Silvio Viale, Presidente dell’Associazione Torino, La Città del Libro; Giulio Biino, Presidente della Fondazione Circolo dei lettori; Rosanna Purchia, Assessore alla Cultura della Città di Torino; Piero Crocenzi, Amministratore delegato di Salone Libro s.r.l.; Nicola Lagioia, Direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Oltre una fiera, oltre una manifestazione culturale, un vero e proprio villaggio delle arti vissuto con intensità durante questa edizione da oltre 168.000 visitatori che hanno fatto propri non solo i padiglioni 1, 2, 3 e Oval del centro polifunzionale Lingotto e il Centro Congressi ma anche e con entusiasmo l’ampia area esterna. Grazie ad una meticolosa organizzazione degli spazi è stato possibile per i lettori e lettrici godersi l’evento anche nella giornata di sabato 21 in cui è stato registrato il picco di affluenza al Salone del Libro nella sua storia. Leggi tutto…

PREMIO STREGA EUROPEO 2022 a Amélie Nothomb e Mikhail Shishkin

Premio Strega Europeo 2022. Vincono ex aequo Amélie Nothomb e Mikhail Shishkin

* * *

Amélie Nothomb, con il romanzo Primo sangue (Voland), e Mikhail Shishkin, con il romanzo Punto di fuga (21lettere), si aggiudicano ex aequo la nona edizione del Premio Strega Europeo. Il riconoscimento è stato assegnato anche a Federica Di Lella e a Emanuela Bonacorsi, traduttrici dei libri vincitori, quale segno tangibile dell’importanza che hanno le traduzioni come strumento di dialogo e di conoscenza. Nel corso della cerimonia di premiazione al Circolo dei lettori, condotta dalla giornalista Eva Giovannini, sono intervenuti, oltre ai cinque autori finalisti, Giovanni Solimine e Stefano Petrocchi, rispettivamente presidente e direttore della Fondazione Bellonci, Emanuele Sacerdote, in rappresentanza di Strega Alberti Benevento, che offre il premio ai vincitori, Vittorio Bo, commissario del Sistema delle Biblioteche e dei Centri Culturali di Roma Capitale, Eugenio Tangerini, responsabile delle relazioni esterne di BPER Banca, che offre il premio alla traduzione, e Giulio Biino ed Elena Lowenthal, rispettivamente presidente e direttrice del Circolo dei Lettori di Torino. Il Premio Strega Europeo consolida la collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino. Leggi tutto…

AVVENNE A NAPOLI. PASSIONE TRA VOCE E PIANO: Eduardo De Crescenzo, Julian Oliver Mazzariello, Federico Vacalebre (La nave di Teseo)

AVVENNE A NAPOLI. PASSIONE TRA VOCE E PIANO: Eduardo De Crescenzo, Julian Oliver Mazzariello, Federico Vacalebre (La nave di Teseo / Betty Wrong edizioni musicali)

Esce il 26 maggio il CD “AVVENNE A NAPOLI passione per voce e piano” con 20 canzoni tra le più prestigiose del repertorio, dalla voce iconica di Eduardo De Crescenzo e il pianoforte eurocentrico di Julian Oliver Mazzariello. Nel cofanetto il LIBRO di Federico Vacalebre “Le storie del Canzoniere Napoletano” introdotte da Eduardo De Crescenzo.

Pubblicato e distribuito dall’etichetta discografica Betty Wrong edizioni musicali di Elisabetta Sgarbi, in collaborazione con La nave di Teseo

“E’ il mio omaggio ai Maestri che mi hanno insegnato l’Arte dei Sentimenti: perché le emozioni hanno un suono preciso, hanno parole precise ma per riconoscerle, bisogna impararle” (Eduardo De Crescenzo).

Martedì 24 maggio al Teatro Filodrammatici di Milano (via Filodrammatici, 1) alle ore 11 presentazione e showcase di “Avvenne a Napoli passione per voce e piano” di Eduardo De Crescenzo e Julian Oliver Mazzariello, cofanetto CD + libro in uscita il 26 maggio per La nave di Teseo in collaborazione con Betty Wrong Edizioni Musicali.

 * * *

“Sono nato a Napoli nel 1951. “Per quelli della mia generazione è stato come bere da subito a una fonte magica. Quel periodo straordinario tra il 1800 e il 1900 o poco più – che aveva raccolto le sapienze di tanti poeti e musicisti su un genere che definiamo “Canzone Classica Napoletana” – era già all’imbrunire ma forti e vive erano le emozioni che aveva lasciato impresse nel cuore degli uomini. Quelle canzoni erano state nella giovinezza dei nostri genitori, avevano educato e infiammato i loro amori, avevano confortato la loro adolescenza straziata dalla guerra. Le nostre mamme le cantavano mentre ci cullavano o per consolarci dopo un pianto disperato. Leggi tutto…

GIOVANNI FALCONE (libri per ricordarlo)

Libri per ricordare Giovanni Falcone (Palermo, 18 maggio 1939 – Palermo, 23 maggio 1992): a trent’anni dalla sua scomparsa

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/6/61/Giovanni_Falcone_2.jpg

Leggi tutto…

NOSTOS 2022 – Festival del viaggio e dei viaggiatori

Nostos. Festival del viaggio e dei viaggiatori – VII edizione – Siracusa, dal 27 al 29 maggio 2022

Si rinnova l’appuntamento con Nostos. Festival del viaggio e dei viaggiatori, giunto alla sua VII edizione, organizzato dalla associazione culturale Art.9, in collaborazione coll’assessorato alla cultura del comune di Siracusa. Per questa edizione 2022, dal 27 al 29 maggio, la direzione artistica ha scelto un singolare percorso che comprende un omaggio al grande poeta americano, Ezra Pound, nei cinquanta anni dalla sua scomparsa. Pound incarna, simbolicamente, la catabasi nel ventre del XX secolo, sia per il valore della sua poesia che, con quella di Eliot rappresenta uno dei punti di svolta nella poesia novecentesca (quest’anno ricorrono anche i cento anni della “Terra desolata”), sia per la esperienza esistenziale che lo vede protagonista. Leggi tutto…

IL PREMIO VITTORINI 2022 al Salone del Libro di Torino

Il Premio Letterario Nazionale Elio Vittorini al Salone Internazionale del Libro di Torino

image

Torino, 22 maggio 2022 – Sono 36  gli autori e 26 le case editrici che si contenderanno il successo finale nella XXI edizione del Premio Letterario Nazionale Elio Vittorini.

L’annuncio è avvenuto ieri pomeriggio al Salone internazionale del libro di Torino dove il Premio Vittorini, nel solco di una collaudata tradizione che per alcuni anni era stata interrotta, è tornato protagonista nello stand della Regione Siciliana al fianco dell’Associazione Siciliana Editori. Leggi tutto…

Salone Internazionale del Libro di Torino: il grande successo del Rights Centre 2022

Rights Centre 2022: grande successo (450 partecipanti da 21 paesi) e un nuovo Premio in collaborazione con la Fiera del Libro di Francoforte

Cuori Selvaggi: la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro

Si conferma un successo il Rights Centre 2022: 450 partecipanti, 21 paesi, 50 case di produzione cinematografiche

Annunciato anche l’Aficionado Award: Nuovo premio rivolto alle iniziative editoriali, nato dalla collaborazione tra il Salone del Libro, la Fiera del Libro di Francoforte e l’Helsinki Group Leggi tutto…

MORDI E FUGGI. IL ROMANZO DELLE BR di Alessandro Bertante (Baldini + Castoldi)

Mordi e fuggi. Il romanzo delle BR - Alessandro Bertante - copertina“Mordi e fuggi. Il romanzo delle BR” di Alessandro Bertante (Baldini + Castoldi)

“Mordi e fuggi” è nella dozzina dei libri finalisti all’edizione 2022 del Premio Strega

  * * *

di Alessandra Angelucci

Alberto Boscolo è la voce narrante di “Mordi e fuggi – il romanzo delle BR” dello scrittore Alessandro Bertante, candidato al Premio Strega 2022. Una voce potente, quella del giovane protagonista Alberto: schietta, fresca e impudente, come sa essere solo quella di un ragazzo di vent’anni che, dall’essere “con tutti e tutto”, decide di passare dall’altra parte del fiume ed essere “contro”. E se decidi di essere “contro” negli anni Settanta, il rischio della perdita non è contemplato sin dall’inizio, perché vuoi solo combattere una società asfittica, perbenista e borghese. Vuoi essere rivoluzionario. La perdita, appunto, non esiste, perché non è fra le possibilità pensabili. La svolta militare invece sì, perché la «rivolta deve essere imprudente e maledetta», non certo timorosa.
Ma cosa significa essere rivoluzionari? Un interrogativo che potrebbe appartenere anche a un adolescente dei nostri tempi, smanioso di essere riconosciuto fra molti in una società sorda e deludente, incapace di costruire ponti per i sogni. Leggi tutto…

Al via il Salone Internazionale del Libro di Torino 2022: dal 19 al 23 maggio

Comincia stamattina “Cuori Selvaggi”, XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino: dal 19 al 23 maggio 2022, al Lingotto Fiere

Cuori Selvaggi: la XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro

L’intero programma è disponibile online cliccando qui

Il pdf del programma è disponibile qui

 * * *

Ci siamo, dunque. Comincia la tanto attesa nuova edizione del del Salone Internazionale del Libro di Torino. Cuori selvaggi è il tema: un fil rouge che accompagnerà gli appuntamenti, le conversazioni, gli spettacoli, le letture, i concerti di questa XXXIV edizione del Salone del Libro.

In questi tempi inquieti, in cui si mescolano turbolenze e speranze, il Salone del Libro invita la sua comunità di lettori e lettrici a correre selvaggiamente verso un orizzonte fatto di sentieri ancora non battuti e di sconfinata libertà, come si evince dal manifesto di quest’anno, curato dall’illustratore e autore italiano Emiliano Ponzi. Se la primavera è la stagione della rinascita, Torino sarà a maggio uno dei più importanti luoghi dove respirare questo clima e dove esplorare i nostri cuori alla ricerca della parte più luminosa e pura, in nome dell’amicizia, della pace tra i popoli, del dialogo e dell’amore per la cultura. Leggi tutto…

EDITORIA: la varia è in flessione nel primo quadrimestre 2022

Nei primi quattro mesi del 2022 l’editoria italiana di varia, ovvero romanzi e saggi venduti nelle librerie fisiche e online e nella grande distribuzione, è in flessione


AIE al Salone Internazionale del Libro: un confronto tra editori sul futuro del settore 

 * * *

Nei primi quattro mesi del 2022 l’editoria italiana di varia, ovvero romanzi e saggi venduti nelle librerie fisiche e online e nella grande distribuzione, è in flessione del 3,7% a valore e del 2,5% a numero di copie rispetto ai primi quattro mesi del 2021, che avevano registrato un andamento particolarmente positivo.

Le vendite a prezzo di copertina nelle prime sedici settimane sono state pari a 469,1 milioni di euro, le copie vendute 31,585 milioni. L’incremento rispetto ai primi quattro mesi del 2019, ovvero rispetto al periodo pre-pandemia, è del 16% a valore e del 17,1% a numero di copie. Leggi tutto…

PREMIO MONDELLO 2022: i vincitori

ImageI vincitori della 48a edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello

Vincono Vincenzo Latronico, Michela Marzano, Domenico Starnone per l’Opera Italiana. Mario Baudino per l’Opera Critica. Franco Moretti riceve il Premio Speciale della Giuria

 

* * *

Sono stati proclamati i vincitori della quarantottesima edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello: sono Vincenzo Latronico con Le perfezioni (Bompiani), Michela Marzano con Stirpe e vergogna (Rizzoli), Domenico Starnone con Vita mortale e immortale della bambina di Milano (Mondadori), per la sezione Opera Italiana; Mario Baudino con Il teatro del letto. Storie notturne tra libri, eroi, fantasmi e donne fatali (La Nave di Teseo), per la sezione Opera Critica.

Il saggio Falso movimento. La svolta quantitativa nello studio della letteratura di Franco Moretti (Nottetempo) riceve, su proposta del Presidente, il Premio Speciale della Giuria. Leggi tutto…

QUANDO LE UOVA NON SI TROVAVANO D’INVERNO di Rosalda Schillaci (Algra Editore)

Quando le uova non si trovavano d'inverno - Rosalda Schillaci - copertina“Quando le uova non si trovavano d’inverno” di Rosalda Schillaci (Algra Editore)

 * * *

di Enrico Scandurra

Un romanzo sulla guerra. In particolare sulla Seconda Guerra mondiale. Una guerra non come tante altre, ma che scoppia per uno strano destino e che lega le storie, le esistenze di uomini e donne spesso rubate. Consegnate alla violenza e raccontate, in questo caso, con una maestria e una qualità scritturale molto rare di questi tempi. Una scrittura pulita, resa ancora più fluida dall’incalzante trama di “Quando le uova non si trovavano d’inverno” (Algra Editore), ultima fatica letteraria della scrittrice catanese Rosalda Schillaci, che in questo nuovo romanzo storico, pesca ancora una volta nel suo delicato e possente substrato poetico. Da poetessa acclamata e stimata nel senso più vero, la Schillaci tesse, in questo nuovo ensemble letterario, una storia struggente e, al tempo stesso, legata al territorio della Sicilia Orientale e non solo. Una storia che ha inizio il 9 settembre 1943, ventunesimo anno dell’Era fascista, dopo la firma dell’armistizio e che si svolge in luoghi differenti, tra teatri di guerra, campi di prigionia e paesini saturi di profumi e bellezza, nonostante siano stati fiaccati e prostrati dai bombardamenti e dai rastrellamenti, causati da chi in un rapido cambio del gioco delle parti, da nemico è divenuto amico, oppure nel cambio di casacca ha indossato i panni del traditore o quelli del nuovo carnefice. Leggi tutto…

UN OCCIDENTE PRIGIONIERO di Milan Kundera (Adelphi)

“Un Occidente prigioniero” di Milan Kundera (Adelphi)
Premesse di Jacques Rupnik e Pierre Nora – Traduzione di Giorgio Pinotti

* * *

Segnaliamo con piacere questo volumetto di Milan Kundera intitolato “Un Occidente prigioniero” ed edito da Adelphi con premesse di Jacques Rupnik e Pierre Nora (traduzione di Giorgio Pinotti). Il sottotitolo ha una valenza molto significativa: “O la tragedia dell’Europa centrale”.
«Ci sono congressi di scrittori più importanti, o comunque più memorabili, dei congressi del Partito», scrive Jacques Rupnik nella sua premessa. «Questi ultimi, nella Cecoslovacchia comunista, si susseguivano tutti uguali, mentre i congressi di scrittori potevano essere imprevedibili e talvolta forieri di radicali cambiamenti nei rapporti fra il potere e la società.
Ci sono poi discorsi congressuali che segnano un’epoca e che, riletti oggi, mantengono intatto tutto il loro signi$cato. Subito pensiamo a quello contro la censura pronunciato a Mosca, nel maggio 1967, da Solženicyn, e alla bella canzone di Guy Béart che ha ispirato: « Il poeta ha detto la verità, deve essere giustiziato »… Meno noti sono i sorprendenti discorsi tenuti a Praga, un mese dopo, al Congresso degli scrittori, a cominciare da quello di Milan Kundera. Leggi tutto…

SQUILIBRI FESTIVAL 2022: la prima edizione

Un nuovo Festival, SquiLIBRI. In uno dei posti più suggestivi della costa adriatica, In Abruzzo, a Francavilla al mare

A Francavilla al mare (Chieti), parte la prima edizione di SQUILIBRI, Festival delle narrazioni, nato da un’idea di Peppe Millanta, autore e scrittore e il Comune di Francavilla al mare. Il 24, 25 e 26 Giugno con eventi in diversi luoghi, vicini tra loro e affacciati sul mare.

 * * *

A dare inizio alla prima serata, i finalisti della Cinquina del Premio Strega, unica tappa per la Regione Abruzzo, insieme ad oltre trenta appuntamenti con autori di grande rilievo nazionale e internazionale.

Dacia Maraini, Paolo Crepet, Nina Zilli, Michele Zatta, Gabriella Genisi – Le indagini di Lolita Lobosco, Michela Marzano, Pierdante Piccioni (Doc Rai1), Enrica Tesio, Maura Chiulli, Remo Rapino, Andres Montero e molti altri ancora. Leggi tutto…

L’ALLEGRA BRIGATA FRANCESCANA di Andrea Vaona (Edizioni Messaggero)

L' allegra brigata francescana. San Francesco e i suoi primi compagni - Stefano Lanzini,Maurizio Stedile,Andrea Vaona - ebook“L’allegra brigata francescana. San Francesco e i suoi primi compagni” a cura di Andrea Vaona (Edizioni Messaggero Padova)

* * *

di Helena Molinari

Un’intervista ricca di spunti, un altro libro fortemente terrestre e altrettanto celestiale.
Grazie della sua generosa partecipazione all’autore, padre Andrea Vaona.
– Finalmente un testo su Francesco e i suoi primi fratelli che consegna a chi legge con semplicità, senza accanimenti, dissertazioni stantie e rivendicazioni, le fonti, e in esse nomi di fratelli di cui forse i più ignoravano l’esistenza.
Là dove davvero scaturisce acqua, con naturalezza e rispetto per quelle più note rispetto alle meno rimaneggiate. 

Mi è sembrato e mi sembra come se tutto sia spinto dal medesimo antico desiderio vivifico o sbaglio?  Leggi tutto…

LA PAROLA AMORE UCCIDE di Jadel Andreetto e Guglielmo Pispisa (Nero Rizzoli)

La parola amore uccide (Nero Rizzoli) - Bookrepublic“La parola amore uccide” di Jadel Andreetto e Guglielmo Pispisa (Nero Rizzoli)

Intervista (con il coinvolgimento dei personaggi letterari del romanzo)

* * *

di Eliana Camaioni

In una Bolzano estiva, infuocata dalla canicola, un nuovo caso vede di nuovo assieme la coppia Karl Rottensteiner e Tanino Barcellona, protagonisti di “La parola amore uccide” (Rizzoli) il nuovo giallo della consolidata coppia Jadel Andreetto e Guglielmo Pispisa, che firmano assieme il secondo volume, dopo il successo di “Tutta quella brava gente” (Rizzoli 2020), pubblicato con lo pseudonimo Marco Felder. Un’esplosione in un centro d’accoglienza per immigrati, che ha ucciso una giovane donna, e un delitto che sembra avere un movente passionale, le cui evidenze sembrano inchiodare Angelica Guidi, primo dirigente della mobile ed ex fiamma di Karl: due omicidi apparentemente slegati fra loro, due strade che Tanino e Karl si troveranno a percorrere nuovamente da soli, mettendosi entrambi nei guai. Due protagonisti che lasciano la pagina e prendono vita nell’immaginario del lettore, tanto da far venire voglia di intervistarli direttamente, senza passare per i rispettivi autori.

Ed è quello che, con un gioco di fantasia e la complicità di Jadel e Guglielmo, abbiamo provato a fare.

– Buongiorno ragazzi, e benvenuti. Grazie per essere venuti. Approfittiamo dell’assenza dei vostri autori, e cominciamo con le domande difficili. Le loro pagine si alternano, entrambi vi raccontano, ciascuno a modo suo. Dite la verità: chi dei due vi porta in scena meglio? Quale mano preferite, quella ironica e dissacrante di Guglielmo o quella descrittiva e puntuale di Jadel? Leggi tutto…

CLASSIFICA: dal 2 all’8 maggio – questa settimana segnaliamo “Città in fiamme” di Don Winslow (HarperCollins Italia)

Città in fiamme - Don Winslow - copertinaI primi 40 titoli in classifica nella settimana dal 2 all’8 maggio 2022

Questa settimana segnaliamo: “Città in fiamme” di Don Winslow (HarperCollins Italia)

* * *

In prima posizione: “Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo” di Roberto Saviano (Bompiani)

In seconda posizione: “Rancore” di Gianrico Carofiglio (Einaudi)

In terza posizione: “Fabbricante di lacrime” di Erin Doom (Magazzini Salani)

* * *

La scheda del libro: “Città in fiamme” di Don Winslow (HarperCollins Italia)

Due imperi criminali si spartiscono il controllo del New England. Finché una bellissima Elena di Troia dei giorni nostri non si mette in mezzo tra irlandesi e italiani, scatenando una guerra che li spingerà a uccidersi a vicenda, distruggerà un’alleanza e metterà a ferro e fuoco un’intera città. Se potesse scegliere, Danny Ryan vorrebbe una vita senza crimine e un posto al sole tutto per sé. Ma quando quel sanguinoso conflitto si inasprisce, mettendo i fratelli l’uno contro l’altro, la conta dei morti sale vertiginosamente e lui si ritrova costretto a mettere da parte i suoi desideri e a prendere una decisione che cambierà per sempre la sua esistenza: per salvare gli amici a cui è legato da sempre e la famiglia che ha giurato di proteggere assume il comando, diventa uno stratega spietato, l’eroe di un gioco insidioso in cui chi vince vive e chi perde muore. E forgerà una dinastia che dalle grigie strade di Providence arriverà fino agli studios di Hollywood e agli scintillanti casinò di Las Vegas. Città in fiamme è un’Iliade moderna, contemporanea, il primo romanzo di una trilogia che abbraccia generazioni e al pari dei classici antichi esplora temi intramontabili come la lealtà, il tradimento, l’onore. Ed è l’ulteriore conferma del genio narrativo di Don Winslow, “uno dei più grandi narratori americani di sempre” (Stephen King).

* * *

Posizioni dal n. 1 al n. 10

Pos. Titolo Autore Editore Prezzo Tasc. Note
1 Solo è il coraggio. Giovanni Falcone, il romanzo Roberto Saviano Bompiani 24,00
2 Rancore Gianrico Carofiglio Einaudi 18,50
3 Fabbricante di lacrime Erin Doom Magazzini Salani 15,90
4 Le storie da brivido Lyon Magazzini Salani 16,80
5 Una storia. Autobiografia Luciano Ligabue Mondadori 22,00 *
6 One piece. Celebration edition. Con gadget. Con Poster. Vol. 100 Eiichiro Oda Star Comics 18,00 *
7 Violeta Isabel Allende Feltrinelli 20,00
8 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover Sperling & Kupfer 15,90
9 Le mogli hanno sempre ragione Luca Bianchini Mondadori 18,50
10 Città in fiamme Don Winslow HarperCollins Italia 22,00

 

Posizioni dal n. 11 al n. 40

Leggi tutto…

SOTTO IL VULCANO: Fuori luogo (a cura di Andrea Bajani)

Esce il terzo numero della rivista “Sotto il Vulcano”, diretta da Marino Sinibaldi, una pubblicazione a cadenza trimestrale che ha per ogni numero, come ospite, un curatore diverso per la parte monografica.

Il terzo numero “Fuori Luogo” è a cura di Andrea Bajani e illustrato da Nicolò Pellizzon (Maggio – Luglio 2022 – pagg. 144, euro 16 – in uscita il 12 maggio). Tra gli altri segnaliamo i contributi di Jhumpa Lahiri, Cees Nooteboom, Mircea Că rtă rescu, David Szalay e Angelo Ferracuti.

In coda al post, un estratto della rivista: il contributo di Adelelmo Ruggeri

* * *

Racconti, reportage, interviste, riflessioni personali e analisi sociali: i più importanti scrittori, filosofi, artisti, scienziati italiani e stranieri ci accompagnano attraverso i grandi mutamenti di questo nostro tempo inquieto.
Dopo due numeri curati da Helena Janeczek e Melania G. Mazzucco, che hanno ospitato contributi inediti, tra gli altri, di George Saunders, Etgar Keret, Javier Cercas, Colum McCann, Banana Yoshimoto e Paolo Giordano, sarà Andrea Bajani a condividere con Marino Sinibaldi la scelta del tema principale del numero. Che avrà per titolo Fuori luogo e proverà a raccontarci come e perché i flussi umani, ma anche il nostro modo di intendere il mondo attraverso mappe e confini, siano di nuovo al centro della discussione per comprendere l’attualità. Tra gli autori ospitati, Jhumpa Lahiri, Cees Nooteboom, Mircea Cărtărescu, David Szalay e Angelo Ferracuti, oltre a Walter Siti, Fabio Genovesi, Marco Balzano, Juan Gabriel Vásquez, Ilaria Gaspari e Laura Imai Messina, che proseguono la loro collaborazione attraverso le loro rubriche. Leggi tutto…

L’ARCHEOLOGIA DELL’AMORE di Cătălin Pavel (Neo Edizioni) – un estratto

L'archeologia dell'amore - Dal Neanderthal al Taj Mahal“L’archeologia dell’amore. Dal Neanderthal al Taj Mahal” Cătălin Pavel (traduzione di Bruno Mazzoni – Neo Edizioni). Di seguito, l’introduzione del libro

Cătălin Pavel, il 22 maggio sarà per la prima volta in Italia (al Salone del libro di Torino) e arriverà attraverso l’Istituto Romeno in occasione dell’uscita di questo suo ultimo libro.

* * *

Archeologo, studioso dell’antichità e divulgatore scientifico romeno, Cătălin Pavel racconta l’amore, le relazioni e gli affetti a partire dalle tracce che si sono lasciati alle spalle: dai resti archeologici della preistoria (un ipotetico incontro tra sapiens e neanderthal) fino ai reperti di inizio ‘900. Usa l’amore per portarci nell’indagine tipica dell’archeologia, alternando all’approccio scientifico riflessioni personali. La scrittura raffinata che accompagna il metodo induttivo-deduttivo proprio di ogni scienza è una boccata d’aria fresca per la mente del lettore. Un libro di grande eleganza, acume e, soprattutto, ironia.

Le parole dell’autore: “Ciò che potremmo fare è ricostruire i nostri sentimenti partendo dai resti del passato. Nella preistoria, dove mancano fonti scritte, l’archeologia è l’unico modo – buono o cattivo che sia – per capire cosa accade ad una coppia. In quale altro modo possiamo scoprire quanto ci sia vicino un anonimo abbraccio dell’Età del Ferro? I casi di studio proposti mostrano che anche gli oggetti – e le ossa – per quanto frammentari, dicono qualcosa che i testi sull’amore non potranno mai dire. Dalle tombe di Adamo ed Eva a quelle dei soldati della Prima guerra mondiale, dal papiro orfico di Mangalia alle iscrizioni in un lupanare pompeiano, il lettore è invitato a partecipare a un insolito esperimento tra le dinamiche storiografiche dell’amore”.

* * *

L’introduzione di “L’archeologia dell’amore. Dal Neanderthal al Taj Mahal” Cătălin Pavel (traduzione di Bruno Mazzoni – Neo Edizioni) Leggi tutto…

IL POSTO DELLA CENERE di Beatrice Monroy (Arkadia)

Il posto della cenere - Beatrice Monroy - copertina“Il posto della cenere” di Beatrice Monroy (Arkadia): incontro con l’autrice e un brano estratto dal romanzo

 * * *

Beatrice Monroy vive a Palermo. Lavora come autrice e narratrice per Rai Radio3 Suite. Storie della meraviglia e dello stupore è l’ultimo ciclo di racconti andato in onda. Ha insegnato Drammaturgia nella Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo. Per il Teatro Massimo di Palermo cura la serie di narrazioni Vi racconto l’opera da cui il saggio Custodi del silenzio (Editoria e Spettacolo, 2021). Sempre per il teatro ha scritto Storia di Giulietta, presentato a “Tramedautore” (2019). È autrice dei romanzi Elegia delle donne morte (Navarra, 2011), Niente ci fu (Edizioni La Meridiana, 2012), Ragazzo di razza incerta (Edizioni La Meridiana, 2013), Oltre il vasto oceano. Memoria parziale di Bambina (Avagliano, 2013), Dido operetta pop (Avagliano, 2015), Via delle case dipinte (Glifo, 2018).

Il nuovo romanzo di Beatrice Monroy si intitola “Il posto della cenere” e lo pubblica Arkadia…

Abbiamo chiesto all’autrice di parlarcene…

* * *

“Una ventina di anni fa mi trovavo a fare dei giri di presentazione negli Istituti italiani di cultura nel sud della Francia” ha detto Beatrice Monroy a Letteratitudine; “a Nizza sono stata avvicinata da un signore che mi ha dato un dépliant invitandomi a chiedere un periodo di scrittura in una residenza per scrittori che si trovava lì vicino e di cui lui, JJ Boin era il direttore e inventore. Leggi tutto…