Archivio

Archive for the ‘Annunci’ Category

IoScrittore 2020

imageScelti i 300 finalisti della decima edizione di IoScrittore, il torneo alla ricerca di nuovi talenti della narrativa italiana (organizzato dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol).

Martedì 16 giugno alle 18.30, sulla pagina Facebook di IoScrittore, saranno rese note le 300 opere ammesse alla fase finale

 * * *

La decima edizione del Torneo letterario IoScrittore, gratuito e promosso dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol – cui fanno capo le case editrici Astoria, Bollati Boringhieri, Chiarelettere, Corbaccio, Garzanti, Guanda, Longanesi, Nord, Ponte alle Grazie, Salani, Tea, Tre60, Vallardi – entra nel vivo: è giunto il momento di svelare i nomi dei 300 finalisti che accederanno alla seconda fase della gara, nella quale saranno giudicate le opere intere e che decreterà i dieci vincitori.

L’annuncio, tutto digitale, è in programma per martedì 16 giugno alle 18.30 in diretta sulla pagina Facebook di IoScrittore: interverranno Stefano Mauri, Presidente e AD del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (GeMS) nonché ideatore del Torneo, e lo scrittore Enrico Galiano, protagonista in classe, in libreria e sui social, con il suo nuovo romanzo Dormi stanotte sul mio cuore (Garzanti). A moderare l’incontro sarà Antonio Prudenzano, giornalista e responsabile del sito ilLibraio.it, tra i partner del Torneo insieme a Circolo dei Lettori, il LibraccioIBS.it e Ubik. Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

LibLive: una serie di incontri in omaggio a Luis Sepúlveda

Dal 15 giugno prende il via LibLive su ilLibraio.it: una serie di incontri in omaggio a Luis Sepúlveda

 * * *

Logo LibLiveilLibraio.it,  rende omaggio a Luis Sepúlveda, scomparso a causa del coronavirus, con un palinsesto di incontri e iniziative che coinvolgeranno molte scrittrici e scrittori ma anche chi vorrà trovare uno spazio aperto e disponibile, seguito da moltissimi lettori, per parlare di libri, di manifestazioni e iniziative che coinvolgono tutta la filiera del libro: autori, librai, giornalisti, editori, bibliotecari. Leggi tutto…

LIBRO, UN BENE ESSENZIALE PER I SOCI DELLA DANTE

Un accordo con il gruppo editoriale “La nave di Teseo” (La nave di Teseo, Baldini+Castoldi, La Tartaruga, Oblomov e Linus) garantirà ai soci SDA nel mondo due anni di offerte esclusive

Società Dante Alighieri

 * * *

“È il momento di leggere ancora di più e di sostenere gli editori. La riapertura delle librerie rappresenta una piccola parte di ciò che possiamo fare a favore del mondo dell’editoria, ma non basta! Non tutti hanno librerie sotto casa e possono rifornirsi di tutti i titoli che vorrebbero. Chi è un divoratore di libri vorrà tornare a essere l’assiduo avventore di quel luogo meraviglioso che è la libreria, ma se il contenimento dei contagi passa dal limitare le uscite, come possiamo garantirci la nostra amata lettura e sentirci al sicuro? Se consideriamo poi la difficile situazione economica mondiale, il nostro potrebbe essere inteso anche come un piccolo gesto di solidarietà verso la nostra comunità di lettori nel mondo”. lanavediteseo logoCosì il Segretario Generale della Società Dante Alighieri Alessandro Masi spiega le motivazioni dell’accordo che ha portato la Dante a trovare nel gruppo editoriale “La nave di Teseo”  – con cui ha già collaborato alla realizzazione del libro L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della Commedia, di Giulio Ferroni – il partner per un’operazione a favore della lettura del libro italiano nel mondo. Leggi tutto…

PREMIO DEAPLANETA 2020: vince FEDERICA DE PAOLIS con “Le imperfette”

FEDERICA DE PAOLIS VINCE LA SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO DEA PLANETA CON IL ROMANZO LE IMPERFETTE

Federica De Paolis ha vinto il premio DeA Planeta 2020

La conferenza stampa si è tenuta stamattina nell’ambito di una videoconferenza sulla piattaforma Zoom.us alla presenza di circa un’ottantina tra giornalisti e addetti ai lavori. Oltre alla vincitrice, Federica De Paolis, hanno partecipato la vincitrice della scorsa edizione del Premio, Simona Sparaco (quest’anno in giuria), che ha effettuato una sorta di virtuale e affettuoso “passaggio di consegne”, Gian Luca Pulvirenti (Amministratore Delegato di DeA Planeta Libri) e Stefano Izzo (editor e responsabile della narrativa italiana in DeA Planeta)

 * * *

https://i1.wp.com/www.premiodeaplaneta.it/uploads/sites/14/2020/05/cover-con-fascetta.jpgMilano, 11 maggio 2020Federica De Paolis è la vincitrice della seconda edizione del Premio letterario DeA Planeta, promosso da DeA Planeta Libri, con l’opera inedita Le imperfette, un romanzo familiare centrato sul tema delle apparenze e sulla necessità di prendere coscienza di se stessi.

 

A causa dell’emergenza sanitaria nazionale e dei provvedimenti in corso, quest’anno non si è potuta tenere la cerimonia di premiazione inizialmente prevista. La giuria composta da Pietro Boroli (Presidente De Agostini Editore), Claudio Giunta (docente e scrittore), Rosaria Renna (conduttrice radiofonica e televisiva), Simona Sparaco (vincitrice della precedente edizione) e Manuela Stefanelli (direttrice Libreria Hoepli) si è riunita in videoconferenza e, dopo un ampio confronto, ha proclamato Federica De Paolis vincitrice del Premio DeA Planeta 2020 cui ha concorso con lo pseudonimo di Paola Punturieri con l’opera Le imperfette, presentata sotto il titolo provvisorio Apri gli occhi.

 

La vincitrice, Federica De Paolis, già autrice di alcuni romanzi pubblicati da Fazi, Bompiani e Mondadori, si è aggiudicata la dotazione del premio pari a 150.000 Euro, la pubblicazione in Italia con DeA Planeta e in lingua spagnola presso case editrici del Gruppo Planeta, insieme alle traduzioni in inglese e francese. Leggi tutto…

NAXOSLEGGE PER SERGIO CLAUDIO PERRONI

In occasione della #GiornataMondialedelLibro e del diritto d’autore Naxoslegge rende omaggio all’opera dell’amico scrittore (e traduttore) Sergio Claudio Perroni.

image

Leggi tutto…

AUGURI DI BUONA PASQUA 2020

Auguri di Buona Pasqua

[In questa particolarissima festività caratterizzata dalla compresenza dell’epidemia da Covid-19 vi proproniamo il video e il testo dell’omelia di padre Cantalamessa condivisa in occasione della celebrazione del Venerdì Santo presieduta da Papa Francesco. Riteniamo che possa essere una buona occasione di riflessione a prescindere dal fatto di essere credenti]
Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

WOODY ALLEN: ad aprile la sua autobiografia

“A proposito di niente”: l’Autobiografia di Woody Allen – In Italia il volume sarà pubblicato ad aprile da La nave di Teseo

 * * *

Risultato immagini per elisabetta sgarbi letteratitudinenewsA proposito di niente è la storia completa della vita, personale e professionale, di Woody Allen, attraverso il suo impegno nel cinema, a teatro, in televisione, nei nightclub e nella stampa. Allen racconta anche del suo rapporto con la famiglia, gli amici, e gli amori della sua vita.

“Sono felice e onorata che Woody Allen abbia scelto La nave di Teseo per pubblicare la sua autobiografia, che attendevamo da molti anni”, ha detto Elisabetta Sgarbi, direttrice editoriale de La nave di Teseo“, e che abbia scelto di continuare a lavorare con i suoi editori di sempre, primo fra tutti Umberto Eco, per noi una presenza viva, che per primo lo portò, come scrittore, in Italia.” Leggi tutto…

BUON 2020 DA LETTERATITUDINE

BUON NATALE 2019 DA LETTERATITUDINE

NAXOSLEGGE tra i Grandi Eventi siciliani nell’anno del suo decennale

Naxoslegge tra i grandi eventi della Regione Siciliana

Risultati immagini per naxoslegge letteratitudine

È notizia ufficiale, recente, la pubblicazione del calendario dei grandi eventi della Regione Siciliana, redatto dall’ Assessorato al Turismo della Regione. Grazie a Naxoslegge anche la città di Giardini Naxos entra nel novero delle altre segnalate per i grandi eventi. Leggi tutto…

TAOBUK 2020: il tema dell’edizione del decennale sarà L’ENTUSIASMO

Decennale Taobuk: nel 2020 il festival sarà dedicato all’entusiasmo

image

Dal 18 al 22 giugno a Taormina, la decima edizione del festival ideato e diretto da Antonella Ferrara

 * * *

TAOBUK 2020: L’ENTUSIASMO

Elogio del sacro fuoco che accompagna i più spettacolari balzi in avanti dell’umanità 

Scrittori, artisti e pensatori da tutto il mondo declinano il tema in un ricco programma Leggi tutto…

DeA Planeta acquisisce i libri delle serie Netflix “La casa di carta” e “Élite”

DeA Planeta Libri annuncia l’acquisizione dei diritti di lingua italiana dei libri ufficiali delle serie Netflix La casa di carta ed Élite

 * * *

A seguito dell’accordo globale tra il Gruppo Planeta e Netflix, DeA Planeta libri annuncia che pubblicherà in Italia i libri ufficiali delle due serie fenomeno globale nel 2020.

«Siamo molto contenti di questa nuova acquisizione, che ci vede coinvolti a livello global con gli altri editori del Gruppo Planeta con un partner così importante come Netflix. Anche grazie a questo accordo, DeA Planeta Libri si conferma ancora una volta una delle realtà più dinamiche dello scenario editoriale italiano. Credo anche che i libri che pubblicheremo potranno emozionare tutti coloro che sono stati incollati agli schermi e si sono appassionati a queste storie» dice Daniel Cladera, direttore generale editoriale di DeA Planeta Libri. Leggi tutto…

Accordo tra la casa di produzione Wildside e il collettivo I Diavoli

Wildside del gruppo Fremantle e il collettivo I Diavoli chiudono un accordo esclusivo di first look

Il collettivo I Diavoli sottoporrà – in via prioritaria ed esclusiva – a Wildside di Mario Gianani e Lorenzo Mieli qualsiasi idea, concept, format e soggetto sviluppato, ai fini di una eventuale realizzazione di serie televisive o di film. Leggi tutto…

ROBERTO SAVIANO dirigerà una nuova collana per BOMPIANI

Il 16 ottobre arriveranno in libreria per Bompiani i primi due titoli della nuova collana MUNIZIONI diretta da Roberto Saviano

 * * *

La data di uscita non è casuale: il 16 ottobre sarà l’anniversario dell’uccisione della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia e uno dei due volumi, Di’ la verità anche se la tua voce trema, raccoglie alcuni dei più importanti reportage di Daphne scelti dai suoi figli Andrew, Matthew e Paul insieme con Roberto Saviano.

L’altro volume s’intitola Fariña e l’autore è Nacho Carrettero, giornalista investigativo per El País. Questo libro è stato messo al bando dall’autorità giudiziaria spagnola per aver raccontato la storia del narcotraffico in Galizia; poi riabilitato, ha scalato le classifiche di vendita.

Di seguito: il manifesto di Roberto Saviano e informazioni sulla collana Leggi tutto…

13 ANNI DI LETTERATITUDINE

 

Cari amici,
un altro “giro di boa” si è compiuto. Letteratitudine, nato nel settembre del 2006, varca la soglia del tredicesimo anno di attività.
Solo due parole giusto per ringraziare di cuore tutti voi per essere ancora qui dopo tutto questo tempo, per il vostro continuo sostegno e per l’affetto con cui continuate a seguirci (un saluto speciale ai tanti nuovi amici che hanno iniziato a seguirci nel corso di questi ultimi dodici mesi).
È bello sapere che ci siete!
Andiamo avanti, dunque.
Buona vita e buone letture a tutti!

(Massimo Maugeri) Leggi tutto…

CHI VINCERÀ IL PREMIO CAMPIELLO 2019?

PER MAGGIORI DETTAGLI CLICCA QUI

Leggi tutto…

BUON FERRAGOSTO 2019 (e buona prosecuzione di vacanze da Letteratitudine)

CETTI CURFINO va a MAZARA LIVE 2019

Cetti Curfino (Cover)CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo) a MAZARA LIVE 2019

Il 17 luglio a Mazara del Vallo (Trapani) – h. 19:30 presso il Collegio dei Gesuiti, nell’ambito degli eventi dell’estate mazarese organizzata dal Comune  si svolgerà la presentazione del romanzo  “Cetti Curfino” di Massimo Maugeri (La Nave di Teseo).
L’autore dialogherà con la professoressa Mariapia Sammartano.

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

* * *

[Dallarassegna stampadel romanzo]

Leggi tutto…

CETTI CURFINO va a TAOBUK 2019

Cetti Curfino (Cover)CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo) a TAOBUK 2019

Tema dell’evento: Il desiderio di riscatto attraverso la scrittura

 * * *

Lunedì 24 giugno 2019, alle h. 16, presso il Palazzo Ciampoli di Taormina, nell’ambito degli eventi di Taobuk 2019 (festival letterario internazionale di Taormina), si svolgerà la presentazione del romanzo “Cetti Curfino” di Massimo Maugeri (La nave di Teseo)

L’autore Massimo Maugeri dialoga con Daniela Sessa, docente e critica letteraria.

 

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

 

image

* * *

[Dalla rassegna stampa del romanzo]

Leggi tutto…

LA MILANESIANA FA VENT’ANNI: la conferenza stampa

LA MILANESIANA ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi compie vent’anni

Grande “laboratorio di eccellenza” di letteratura, cinema, musica, arte, scienza, filosofia: ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi. Il progetto de La Milanesiana è quello di far incrociare saperi e arti diverse, sia per provenienza culturale che disciplinare, portando a Milano e in Italia i maggiori talenti dei vari campi della cultura: premi Nobel per la Letteratura, Nobel per la Scienza, Oscar del Cinema e musicisti.

Per questo la conferenza stampa dell’edizione di quest’anno sarà una grande festa. Si svolgerà martedì 21 maggio 2019 – ore 10.30, presso il Piccolo Teatro Grassi, via Rovello, 2 – Milano. Leggi tutto…

SALONE DEL LIBRO DI TORINO 2019: la dichiarazione di Halina Birenbaum e gli interventi di Regione Piemonte e Comune di Torino

imageRiportiamo il seguente comunicato del Salone Internazionale del Libro di Torino, diramato attraverso la propria pagina Facebook. (Approfondimenti qui e qui)

 * * *

Nel centenario della nascita di Primo Levi, la XXXII edizione del Salone del Libro ha presentato un programma culturale improntato ai valori di pace, accoglienza e ripudio di ogni fascismo, ogni odio etnico e razziale.
La casa editrice Altaforte, vicina a idee in odore di fascismo, ha acquistato uno stand che ha subito scatenato le reazioni sdegnate di scrittori, intellettuali, editori, lettori, e una parte consistente della comunità che ogni anno si raccoglie intorno al Salone.

Anche molti espositori destinati a condividere lo spazio con lo stand della casa editrice Altaforte hanno espresso grande turbamento e perplessità.

Inizialmente abbiamo fatto prevalere le ragioni della contrattualistica privata, ma a fronte di un crescendo di esternazioni fatte dagli animatori della casa editrice Altaforte, alcuni dei quali si definiscono militanti di Casa Pound, esternazioni che hanno turbato e offeso ancora di più i valori intorno a cui si riconosce la comunità del Salone del Libro, abbiamo presentato un esposto alla Procura della Repubblica. Leggi tutto…

AUGURI DI BUONA PASQUA 2019

Auguri di Buona Pasqua

LETTERATITUDINE va in pausa per qualche giorno… ma augura a tutti voi, e ai vostri cari, serene festività pasquali e giorni di pace.
Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

BUON NATALE 2018 E FELICE 2019 DA LETTERATITUDINE

BUON NATALE 2018 E FELICE 2019 DA LETTERATITUDINE

* * *

https://i1.wp.com/www.carloneworld.org/images/Speciale_Natale/gif_animate/buon_Natale/snowybridgebymindy-blank.gif

IL CIRCOLO DEI LETTORI DELLA DOZZA: attività 2019

IL CIRCOLO DEI LETTORI DELLA DOZZA – Bologna, da gennaio a luglio 2019

Un progetto di Lettura, e di incontro con gli autori, organizzato dall’Università di Bologna in favore del Carcere La Dozza

 * * *

Foto del docente“Il progetto nasce nell’ambito del Patto per la Lettura promosso dal Comune di Bologna a tutte le istituzioni cittadine, per diffondere la lettura in tutti gli ambienti e presso tutte le generazioni”, racconta a Letteratitudine la professoressa Paola Italia del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna. “Come Università di Bologna lavoriamo da tempo in stretto contatto con il Carcere La Dozza, grazie al collega Prof. Basevi, responsabile dei rapporti Carcere-Università, poiché molti sono gli iscritti che frequentano i nostri corsi di laurea e sostengono gli esami. Abbiamo voluto però estendere la nostra partecipazione alle numerose attività che già si svolgono presso il Carcere della Dozza con una iniziativa speciale, promossa dagli studenti del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica e da me coordinata: un vero e proprio circolo di Lettori che ha il duplice scopo di aumentare le dotazioni dei volumi delle varie biblioteche delle sezioni del carcere e coinvolgere i detenuti nella lettura di alcuni testi che toccano i grandi temi della libertà e della giustizia.
Siamo stati sostenuti dalla Direttrice del Carcere, Dott.ssa Clementi e dal responsabile delle attività culturali, Dott. Ziccone, ma anche dalle case editrici che hanno partecipato al nostro progetto inviando varie copie dei volumi che saranno letti durante il periodo del Circolo”.

Leggi tutto…

ITALIA PAESE OSPITE ALLA NON/FICTION BOOK FAIR DI MOSCA

Italia Paese Ospite d’onore alla XX edizione della Non/Fiction International Book Fair di Mosca (28 novembre – 2 dicembre 2018)

PROSPETTIVA ITALIA | ITALIANSKIJ PROSPEKT

– Presenti alcuni tra i maggiori autori italiani contemporanei –

 * * *

Marcare una continuità di intenti, sottolineare la forza di una lunga tradizione, promuovere autori e libri italiani in Russia: è con questi obiettivi che da mercoledì 28 novembre a domenica 2 dicembre l’Italia torna a Mosca come Paese Ospite d’onore alla XX edizione della Non/Fiction International Book Fair dopo aver preso parte alla Moscow International Book Fair nel settembre 2011.

Un impegno costante che si inserisce nel virtuoso percorso di valorizzazione della cultura e dell’industria editoriale del nostro Paese – già Ospite d’Onore a Parigi (2002), Rio De Janeiro (3003), Guadalajara (2008), Montreuil (2009), Mosca (2011), Calcutta (2012), Abu Dhabi (2016) e Tehran (2017) – reso possibile grazie all’adesione di tutte le istituzioni coinvolte: il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Ambasciata d’Italia a Mosca, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, il Centro per il libro e la lettura, l’AIE-Associazione Italiana Editori e la media partnership della RAI – Radiotelevisione Italiana.

La vivace atmosfera della Central House of Artists, sede della fiera, ospiterà gli appuntamenti del programma italiano, promosso dal Centro per il libro e la lettura e definito di concerto con l’Ambasciata d’Italia a Mosca e l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca. A fare da trait d’union delle iniziative sarà il tema guida Prospettiva Italia, un nome che richiama le grandi arterie stradali delle metropoli russe e omaggia la nostra tradizione artistica, evocata dall’accenno alla tecnica prospettica.

Un coinvolgimento su più livelli che segna un ulteriore passo avanti nella solida collaborazione tra Italia e Russia e non trascura nessun aspetto, come testimoniano i 29 editori presenti negli spazi del Padiglione Italia, realizzato dall’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane su una superficie di 160 mq, tra lo spazio B2B, riservato all’incontro con gli operatori professionali, e l’area libreria gestita da Torgoviy Dom Knigi Moskva, con una selezione di circa 2000 volumi tra opere in lingua originale e in traduzione russa, con particolare attenzione alla presenza dei libri degli autori invitati.

Presenti alcuni tra i maggiori autori italiani contemporanei: Leggi tutto…

CARLO CARABBA è il nuovo responsabile di narrativa italiana in HarperCollins Italia

HarperCollins Italia in espansione arricchisce la squadra di lavoro con Carlo Carabba (che dal 2015 è stato responsabile editoriale della narrativa italiana di Mondadori).

 

Pubblichiamo, di seguito, il comunicato diramato dalla HarperCollins Italia

 * * *

Per HarperCollins Italia il 2018 si sta rivelando un anno straordinario: da gennaio ad oggi la casa editrice è cresciuta del 127% rispetto allo stesso periodo del 2017. HarperCollins Italia è una realtà in rapidissima espansione, che dal 2016 è riuscita a quintuplicare la propria quota di mercato, arrivando a pubblicare circa 90 novità all’anno, coprendo tutti i generi – dalla narrativa ai libri legati al grande cinema, passando per il memoir e la varia illustrata – e avendo a catalogo circa 200 titoli. Ed è dunque in un’ottica di rafforzamento della squadra che HarperCollins Italia annuncia oggi la nomina di Carlo Carabba a Responsabile editoriale della Fiction Italiana, a partire dal 19 novembre.

Nel suo ruolo Carabba avrà la responsabilità dello scouting, acquisizione e sviluppo degli autori italiani, a diretto riporto della Direttrice editoriale Sabrina Annoni.

L’ingresso di Carlo Carabba e la nuova configurazione editoriale che vede la Fiction straniera affidata a Ilaria Marzi, la Non Fiction affidata a Chiara Scaglioni e la Varia affidata a Patrizia Segre consentiranno una maggiore focalizzazione ed efficacia nell’acquisizione di grandi autori e nella scoperta di nuove voci, al fine di allargare il portafoglio autori in tutti gli ambiti di mercato. Leggi tutto…

MEDITERRANEA: La via di terra a Palermo

image

Siamo artisti, scrittori e cittadini a sostegno di Mediterranea Saving Humans, la rete civica che sulla via delle migrazioni di mare sta garantendo la presenza di una nave di monitoraggio e soccorso, la Mare Jonio. La nave è finanziata attraverso il nostro crowdfunding, a cui chiunque può contribuire.
Perché lo facciamo?
Perché non è normale essere costretti a scappare dalle proprie case, dai propri Paesi.
Non è normale mettere a rischio la propria vita e quella dei propri cari nel tentativo di vivere l’unica possibilità di mantenersi in vita e avere ancora una prospettiva di futuro. Leggi tutto…

LA DOMENICA VESTIVI DI ROSSO: il nuovo romanzo di Silvana Grasso

La domenica vestivi di rosso LA DOMENICA VESTIVI DI ROSSO di Silvana Grasso (Marsilio, 2018)

 * * *

Silvana Grasso presenterà il libro alla Feltrinelli Libri e Musica di Catania, Via Etnea 283, martedì 23 ottobre 2018 dalle ore 18:00. Intervengono Salvo Andò e Nicolo Mineo. Ingresso Libero

Torna in libreria con un nuovo romanzo Silvana Grasso, che mette in scena pirandellianamente la sua “Uno nessuno e centomila” in stivali di camoscio e minigonna. La domenica vestivi di rosso (Marsilio) racconta la parabola ambiziosa e seduttrice di Nera, una ragazza di provincia nel 1968. Che cosa è stata e dove ha fallito l’emancipazione?

* * *

Non è un maschio Nerina, non ha cinque dita per piede come tutti i neonati, ma sei. Non la cresce la sua giovanissima madre di sangue, ma due grasse quasi madri, una col diabete, l’altra senza. Nascondere le dita dei piedi che, nell’immaginario del suo paese, di anno in anno diventano dieci, venti, cinquanta, è la sua prima prova di forza e resistenza al mondo. La seconda, quasi epica, è ammettere che, nonostante la sua bellezza, innegabile quanto la sua sensualità, sono solo i suoi piedi il polo d’attrazione per i maschi. Tutti vogliono, sempre e solo, cominciare dalla svestizione dei suoi piedi per poi magari, svelato l’enigma, non procedere oltre. Quel punto di debolezza, ad arte enfatizzato dal mistero, diventa il magnete con cui, invece, concupire e sedurre, secondo un progetto quasi cinematografico, di cui Nerina scrive il canovaccio negli anni della sua adolescenza, al liceo classico, e dopo, negli anni dell’università a Catania: anni in cui dal Nord veniva sganciato in Sicilia il Sessantotto come una bomba in tempi di guerra. Leggi tutto…

NAXOSLEGGE: anticipazioni sul 2019 e “La Grecia necessaria”

Qualche anticipazione sull’edizione 2019 di Naxoslegge: Le opere e i giorni. Uomini, donne, popoli, memorie

Risultati immagini per fulvia toscano letteratitudineSi è conclusa con grande entusiasmo la VIII edizione di Naxoslegge e già il direttore artistico Fulvia Toscano (nella foto accanto), ci consegna delle anticipazioni sul tema e su alcuni progetti della IX edizione che, come di consueto, sarà realizzata nel corso del mese di settembre 2019 ma che, come ogni anno, avrà tutta una serie di percorsi preliminari, a partire da gennaio 2019.
Il tema scelto per la prossima edizione del festival è “Le opere e i giorni. Uomini, donne, popoli, memorie“. “Sarà un anno”, come spiega Fulvia Toscano, “interamente dedicato alla analisi sulla necessità di fare storia, leggere la storia, riappropriarsi della storia. In un momento in cui, anche sul piano delle discutibili scelte delle politiche scolastiche, che minano al cuore lo studio di questa fondamentale disciplina, ci sembra un impegno etico proporre una riflessione sulla necessità della memoria storica. Nell’ambito del festival, dalla prima edizione, abbiamo aperto una finestra sulla storia, con la sezione La storia siamo noi, quest’anno tutto il festival sarà declinato su temi inerenti la storia, la macro e la micro storia, che si intreccia con le dinamiche politiche, economiche, sociali, che guarda alla complessità degli scenari contemporanei, con uno sguardo attento al passato e uno visionario verso il futuro. le opere e i giorni, appunto, il titolo, di matrice esiodea, che contiene in sè un’etica del lavoro, storie di uomini e donne che costruiscono, a volte anche demoliscono, lungo il confine segnato da Kronos”. Leggi tutto…

L’AMICA GENIALE: i trailer della serie Tv

Pubblichiamo i trailer della serie Tv tratta dalla quadrilogia de L’AMICA GENIALE di Elena Ferrante (Edizioni E/O)

La prima visione è prevista per il 30 ottobre 2018 su Rai Uno

 

 

* * *

L’amica geniale è una serie televisiva italo-statunitense diretta da Saverio Costanzo, trasposizione dell’omonima serie di romanzi scritta da Elena Ferrante.

Risultati immagini per l'amica geniale locandinaLa serie verrà distribuita all’estero da FremantleMedia in versione sottotitolata con il titolo My Brilliant Friend.
La serie narra dello speciale legame che unisce Elena “Lenù” Greco e Raffaella “Lila” Cerullo, due bambine napoletane degli anni ’50.
Le riprese della prima stagione sono iniziate nell’ottobre 2017 e si sono concluse nel giugno 2018, svolgendosi a Napoli, Ischia e Marcianise.
La selezione del cast è durata quasi un anno, durante il quale sono stati esaminati ben cinquemila candidati di tutte le età. Elena Ferrante ha chiesto espressamente l’impiego di attori bambini dilettanti.
Attualmente sono in pre-produzione altri ventiquattro episodi tratti dai restanti tre libri della quadrilogia.
I primi due episodi sono stati proiettati in anteprima alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, riscuotendo un ampio apprezzamento.

(Fonte: Wikipedia Italia)

 * * *

L’amica geniale – Volume primo (la lettera degli editori Sandro Ferri e Sandra Ozzola)

Leggi tutto…

BUON FERRAGOSTO 2018 (e buona prosecuzione di vacanze da Letteratitudine)

Si è concluso IL MAGGIO DEI LIBRI 2018

Il Maggio dei Libri supera la vetta dei quattromila: 4.228 iniziative in tutta Italia, attivissime soprattutto scuole, biblioteche e librerie, protagonisti i lettori più giovani

 

Roma, 8 giugno 2018. Un nuovo record per il Maggio dei Libri, che con l’ottava edizione conclusa il 31 maggio ha raggiunto il traguardo delle 4.228 iniziative! Un nuovo record assoluto, come da tradizione per la campagna nazionale di promozione della lettura, che ad ogni edizione cresce e coinvolge sempre più persone e territori. Promosso dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Maggio dei Libri si conferma un appuntamento largamente condiviso, atteso e partecipato, con progetti e ricadute sull’intero anno: “Non mi stancherò mai di gioire e congratularmi per i livelli di adesione e di impegno che ogni anno si raggiungono in questa campagna: la mia gratitudine va a tutti i soggetti, pubblici e privati, che hanno messo a disposizione e in condivisione il loro tempo e le loro capacità per diffondere il piacere e il valore della lettura” – commenta Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e la lettura. E continua: “Anche quest’anno si è registrata un’altissima risposta da parte delle scuole e delle biblioteche, con incontri e attività rivolti a bambini e ragazzi, giovanissimi lettori di oggi che diventeranno i cittadini e i lettori del nostro futuro. Ringrazio anche tutti coloro che hanno ideato occasioni di lettura nei luoghi più diversi e originali, dimostrando che se ci sono interesse, volontà e spirito d’iniziativa, la lettura può essere di casa ovunque”.

Il claim di questa edizione è stato Vo(g)liamoLeggere, accompagnato dall’immagine guida creata dall’illustratrice Mariachiara Di Giorgio e che è stata molto apprezzata dagli organizzatori delle iniziative: un gruppo di oche selvatiche in volo, cavalcate da lettori di ogni età. 3 i filoni tematici proposti, ai quali ispirarsi – Lettura come libertà; 2018 Anno Europeo del Patrimonio; La lingua come strumento di identità – e anche in questo caso la risposta è stata ottima, con centinaia di appuntamenti incentrati su una di queste suggestioni. L’impatto nazionale, sempre più capillare, è dimostrato ancora una volta dalla distribuzione uniforme degli eventi in tutte le regioni: in particolare, la classifica delle 10 più attive vede sul podio al primo posto la Campania (435), secondo il Veneto (429), terzo il Lazio (417); seguono Toscana (359), Puglia (339), Emilia-Romagna (284), Lombardia (277), Sicilia (240), Umbria (230) e Piemonte (229).

 

I NUMERI DEL MAGGIO Leggi tutto…

AUGURI DI BUONA PASQUA 2018

Auguri di Buona Pasqua

LETTERATITUDINE va in pausa per qualche giorno… ma augura a tutti voi, e ai vostri cari, serene festività pasquali e giorni di pace.
Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

BUON NATALE 2017 DA LETTERATITUDINE

BUON NATALE 2017 DA LETTERATITUDINE

* * *

https://i1.wp.com/www.carloneworld.org/images/Speciale_Natale/gif_animate/buon_Natale/snowybridgebymindy-blank.gif

Categorie:Annunci Tag:

PREMIO CHIANTI 2017: vince Simona Lo Iacono

Simona Lo Iacono con “Le streghe di Lenzavacche” (Edizioni E/O) si aggiudica la trentesima edizione del PREMIO LETTERARIO CHIANTI

Ascolta la puntata di “Letteratitudine in Fm”, con Simona Lo Iacono, dedicata a “Le streghe di Lenzavacche”

I 350 giurati del Premio letterario Chianti hanno votato i seguenti libri finalisti

Giulio Perrone ” L’esatto contrario “ Rizzoli Editore 2015
Simona Lo Iacono ” Le Streghe di Lenzavacche “ E/O Editore 2016
Marco Missiroli ” Atti osceni in luogo privato “ Feltrinelli Editore 2015
Yigal Leykin ” Una vita qualunque “ Giuntina Editore 2015
Gianluca Barbera ” La truffa come una delle belle arti “ Comp. Edit. Aliberti 2016
Patrizio Fiore ” Il ricamo mortale “ Tullio Pironti Editore 2016
Marino Magliani ” Carlos Paz e altre mitologie private “ Amos Edizioni 2016

 

Alla fine delle votazioni, l’edizione numero trenta del Premio letterario Chianti è stata tributata a Simona Lo Iacono con ‘Le streghe di Lenzavacche’ (edizioni E/O). Leggi tutto…

Premio Letterario LEGGI IN SALUTE

Al via la quinta edizione del Premio letterario “LEGGI IN SALUTE – Angelo Zanibelli”

Quest’anno sarà pubblicato anche il migliore inedito.

Bando Premio Zanibelli 2017Modulo per autore di opera editaModulo per autore di opera ineditaModulo per editore

Storie che si prendono cura delle persone. Giunge alla sua quinta edizione il Premio Zanibelli dedicato a opere letterarie che raccontano la salute, le tematiche sanitarie e l’esperienza di malattia attraverso la narrazione.
Il Premio – tutt’oggi unico nel suo genere in Italia – ha come obiettivo quello di sostenere l’importanza e il valore della narrazione come strumento fondamentale dal punto di vista sociale e
terapeutico.
Per partecipare è sufficiente inviare la propria opera entro e non oltre il 15 giugno. Quest’anno, inoltre, il Premio prevede anche una sezione dedicata agli inediti che potranno essere presentati entro e non oltre il 30 giugno. Il miglior inedito sarà pubblicato grazie alla collaborazione con Cairo Editore. Leggi tutto…

AUGURI DI BUONA PASQUA

Auguri di Buona Pasqua

LETTERATITUDINE va in pausa per qualche giorno… ma augura a tutti voi, e ai vostri cari, serene festività pasquali e giorni di pace.
Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

Renzo il torbido

Tanti auguri da parte di Letteratitudine al cantautore siciliano Francesco Foti in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo: “Renzo il torbido”

https://i1.wp.com/www.francescofoti.net/wp-content/uploads/2013/08/Francesco-Foti-Copertina-Renzo-il-torbido.jpg

Un brano musicale a sfondo letterario. Una rilettura in chiave moderna dei Promessi Sposi. Di seguito, proponiamo il Videoclip Ufficiale, scritto e diretto dal regista Vladimir Di Prima Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Direttore Editoriale Nicola Lagioia

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Direttore Editoriale Nicola Lagioia

Presentazione Tema XXX Salone Internazionale del Libro

Risultati immagini per nicola lagioia salone del libro

di Nicola Lagioia

 * * *

L’adesione degli editori

Oggi, finalmente, dopo tre mesi e mezzo di lavoro molto intenso, possiamo davvero intravvedere il Salone che verrà.

Mancano ancora tre mesi all’inizio del Salone, ma più del 95% degli editori che erano presenti l’anno scorso ha già preso uno stand al Lingotto.

Questo vuol dire che, da una parte, non ci saranno quest’anno a Torino gli stessi editori che c’erano l’anno scorso. La cosa che invece nessuno avrebbe potuto prevedere, è che probabilmente ce ne saranno di più.

Questa adesione così convinta e massiccia non vuol dire soltanto che i padiglioni del Lingotto saranno festosamente pieni dei loro stand. Significa, soprattutto, che il Salone Internazionale del Libro di Torino è la manifestazione in cui la maggior parte degli editori italiani si trova rappresentata nella stessa unità di luogo e di tempo.

La bibliodiversità è una ricchezza, il pluralismo (non solo in campo editoriale) è una ricchezza, la molteplicità di voci rappresenta una ricchezza.

Anzi, è una delle garanzie della democrazia. Dare spazio a molte voci è meglio che ascoltare un monologo. Chi crede a una certa idea di cultura, dal 18 al 22 maggio, a Torino, troverà qui concentrata la più grande ricchezza culturale legata al mondo del libro di questo Paese.

 

 

La vocazione internazionale Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

OLTRE IL CONFINE: l’intervento del Presidente Mario Montalcini

Presentazione Tema XXX Salone Internazionale del Libro

di Mario Montalcini

 * * *

Risultati immagini per mario montalciniRingraziamo Massimo Bray, in collegamento via Skype da Roma, che ci deve lasciare per un’importante riunione in Treccani.

Ce l’abbiamo fatta. Oggi annunciamo grandissimi risultati su tutti i fronti, in termini di adesioni e di progetti culturali. Esattamente tre mesi fa, a Palazzo Madama, l’abbraccio di una città intera decretava la ripartenza del Salone di Torino. Quel giorno abbiamo presentato la squadra, l’avvio dei lavori: ma soprattutto abbiamo chiamato a raccolta tutti – soci, istituzioni e territorio nel suo complesso – attorno a questo nostro gioiello. Oggi possiamo proprio dire di avercela fatta.

Nicola Lagioia fra poco ci racconterà, come solo lui sa fare, i traguardi fin qui raggiunti e cosa ci accompagnerà fino al Salone. La road map di grandi appuntamenti che scandirà questi ultimi novanta giorni. Per svelare nel dettaglio i programmi di Salone e Salone Off avremo – come sempre – la conferenza stampa di fine aprile alla quale vi do fin d’ora appuntamento.

Io posso riferirvi del grandissimo impegno di costruzione che ha permesso questo scatto d’orgoglio e i risultati con i quali ci presentiamo al rush finale.

Lo scorso ottobre sono arrivato in una struttura demotivata, che non sapeva come dirigersi e soprattutto doveva recuperare consapevolezza. Grazie a un lavoro motivazionale condotto all’interno della Fondazione, a un’accelerazione di tutti i processi di integrazione del Salone con il territorio ed alla cucitura di un pacchetto di alleanze strategiche possiamo dire: oggi siamo qui. Più forti degli anni precedenti, con entusiasmo e voglia di fare. Leggi tutto…

OLTRE IL CONFINE: il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino

Gipi 1 light

È Oltre il confine il tema del 30° Salone Internazionale del Libro di Torino. Il tema principale, l’immagine guida disegnata da Gipi, i tanti progetti del Salone 2017 sono stati presentati oggi, mercoledì 22 febbraio, alla Cavallerizza Reale di Torino dal Direttore Editoriale Nicola Lagioia e dal Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura Mario Montalcini. Leggi tutto…

PREMIO SCRIVIAMOCI 2017

Presentata oggi la terza edizione del Premio Scriviamoci, dedicata al rapporto uomo-macchina-ambiente

Roma, 8 febbraio 2017. La terza edizione del Premio Scriviamoci, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Centro per il libro e la lettura, dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Toyota Motor Italia, chiede agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia e di quelle italiane all’estero di scrivere un racconto incentrato sul rapporto tra uomo, macchina e ambiente. Questo il tema del concorso:

Noi affermiamo che la magnificenza del mondo si è arricchita di una bellezza nuova: la bellezza della velocità”. A più di un secolo dall’esaltazione del dinamismo proposto dai futuristi, la tecnologia ha rivoluzionato il modo di muoversi, influenzando il nostro quotidiano ma anche esponendo il pianeta a nuovi rischi. Sembrano esserne consapevoli soprattutto le giovani generazioni: alcune ricerche evidenziano che i nati fra il 1980 e il 2000 orienteranno le proprie scelte in fatto di consumi, di alimentazione e di stili di vita sulla base di una sensibilità sempre più sviluppata verso i temi della salvaguardia ambientale. “I Millennials – ha scritto Il Sole 24 Ore del 1 luglio 2016 – sceglieranno in base alla sostenibilità”. Leggi tutto…

#AdottaUnaCanzone

La Società Dante Alighieri annuncia la campagna social per la canzone italiana:  #AdottaUnaCanzone 

In concomitanza con il 67° Festival di Sanremo, la Società Dante Alighieri presenta ‘Adotta una canzone’, campagna social di promozione della canzone italiana. L’iniziativa si sviluppa su Beatrice , social network della lingua italiana, che già ospita una precedente campagna (‘Adotta una parola’).

Gli utenti sono ora chiamati ad adottare una delle oltre 1.600 canzoni che hanno partecipato al Festival di Sanremo, dalla prima edizione a quella del 2016, e a contribuire con contenuti, interazione con altri utenti, etc. per promuovere il brano diventandone custodi. La moderazione di www.beatrice.ladante.it animerà la vita di #AdottaUnaCanzone con giochi e iniziative per chi, attraverso la musica, ama la lingua italiana.

Da sempre la canzone di Sanremo è ambasciatrice di italianità ed è mezzo espressivo particolarmente efficace avendo così spesso coniugato musica e testo in una combinazione che ha reso questa nostra arte famosa nel mondo. Tale aspetto è particolarmente sentito all’estero, dove le comunità di italiani o di appassionati del nostro Paese trovano nella canzone un ideale collegamento con i valori e lo stile di vita dell’Italia. Lo stesso insegnamento dell’italiano agli studenti stranieri ha nel nostro repertorio, sia classico sia leggero, una grande ricchezza; ITALS Ca’ Foscari, che collabora ad #AdottaUnaCanzone, ha messo a disposizione tutta la propria esperienza e gli strumenti didattici del proprio laboratorio (www.edulink.it). Leggi tutto…

BUON NATALE 2016 DA LETTERATITUDINE

BUON NATALE 2016 DA LETTERATITUDINE

natale-2016
https://i1.wp.com/www.carloneworld.org/images/Speciale_Natale/gif_animate/buon_Natale/snowybridgebymindy-blank.gif

Categorie:Annunci Tag:

CITTÀ CHE LEGGE (pubblicato l’Avviso per candidarsi)

Pubblicato l’Avviso per candidarsi alla qualifica di “Città che legge”: i Comuni hanno tempo fino al 31 gennaio 2017

* * *

citta-che-legge

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’ANCIAssociazione Nazionale Comuni Italiani attraverso la qualifica di Città che legge ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Leggi tutto…

ELENA FERRANTE tra le 100 persone più influenti del 2016 per TIME

ELENA FERRANTE è stata inserita dalla rivista TIME tra le 100 persone più influenti del 2016

Qui la lista completaQui la sezione Artists 

Time 100
Leggi tutto…

ELENA FERRANTE è finalista al Man Booker International Prize 2016

ELENA FERRANTE è nella shortlist del Man Booker International Prize 2016

Elena Ferrante è tra i sei finalisti del prestigioso Man Booker International Prize 2016 con “The Story of the Lost Child”: un estratto del libro in lingua italiana è disponibile qui.

L’italiana Elena Ferrante, che gareggia con la versione tradotta in inglese di “Storia della bambina perduta” (il quarto libro della saga dell’Amica geniale, tradotto da Ann Goldstein per i tipi di Europa Editions, con il titolo di “The story of the lost child”) dovrà competere – tra gli altri – con il premio Nobel Orhan Pamuk.

I libri candidati, da cui era stata selezionata una lista di tredici, annunciata lo scorso marzo (longlist), erano complessivamente 155. Con la Ferrante sono in gara il Nobel 2006 Orhan Pamuk con ‘La stranezza che ho nella testa’ (Einaudi), pubblicato in Italia con la traduzione di Barbara La Rosa Salim, l’austriaco Robert Seethaler con ‘Una vita intera’ (Neri Pozza), pubblicato in Italia con la traduzione di Riccardo Cravero, Han Kang della Corea del Sud con ‘The Vegetarian’, l’angolano José Eduardo Agualusa con ‘A General Theory of Oblivion‘ e il cinese Yan Lianke con ‘The Four Books’.

Tra gli autori selezionati del Man Booker International Prize 2016 figura anche Maylis de Kerengal, autrice francesce molto nota al pubblico italiano (in Italia è pubblicata da Feltrinelli).

Il vincitore sarà annunciato il 16 maggio. In palio: 50 mila sterline, da dividere tra autore e traduttore.

* * *

 

SEGUE L’ELENCO DEI LIBRI E DEGLI AUTORI FINALISTI Leggi tutto…

PREMIO SELEZIONE BANCARELLA SPORT 2016

I SEI LIBRI VINCITORI DEL 53° PREMIO BANCARELLA SPORT 2016

premio bancarella sport 2016

È stata presentata la sestina finalista della 53° edizione del Premio Bancarella Sport. La commissione di scelta, presieduta da Paolo Francia, al termine di un’ampia e approfondita discussione sui volumi in concorso, inviati dalle diverse Case Editrici Italiane, ha proclamato i vincitori del 53° Premio Selezione Bancarella Sport 2016, i seguenti libri: Leggi tutto…

PREMIO STREGA 2016: i 27 libri presentati

PREMIO STREGA 2016: i 27 libri presentati

Link logo alla Home

Roma, 1 aprile 2016. Con la chiusura delle candidature prende il via il LXX Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Liquore Strega con il patrocinio di Roma Capitale e il sostegno di Unindustria – Unione degli Industriali e delle Imprese Roma Frosinone Latina Rieti Viterbo. Sono 27 le opere presentate dagli Amici della domenica, lo storico corpo votante che dal 1947 attribuisce il riconoscimento a un libro di narrativa italiana pubblicato tra il 1° aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso.

Link banner a 70 Anni di Premio Strega

Questi i libri presentati (cliccare sui link per aprire le schede): Leggi tutto…

AUGURI DI BUONA PASQUA

Categorie:Annunci Tag:

Le LIBRERIE CAVALLOTTO entrano nel network UBIK

cavallotto-1Le LIBRERIE CAVALLOTTO entrano nel network UBIK

Un comunicato stampa della Ubiklibri rende noto che le storiche librerie catanesi entreranno – dal mese di aprile – a far parte del circuito UBIK.

Leggi la storia delle Librerie Cavallotto 

Il nuovo romanzo di Giuseppina Torregrossa (“Il figlio maschio” – Rizzoli) è incentrato sulla storia delle librerie Cavallotto: leggi la recensione di Letteratitudine)

(nella foto accanto: Cetti, Luisa, Anna e Adalgisa Cavallotto)

* * *

Le Librerie Cavallotto, da oltre sessant’anni, rappresentano una delle più rinomate librerie indipendenti italiane, con due punti vendita, entrambi a Catania, in Viale Ionio 32 e in Corso Sicilia 91. Pioniere delle librerie self service, offrono un assortimento vasto e variegato di titoli, dalla narrativa alla saggistica, dai testi tecnici a quelli scolastici e universitari.

Nel 2007 le librerie Cavallotto si aggiudicano la prima edizione del Premio nazionale Mauri, attribuito a un libraio meritevole nella promozione del libro e della lettura.
UBIK Librerie, principale circuito retail del gruppo Messaggerie Italiane, con i suoi 52 punti vendita rappresenta oggi l’unico vero e moderno modello aggregativo tra catene e libreria indipendente all’interno del quale la funzione del Libraio, la sua tradizione, le sue esperienze, la sua “diversità”, vengono  preservate e riconosciute come valori insostituibili.
Si unisce così il radicamento sul territorio a criteri di gestione avanzata, attraverso una semplificazione dei processi che non sminuisce la qualità del servizio. Leggi tutto…

I VINCITORI DEL PREMIO SELEZIONE BANCARELLA 2016

ANNUNCIATI I SEI VINCITORI DEL PREMIO SELEZIONE BANCARELLA 2016

Ecco gli autori finalisti alla 64esima edizione del Premio Bancarella

bancarella 2016

I librai, interpreti del gusto dei lettori, in un percorso iniziato il primo marzo 2015 e concluso il 10 marzo 2016 hanno scelto, per il successo di pubblico conseguito, sei volumi, tutti editi nell’intervallo di tempo indicato. Si tratta di: La teologia del cinghiale di Gesuinos Nemus, Elliot; La nave delle anime perdute di Alberto Cavanna, Cairo Editore; L’ultima settimana di settembre di Lorenzo Licalzi, Rizzoli; La ragazza di fronte di Margherita Oggero, Mondadori; Le sette sorelle- Ally nella tempesta di Lucinda Rilley, Giunti Editore; La moglie perfettadi Roberto Costantini, Marsilio.

L’inaugurazione del calendario della manifestazione avrà luogo, come da tradizione, nella cornice della Sala Consiglio della Banca Cesare Ponti di Milano lunedì 21 marzo alle ore 10.30. Presenti i sei autori, i rappresentati delle case editrici e i giornalisti del settore. Leggi tutto…

ELENA FERRANTE nominata al Man Booker International Prize 2016

ELENA FERRANTE nominata al Man Booker International Prize 2016: tra i 13 titoli selezionati figurano anche i Nobel KENZABURO OE e ORHAN PAMUK

Elena Ferrante è tra gli autori presenti nella tredicina del prestigioso Man Booker International Prize 2016. Tra i tredici titoli selezionati soltanto sei andranno in finale (un estratto del libro è disponibile qui).

L’italiana Ferrante, che gareggia con la versione tradotta in inglese di “Storia della bambina perduta” (il quarto libro della saga dell’Amica geniale, tradotto da Ann Goldstein per i tipi di Europa Editions, con il titolo di “The story of the lost child”) dovrà competere con “pesi massimi” della letteratura internazionale, tra cui i premi Nobel Kenzaburo Oe e Orhan Pamuk.

Tra gli autori selezionati del Man Booker International Prize 2016 figura anche Maylis de Kerengal, autrice francesce molto nota al pubblico italiano (in Italia è pubblicata da Feltrinelli).

Tra gli altri: lo scrittore cinese Yan Lianke, il brasiliano Raduan Nassar, l’austriaco Robert Seethaler, l’angolano José Eduardo Angalusa, la francese Marie Ndiaye, il congolese Fiston Mwanza, il finlandese Aki Ollikainen, la sudcoreana Han Kang, l’indonesiano Eka Kurniawan.

Il vincitore sarà annunciato il 16 maggio. In palio: 50 mila sterline, da dividere tra autore e traduttore.

* * *

 

SEGUE L’ELENCO DEI LIBRI E DEGLI AUTORI SELEZIONATI Leggi tutto…

SCRIVIAMOCI 2016

Premio SCRIVIAMOCI 2016 –  20 ANNI NEL 2020: Racconta come sei, racconta come sarai

scriviamoci 2016

Roma, 3 febbraio 2016. Il nuovo anno porta con sé propositi e progetti per costruire giorno dopo giorno il proprio futuro: ma come sarà davvero? Il Premio Scriviamoci, promosso dal Centro per il libro e la lettura in collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori e degli Editori, nella sua seconda edizione lancia una sfida di immaginazione agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia e di quelle italiane all’estero: 20 ANNI NEL 2020: Racconta come sei, racconta come sarai. “Inventa una situazione in cui, tra qualche anno, mettendo in ordine le tue cose, troverai un oggetto della tua adolescenza: un cellulare, un diario scolastico, una foto, il biglietto di un concerto. Prendi spunto da questo episodio per riflettere su come sei ora e su come potresti diventare” – questo l’invito del bando di concorso. Leggi tutto…

DAVID BOWIE (in memory)

DAVID BOWIE (Londra, 8 gennaio 1947 – 10 gennaio 2016)

David Bowie l'evoluzione del look - gif virale

IN MEMORY

* * *

* * *

* * *

Approfondimenti su: la Repubblica I, la Repubblica II, Il Corriere della Sera I, Il Corriere della Sera II, La Stampa, Ansa Cultura

Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

BUON NATALE DA LETTERATITUDINE

Categorie:Annunci Tag:

Una stanza tutta per sé

“Una stanza tutta per sé”
Stage di scrittura creativa a Taormina condotto da Luigi La Rosa

Che spazio hanno oggi le donne nell’arte e nella scrittura? Quali e quanti sacrifici sono ancora costrette a fare per strapparsi ai ruoli di moglie/madre/compagna che molto spesso la società attribuisce loro soffocandone la libertà e il genio? Quanto costa insomma ritagliarsi quella “stanza tutta per sé” woolfianamente necessaria alla creazione?
Grazie alla preziosa collaborazione dell’associazione culturale “Arte&Cultura a Taormina”, lo scrittore e docente di scrittura creativa Luigi La Rosa ne parlerà sabato 19 settembre a Taormina, a partire dalle ore 10.00, presso i locali di “Babilonia – Centro Studi Italiani”, via Timoleone 10, all’interno di uno stage-convegno di letture e scritture dedicate al tema in questione.
Lo stage si svolgerà negli spazi della scuola ventennale di Alessandro Adorno, fiore all’occhiello della cultura isolana, istituto ogni anno insignito del premio internazionale come migliore scuola di italiano per stranieri, e rispetterà i seguenti orari (10.00-13.00 e 15.00-18.00), spezzati da una comoda pausa pranzo durante la quale i partecipanti avranno modo di elaborare e meditare ulteriormente gli argomenti affrontati nel corso della mattinata.
Nel pomeriggio i corsisti verranno invitati a scrivere, a tradurre in parole le emozioni vissute sulla propria pelle, e dettate dal bisogno di “quella stanza tutta per sé”, sempre tanto difficile da conquistare e sempre più necessaria, soprattutto nel nostro mondo contemporaneo.
Lo stage è aperto anche alla partecipazione degli uomini, che contribuiranno a valorizzare attivamente il dibattito portando il loro personale punto di vista e animando ulteriormente la discussione. Leggi tutto…

Premio Strega Ragazze e Ragazzi (è online il bando della prima edizione)

 Il bando della prima edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi

È online sul sito del Premio Strega, www.premiostrega.it, il bando della prima edizione del Premio Strega Ragazze e Ragazzi, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, da Strega Alberti, dalla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna e dal Centro per il Libro e la Lettura e annunciato lo scorso 30 marzo. Due le categorie di concorso: una per libri destinati a lettrici e lettori dai 6 ai 10 anni e una per lettrici e lettori dagli 11 ai 15 anni.

Gli editori sono invitati a proporre entro il 22 luglio 2015 opere di narrativa, anche tradotte, pubblicate in Italia tra il primo aprile 2014 e il 31 marzo 2015. Le cinquine finaliste per le due categorie saranno rese note lunedì 26 ottobre 2015 nell’ambito della manifestazione Libriamoci, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura. Il premio, di 5000 euro, sarà consegnato alla Bologna Children’s Book Fair il 2 aprile 2016.

Il bando è scaricabile da qui. Leggi tutto…

WHERE IS EUROPE?

AUGURI DI BUONA PASQUA 2015 DA LETTERATITUDINE

AUGURI DI BUONA PASQUA DA LETTERATITUDINE

paesaggio con gesu' e agnello

Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:,

Teatro – Culture Possibili

Teatro – Culture Possibili – II edizione Concorso Drammaturgia “Culture Possibili”

L’Associazione CULTure Possibili

 presenta

 la II edizione del

CONCORSO DI DRAMMATURGIA

CULTURE POSSIBILI”

 sabato 21 febbraio alle ore 10 

Coro di Notte, ex Monastero dei Benedettini, Piazza Dante 32, Catania

 

Interverranno

Leggi tutto…

#ioleggoperché

Una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai non lettori, fondata sulla passione dei lettori di ogni età ed estrazione: #ioleggoperché

240.000 libri in uniform edition | migliaia di Messaggeri | testimonial famosi | un evento live a Milano, il 23 aprile, in diretta su RAI3 | attività in scuole, università, librerie, biblioteche, e su tutto il territorio italiano | una rete fisica unita dai treni | una rete digitale che parte da una piattaforma online un progetto a cura di AIE – Associazione Italiana Editori

Il Ministro Franceschini: “#ioleggoperché è un modello esemplare di come pubblico e privato possano collaborare per la crescita culturale dei cittadini”.
Sarà una grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura #ioleggoperché, che mobiliterà i lettori di tutta Italia trasformandoli in veri e propri Messaggeri “pronti a tutto” per sensibilizzare il 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e inizio del Maggio dei Libri, chi non legge o legge poco.
Il progetto – a cura di AIE (Associazione Italiana Editori), e realizzato in collaborazione con ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), Centro per il Libro e la Lettura del MIBACT (Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo), Milano Città del Libro 2015 – Comune di Milano e con il contributo di RAI e RAI3 – è un invito all’azione per tutti coloro che credono nel valore del libro e della lettura.
Università, scuole, piazze, librerie, biblioteche, supermercati saranno gli snodi di un evento diffuso, idealmente unito dai treni – grazie a una collaborazione speciale con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – su cui il 23 aprile saranno presenti i Messaggeri per affidare in modo originale un dono speciale ai non lettori.
Una rete fisica ma anche una piazza virtuale e social, grazie alla piattaforma www.ioleggoperché.it, create con un unico obiettivo: contagiare alla lettura chi non conosce il piacere dei libri: “#ioleggoperché nasce proprio per stimolare chi legge poco o addirittura non legge. “Parliamo di oltre la metà degli italiani – ha spiegato il presidente di AIE, Marco Polillo –. A loro ci rivolgiamo, facendo leva sulla passione autentica dei lettori che diventeranno veri e propri Messaggeri, giovani e adulti, in grado di coinvolgere e conquistare alla lettura gli altri, ovunque sia possibile. La chiave per innescare questa curiosità sono proprio i libri, 23 romanzi più un 24mo titolo speciale di Daniel Pennac, appositamente scelti con questo obiettivo dagli editori”. Leggi tutto…

TERRE RARE di Sandro Veronesi vince il PREMIO BAGUTTA 2015

TERRE RARE di Sandro Veronesi vince il PREMIO BAGUTTA 2015

sandro-veronesi-terre-rare

Ascolta la puntata radiofonica di “Letteratitudine in Fm”, con Sandro Veronesi, dedicata a “Terre rare”

Leggi l’articolo/intervista

Di seguito, il comunicato stampa del Premio

* * *

Terre rareIl Premio Bagutta 2015  a “Terre rare” di Sandro Veronesi

 Il premio per l’opera prima è stato invece assegnato a “Una parete sottile” (editore Neri Pozza). Lo ha scritto Enrico Regazzoni

E’ Sandro Veronesi con il romanzo Terre rare, pubblicato dall’editore Bompiani, il vincitore dell’edizione 2015 del Premio Bagutta.

Così si è espressa, nella sua riunione finale, la giuria, presieduta da Isabella Bossi Fedrigotti e composta da Stefano Agosti, Rosellina Archinto, Silvia Ballestra, Eva Cantarella, Pietro Cheli, Elio Franzini, Umberto Galimberti, Piero Gelli, Andrea Kerbaker, Giovanni Orelli, Ranieri Polese, Elena Pontiggia, Enzo Restagno, Mario Santagostini, Valeria Vantaggi e Orio Vergani.

In Terre rare l’autore riprende la figura di una vecchia conoscenza, Pietro Paladini, già protagonista di Caos calmo, romanzo di alcuni anni fa. Ma, nota la giuria, questo non significa affatto che il romanzo sia un sequel, al contrario. La narrazione, infatti, è perfettamente autonoma, con una trama forte e avvincente, disegnata attorno all’improvviso dramma di Paladini, costretto a scappare dalla sua nuova città, Roma, a causa di una serie di circostanze impreviste e incontrollabili. Una fuga rocambolesca, piena di ostacoli e inconvenienti, che mette il protagonista a confronto con se stesso, un passato che non muore, il futuro con le sue inevitabili complessità, rappresentate soprattutto dalla figura della figlia, che emerge nelle ultime pagine. E l’uomo in fuga è al contempo padre e figlio, amaro ma anche ironico, braccato ma anche all’inseguimento: tratti che rendono la sua figura complessa particolarmente ben riuscita.
Da menzionare inoltre l’aspetto stilistico, tradizionalmente osservato speciale della giuria di Bagutta. Veronesi, autore tra i più dotati della generazione di mezzo (è nato nel 1959), rientra certamente tra quelli con la migliore qualità della prosa. A questo, in Terre rare, si è aggiunta la capacità di condurre la narrazione senza mai un’incertezza, con un ritmo vivacissimo, a volte indiavolato, che fa scorrere le 400 pagine del testo con invidiabile rapidità. Veronesi, direbbero gli anglosassoni, ha scritto un vero e proprio page-turner, senza mai abdicare alla qualità della scrittura: ottimo motivo per assegnargli il riconoscimento.

Una parete sottileIl premio per l’opera prima è stato invece assegnato a Una parete sottile (editore Neri Pozza). Lo ha scritto Enrico Regazzoni, giornalista culturale di lungo corso, che a 65 anni suonati (è del 1948) con questo libro di delicata intimità familiare ha fatto il suo esordio nella narrativa.
Leggi tutto…

BUON 2015 DA LETTERATITUDINE

Categorie:Annunci Tag:,

BUON NATALE DA LETTERATITUDINE

Categorie:Annunci Tag:

MATERA: capitale europea della Cultura 2019

MATERA: Capitale europea della Cultura 2019

È Matera la città italiana designata come capitale europea della cultura per il 2019

 

Steve Green, presidente della Giuria di selezione composta da 13 membri (6 italiani e 7 stranieri), ne ha dato comunicazione al Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, che – a sua volta – ha dato l’annuncio: è stata Matera a esser designata come Capitale europea della cultura per il 2019 (con sette voti su tredici). Il titolo, oltre all’Italia, sarà assegnato anche a Plovdiv in Bulgaria.

 

Le altre cinque città italiane finaliste – Siena, Ravenna, Lecce, Perugia-Assisi e Cagliari – saranno capitali italiane della cultura nel 2015 e nel 2016.

 

 

Approfondimenti su: la Repubblica, Il Corriere della sera, La Stampa, Il Sole24Ore.
Leggi tutto…

Il Social Book Day di Libreriamo

Segnaliamo con piacere questa nuova iniziativa degli amici di Libreriamo

https://i0.wp.com/www.temperamente.it/wp-content/uploads/2014/10/social-book-day-e1413287083572.jpg

Arriva il Social Book Day, pagine social e community dedicate ai libri insieme per promuovere la lettura

Un invito alla lettura globale, che parte dalle pagine e le community dedicate ai libri per poi coinvolgere tutti. Nell’era dei social network arriva il 15 ottobre la seconda edizione del Social Book Day, la giornata dedicata ai libri nel corso della quale i nuovi canali digitali possono permettere di sostenere un fine sociale molto importante: leggere di più. E’ notorio infatti che, secondo le statistiche italiane e straniere, in Italia si legge poco e si acquistano pochi libri. L’iniziativa, ideata e sostenuta da Libreriamo  coinvolge tutti i protagonisti della cultura digitale: le diverse pagine Facebook dedicate alla lettura ed alla promozione della cultura italiana, i profili Twitter dei protagonisti del mondo editoriale italiano ed internazionale, youtuber, blog, community e forum dedicati ai libri.

“Da oltre due anni stiamo impiegando risorse ed energie a favore della promozione della lettura e dei libri – afferma Saro Trovato, sociologo e fondatore di Libreriamo -, anche grazie al sostegno e la condivisione del nostro progetto da parte delle diverse community dedicate ai libri e alla lettura. Il fine di questa iniziativa è unirci tutti insieme a sostegno della cultura italiana, rendendo protagonisti per primi gli utenti-lettori, i quali saranno invitati in prima persona a manifestare il proprio amore per la lettura attraverso gli strumenti messi a disposizione dai diversi canali e community social.”
Leggi tutto…

LETTERATITUDINE a RADIO 1 PLOT MACHINE

LETTERATITUDINE a RADIO 1 PLOT MACHINE del 13 ottobre 2014

Radio1 Plot MachineSi parlerà anche di Letteratitudine nel corso della puntata del 13 ottobre di Radio 1 Plot Machine.
La trasmissione, condotta da Vito Cioce insieme a Tea Ranno, sarà in onda a partire dalle 23.05. Si giocherà in diretta su Radiouno Rai con il Miniplot e verranno ascoltati gli ultimi due racconti sul tema IL SUPERMERCATO.
Poi dalla settimana successiva LE SCARPE saranno protagoniste delle opere inviate al sito www.plot.rai.it. per il Concorso Ufficiale. In palio,  la pubblicazione sull’ebook di Rai Eri e Libri Mondadori.
Leggi tutto…

Malala Yousafzai, Premio Nobel per la Pace: festa in casa GeMS

Malala Yousafzai, Premio Nobel per la Pace: festa in casa GeMS

Francoforte, 10-10-2014
Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol, con le sue case editrici – Bollati Boringhieri, Chiarelettere, Corbaccio, Garzanti, Guanda, Longanesi, Nord, Ponte alle Grazie, Salani, Tea, Vallardi – festeggia due Nobel in due giorni.

La casa editrice Garzanti ha acquisito l’anno scorso i diritti del libro di Malala Yousafzai. La scelta è caduta ancora una volta su un’autrice che è simbolo della passione e dei valori del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol: l’importanza del libro e dello studio al di là dei confini di tempo e di spazio, la forza trascinante dei giovani e delle donne, l’amore per la libertà, il coraggio e la tolleranza, l’apertura verso il mondo.

Ieri il Premio Nobel per la letteratura conferito a Patrick Modiano, l’autore di Dora Bruder, la sua opera più apprezzata dai lettori e da molti considerato il suo capolavoro, pubblicato dalla casa editrice Guanda.

Stefano Mauri dichiara: “Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol vede premiata la paziente, capillare e costante ricerca della qualità e delle voci più interessanti che il mondo offre in ogni ambito con questa rapida successione di riconoscimenti a due autori scelti e pubblicati con grande convinzione dalle sue case editrici.”

Un anno fortunato per il Gruppo editoriale Mauri Spagnol, in crescita sia nel settore libri (+10%) che nel settore ebook (+50%).
Leggi tutto…

I 90 ANNI DELLA RADIO: la RAI festeggia

I 90 ANNI DELLA RADIO: la RAI festeggia

Oggi, 6 ottobre 2014, la radio ha compiuto i suoi primi 90 anni. La Rai ne celebra la ricorrenza con una serie d’iniziative, a cominciare da una targa commemorativa sulla facciata di Palazzo Corrodi, a Roma,da dove nel 1924 cominciarono le trasmissioni dell’Uri-Unione radiofonica italiana. Eventi e speciali andranno in onda sui tre canali RadioRai, con documenti sonori che hanno scandito momenti importanti della vita nazionale,interventi musicali, interviste. A Torino, il Centro di produzione Rai apre al pubblico il Museo della radio e televisione.

Il 6 Ottobre del 1924 nasce in Italia la prima trasmissione radiofonica. La voce è quella di Maria Luisa Boncompagni. Ascolta l’audio…

Per conoscere “La storia della radio”, clicca qui…
Leggi tutto…

LAMPEDUSA, 3 OTTOBRE 2013: PER NON DIMENTICARE

LAMPEDUSA, 3 OTTOBRE 2013: PER NON DIMENTICARE

Leggi le prime pagine del volume LA STORIA DI UNO È LA STORIA DI TUTTI, di Angela Lanza (Iacobelli editore, 2014), cliccando qui.
Interviste e storie di vita di migranti sbarcati a Lampedusa dal 2003 fino al grande naufragio del 3 ottobre 2013 dove persero la vita oltre 400 persone.

 

LUTTO PER LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA

3 OTTOBRE 2013


Strage di Lampedusa, le vittime sulla banchina

3 OTTOBRE 2013

LUTTO PER LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA
Leggi tutto…

BUON FERRAGOSTO DA LETTERATITUDINE

BUON FERRAGOSTO DA LETTERATITUDINE
https://i1.wp.com/www.aboutmemagazine.com/wp-content/uploads/2014/06/libro-e-mare-305x305.jpg

Chi avesse voglia, può intervenire qui: BUONI PENSIERI VACANZIERI A TUTTI!
Leggi tutto…

MEGLIO DI UN ROMANZO (in bozze)

Festivaletteratura

lancia Meglio di un romanzo (in bozze), un call for papers rivolto a ragazzi di età compresa tra i 16 e i 22 anni che vogliono realizzare progetti di giornalismo narrativo. Con Meglio di un romanzo (in bozze) il Festival vuole dare spazio a chi sente l’urgenza di raccontare storie vere, coniugando un approccio documentaristico al respiro ampio della narrazione, e insieme sostenere una volta di più il talento giovanile.

Un quartiere che sta scomparendo, una persona che si reinventa un lavoro, un fiume dove non si può più pescare, un esempio di scuola felice: per partecipare a Meglio di un romanzo in bozze basta scegliere una piccola o grande storia del nostro tempo e presentare un progetto su come raccontarla e su quale “supporto” (su carta stampata, attraverso un blog, un video o in altre forme). Al call for papers i giovani aspiranti giornalisti possono partecipare individualmente o in gruppi di massimo quattro persone.

Ogni progetto andrà corredato da un teaser, un’anteprima del racconto capace di stimolare l’interesse degli addetti ai lavori. Gli autori dei migliori progetti verranno invitati a Festivaletteratura 2014 a illustrare la propria idea davanti al pubblico e a un gruppo di esperti, avviando un contatto diretto con importanti professionisti del settore.

Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 4 agosto 2014. Il bando di Meglio di un romanzo (in bozze) e i moduli per presentare le domande sono scaricabili da questa pagina Leggi tutto…

AL VIA LA NUOVA EDIZIONE DEL PREMIO CALVINO

28^ EDIZIONE DEL PREMIO CALVINO: APERTE LE ISCRIZIONI ALLA NUOVA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO DEDICATO AGLI AUTORI ESORDIENTI

Il Premio Italo Calvino giunge alla sua XXVIII edizione. È aperto il Bando 2014-2015, scaricabile dal sito www.premiocalvino.it

Sarà possibile inviare i manoscritti fino al 30 settembre 2014.

Sul sito si trovano, oltre al Bando, le Istruzioni per iscriversi e il Modulo di iscrizione.
Per eventuali dubbi si invitia a consultare la sezione Domande frequenti.

Segnaliamo i seguenti link…

PETER HANDKE ha vinto l’International Ibsen Award 2014

File:Peter-handke.jpgPETER HANDKE ha vinto l’International Ibsen Award 2014. In esclusiva per Letteratitudine, pubblichiamo un estratto dal libro di Peter Handke “Storie del dormiveglia” (per gentile concessione dell’editore Guanda).

Peter Handke ha vinto l’International Ibsen Award 2014, il massimo riconoscimento in ambito teatrale.

Dello scrittore austriaco la casa editrice Guanda ha appena ristampato “Il peso del mondo” e “Storie del dormiveglia”, e ha in programma per giugno la pubblicazione del nuovo libro “Saggio sul luogo tranquillo”.
Il premio verrà conferito ad Handke il prossimo settembre a Oslo.

* * *

Il venditore ambulante (da “Storie del dormiveglia”)

di Peter Handke

I vestiti di un venditore ambulante sono quasi sempre color castano; qualche volta anche grigi; i pantaloni sono troppo larghi e quando cammina svolazzano intorno alle gambe. Generalmente sono strappati sulle ginocchia; raramente dietro, anche perché appena lui volta le spalle gli spettatori si distrarrebbero. Un ambulante si muove piegando all’indietro la parte superiore del corpo; lascia pendere la testa di lato e così si osserva per un momento guardando in basso finché il suo viso si agita e inizia a parlare mentre la mano sta liberando lentamente le spalle dallo zaino. Può darsi che l’ambulante stia parlando con un bambino; infatti l’espressione dei suoi occhi, ancora indefinita, si trasforma adesso in un sorriso. Mentre slaccia lo zaino continua a parlare, ha capelli irsuti che gli spuntano fin dalle orecchie, non guarda in giù verso le mani ma bene in avanti; ora che s’è piegato, con un ginocchio appoggiato per terra, parla ad un bambino che lo ascolta attentamente. Tira fuori una tavoletta di cioccolato e la dà al bambino che apre l’involucro e tagli la carta argentata con l’unghia. Poi rompe un pezzo di cioccolato e lo offre all’ambulante; ma costui si rialza proprio in quell’attimo e la mano del bambino lo segue; l’ambulante si china di nuovo e prende il pezzo di cioccolato oppure non lo prende affatto, ma agguanta il braccio del bambino torcendoglielo di colpo, cosicché il piccolo lancia un urlo e cade sull’erba. Leggi tutto…

8 MINUTI PER LEIMA

8 minuti - Concorso letterarioSegnaliamo “8 minuti” – Concorso letterario indetto da LEIMA edizioni

LEGGI IL REGOLAMENTO   –  SCARICA IL MODULO DI ISCRIZIONE

I termini del concorso

  • I FASE – INVIO MANOSCRITTI: fino alle ore 24 di domenica 30 marzo 2014
  • II FASE – VOTO DEL PUBBLICO: da lunedì 31 marzo alle ore 24 di sabato 12 aprile 2014
  • III FASE – VOTO DELLA GIURIA DI ESPERTI: la giuria valuterà i finalisti a partire dal 13 aprile, gli 8 vincitori saranno proclamati durante un apposito evento organizzato nel corso della Fiera del libro di Torino (8-12 maggio 2014)

La Giuria
Giacomo Cacciatore – scrittore
Giuditta Casale – blogger
Enrico Del Mercato – giornalista
Marina Finettino – editor
Fabrizio Piazza – libraio
Leggi tutto…

Il 1° marzo compriamo un libro: flash mob letterario di Caffeina

Segnaliamo il flash mob letterario di Caffeina: il 1° marzo compriamo un libro


“Il primo marzo compriamo un libro” è il titolo della nuova iniziativa organizzata dalla Fondazione Caffeina per incentivare le persone a investire in cultura, il vero motore di questo Paese. Il flash mob, nato quasi per caso sul web, che in poco tempo ha superato i 70.000 partecipanti, sta ancora crescendo in modo esponenziale. Tantissime le librerie di tutto il territorio nazionale – grandi catene e librerie indipendenti – che stanno aderendo al flash mob, promuovendo l’evento, proponendo sconti o organizzando altre iniziative.
Come funziona: il primo marzo basta andare, con il segno di riconoscimento del flash mob, ovvero un nastro bianco sui vestiti, in qualsiasi libreria della propria città e comprare un libro, o più di uno. E ancora prima cliccare su “parteciperò” all’evento virtuale e condividere per far partecipare più gente possibile e quindi sensibilizzare sul tema cultura.

Qui, l’elenco completo delle librerie che aderiscono in tutta Italia: http://www.caffeinacultura.it/news/le-librerie-del-flash-mob_188.htm
Leggi tutto…

Nasce la Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri

Pubblichiamo questo comunicato che ci è stato inviato in relazione alla nascita della Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri

24 febbraio 1914 nasce Messaggerie Italiane

24 febbraio 2014 nasce Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri

Il 24 febbraio 1914 a Bologna Giulio Calabi fonda la Società generale delle Messaggerie Italiane di giornali, riviste e libri, società anonima dotata di 100.000 lire di capitale conferito da un gruppo di imprenditori, commercianti e professionisti locali.
Dal 1938 è Umberto Mauri che prosegue e sviluppa la visione imprenditoriale innovativa e aperta delle origini. E’ una concezione d’impresa che continua immutata ancora oggi, pronta a cogliere i segnali dell’universo culturale (Messaggerie ha fondato ad esempio il primo negozio on line italiano) e a stimolare un’offerta editoriale plurale che ne ha fatto il punto di riferimento di molti editori indipendenti.
Il centenario di Messaggerie italiane ha evidenziato come la storia di un’impresa, che nel settore librario è all’avanguardia nei diversi ambiti in cui opera (editoria, distribuzione, retail e ingrosso), proprio per il suo carattere di snodo nell’industria del libro che riverbera un segmento della storia italiana, abbia suscitato interesse e curiosità, anche al di fuori dalla cerchia degli addetti ai lavori.
Il 24 febbraio 2014, nel giorno del centesimo anniversario, Messaggerie Italiane darà vita alla Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri, che sarà presieduta da Achille Mauri, nella consapevolezza del ruolo e della responsabilità sociale di una scelta imprenditoriale e umana che ha connotato profondamente la vita della società nei suoi cento anni di attività.
La Fondazione assume la gestione della Scuola per Librai e, nell’intento di creare una cultura europea del libro, si propone, tra gli altri, l’obiettivo di coinvolgere in misura sempre più crescente gli attori del panorama editoriale e librario mondiale proseguendo e incrementando il progetto di formazione professionale.
I segnavia della storia di Messaggerie Italiane sono ora come allora la passione e l’amore per quel formidabile veicolo di idee e di libertà che è il libro.

Come spiega Achille Mauri Leggi tutto…

BUON NATALE DA LETTERATITUDINE

Categorie:Annunci Tag:

GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE 2013

CLICCA SULL’IMMAGINE PER APRIRE LA PAGINA

Leggi tutto…

Categorie:Annunci

ELEANOR CATTON vince il Man Booker Prize 2013

ELEANOR CATTON ha vinto il Man Booker Prize 2013 con il romanzo The Luminaries, che sarà pubblicato in Italia in primavera nel 2014 da Fandango. Pubblichiamo, in anteprima, una scheda informativa sul libro.

Un’opera matura e magnifica. Un libro sorprendente nella complessità della struttura, incredibile per la storia che narra e per la magia di evocare un mondo di avarizia e di oro.

Robert Macfarlane, Presidente della Giuria del “Man Booker Prize” 2013

[Eleanor Catton ha già pubblicato, in Italia per Fandango, il romanzo “La prova”]

* * *

THE LUMINARIES, di Eleanor Catton

“C’era questo mondo immenso di tempo che scorre e di spazi che si muovono, e un piccolo, immobile mondo di orrore, di vizi e di ambiguità; questi si accordarono insieme, una sfera dentro una sfera.”

1866. Walter Moody sta andando a far fortuna nelle miniere d’oro in Nuova Zelanda. La notte del suo arrivo si ritrova, quasi casualmente, nel bel mezzo di un consesso di 12 uomini del posto che si sono incontrati in gran segreto per discutere di una serie di crimini rimasti irrisolti.
Un ricco signore è sparito senza lasciar traccia, una puttana ha provato a togliersi la vita, un’enorme somma di denaro è stata ritrovata nella baracca di un ubriacone. Moody è immediatamente tirato dentro il mistero: un intrico di destini e di fortune che è tanto complesso e perfettamente ordito quanto un cielo di stelle la notte.
Dall’autrice de La prova, libro pluripremiato in tutto il mondo, la nuova impresa narrativa di Eleanor Catton è un romanzo epico, vittoriano, che ha nella sua complessità la sua grande forza, merito di quell’arte raffinata di collegare ogni cosa, anche se niente è come sembra.

* * *

Eleanor Catton, nata in Canada, di nazionalità neozelandese e residente in Australia, è la più giovane scrittrice a vincere questo prestigioso premio a soli 28 anni. Il romanzo con le sue 832 pagine è anche l’opera più lunga a vincere nei quarantacinque anni di storia del premio. The Luminaries è il secondo libro di Eleanor Catton dopo La prova (The Rehersal, Fandango 2010), finalista al Guardian First Book Award e vincitore del Glenn Schaeffer Fellowship 2008 presso l’Iowa Writer’s Workshop.

Eleanor Catton sa condurci dentro un labirinto di esistenze che convergono tutte nello stesso punto in un modo che non potremmo mai aspettarci. Tale è il senso della storia che il passato diventa importante quanto il futuro. Il tempo si diluisce nella scrittura, e il mistero della creazione luccica tra le fenditure della trama. Non avrei mai voluto finirlo, questo romanzo. E in un certo senso, il romanzo non finisce. Le rivelazioni della Catton durano.” Leggi tutto…

PREMIO ADDAMO 2013

PREMIO INTERNAZIONALE SEBASTIANO ADDAMO 2013

/servizio-turismo/comunicati-stampa/allegati/invito_premio_addamo_2013_.jpg

Sabato 12 ottobre, alle ore 18.30, alle Ciminiere di Catania (Sala C3 – Viale Africa) si terrà la cerimonia di consegna del Premio internazionale Sebastiano Addamo, giunto quest’anno alla sesta edizione.

I premiati designati sono:

Mario Ciancio per “Der Aetna –Resoconto dei viaggi”, Domenico Sanfilippo editore;

Paolo Di Stefano per “Giallo d’Avola”, edizione Sellerio;

Antonio Mistretta per “Archivi del Sud una Saga siciliana”, edizione Bonanno.

Il programma prevede i saluti di Antonella Liotta, commissario straordinario della Provincia di Catania e di Santa Caruso dirigente delle Politiche culturali dell’Ente.

Premio Addamo conferenzaLa giuria è formata da: Alessandro Cannavò del Corriere della Sera; Rita Carbonaro, direttore delle Biblioteche riunite “Civica e A. Ursino Recupero”; Alice Flemrova, dell’Università di Praga; Giancarlo Magnano di San Lio, direttore del Dipartimento di Scienze umanistiche dell’Università di Catania; Domenico Tempio, giornalista; Sarah Zappulla Muscarà, dell’Università di Catania (Presidente della giuria).
Sono previsti momenti musicali a cura di Bruno Crinò (violoncello) e la lettura di  brani delle opere premiate.
La manifestazione sarà condotta da Carmelita Celi.

Il premio nelle precedenti edizioni è stato assegnato, tra gli altri, a: Lorenzo Mondo, Mario Andreose, Armando Torno, Simonetta Agnello Hornby, Massimo Maugeri.

I libri premiati dell’edizione 2013 del Premio Addamo
Leggi tutto…

LUTTO PER LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA

Categorie:Annunci Tag:

Il finale di CONCETTA STORY, di Aldo Formosa

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato il racconto “Concetta story” di Aldo Formosa invitando i lettori di Letteratitudine a scegliere uno dei quattro differenti finali indicati in coda al racconto. Il finale prescelto (a, b, c, d) doveva essere indicato scrivendo alla mail letteratitudinenews(at)gmail.com (entro il 15 settembre 2013)

Vi ringraziamo per le diverse decine di mail pervenute.

IL FINALE PRESCELTO E’ QUELLO DELLA LETTERA D).

Categorie:Annunci

LA CINQUINA FINALISTA DEL PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA NERI POZZA

Premio Neri Pozza: la cinquina dei finalistiPremio Nazionale di Letteratura Neri Pozza:

la cinquina dei finalisti

Battute finali, per il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza. Ecco i cinque finalisti, tra i quali verrà scelto il romanzo inedito vincitore di questa prima edizione: Dentro c’è una strada per Parigi di Nòvita AmadeiLa letteratura tamil a Napoli di Alessio ArenaIl genio dell’abbandono di Wanda MarascoLa ricchezza di Marco MontemaranoIl bambino di Budrio diAngela Nanetti. I cinque inediti – scelti  dal comitato di lettura composto dagli agenti letterari Luigi Bernabò e Marco Vigevani, dagli scrittori e giornalisti Francesco Durante e Stefano Malatesta, dallo scrittore e critico letterario Silvio Perrella, dalla scrittrice Sandra Petrignani, dal direttore editoriale Giuseppe Russo – sono statipresentati giovedì 12 settembre (ore 19), a Milano nello Spazio Pal Zileri(main sponsor del Premio).

All’evento sono intervenuti Vittorio Mincato, presidente di Neri Pozza, il direttore marketing e comunicazione Forall-Pal Zileri Manuela Miola, Giuseppe Russo, direttore editoriale Neri Pozza, e Nicoletta Martelletto giornalista de Il Giornale di Vicenza, che ha raccontato il rapporto tra moda e letteratura, tracciando una storia dell’abbigliamento nella sua particolare funzione di strumento letterario per decifrare i personaggi. Intermezzi musicali di Ettore Martin e Michele Calgaro hanno accompagnato la serata. Tra gli autori finalisti c’è il vincitore, che sarà annunciato e premiato il 3 ottobre al Teatro Olimpico di Vicenza, progettato dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio nel 1580. L’autore riceverà in premio un assegno di 25 mila euro e la sua opera sarà pubblicata da Neri Pozza Editore.

I cinque romanzi finalisti – scelti tra i dodici selezionati da una commissione designata dalla casa editrice, a loro volta tra i 1.781 i testi arrivati al concorso – evocano memorie e profonde solitudini. Come quella delle due donne protagoniste di Dentro c’è una strada per Parigi di Nòvita Amadei, con la capitale francese a fare da sfondo discreto di una storia di amicizia intergenerazionale e solidarietà femminile. Indaga le sfumature di un rapporto quasi filiale Il bambino di Budrio di Angela Nanetti, cheha come protagonista un trovatello talentuoso, accolto nel convento ed educato da Padre Giovanni, fino a quando le malelingue dell’ambiente ecclesiastico non diffonderanno pettegolezzi su questo bambino “posseduto dal Maligno”. Si spazia dalla Roma anni Settanta de La ricchezza di Marco Montemarano, per andare a fondo a indagare nella memoria – spesso fallace – e nell’identità di ognuno, ai sotterranei di una Napoli dove si muove la società segreta dell’Accademia Letteraria tamil raccontata daLa letteratura tamil a Napoli di Alessio Arena, tra realtà e leggenda. I romanzi scavano nell’emotività dei protagonisti e nei ricordi del passato, che fanno emergere nodi mai sciolti: come accade a Gemito, lo scultore che incarna l’indissolubile legame tra talento e follia in Il genio dell’abbandono di Wanda Marasco, sullo sfondo di una Napoli di fine Ottocento.

Il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza, indetto nell’anno del centenario della nascita del fondatore della casa editrice e basato sul modello dei Premi letterari spagnoli, quasi tutti organizzati dagli editori, ha l’obiettivo di riportare al centro del lavoro editoriale l’attività di selezione e di valutazione dei talenti. Secondo Giuseppe Russo, ideatore del Premio, “questa prima edizione ha visto una partecipazione enorme, la più alta forse mai registrata in un concorso letterario italiano: ci sono pervenute ben 1781 opere che, nella loro varietà di temi e indirizzi, ci hanno fornito un quadro esauriente dello stato della nuova narrativa italiana. I romanzi della cinquina finalista presentano tutti una notevole qualità letteraria. Sono opere capaci di attrarre il lettore dalla prima all’ultima pagina e, insieme, in possesso di  sorprendente eleganza di stile e controllo della scrittura”. Nel segno dello spirito originario dell’editore Neri Pozza e della sua fede ostinata nella creatività del lavoro editoriale: “Saranno idee d’arte e di poesia… ma sono le sole capaci di sedurmi e interessarmi. – ripeteva infatti Neri Pozza – Il resto, per me, è buio e vanità”.

* * *

I CINQUE LIBRI FINALISTI

Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:

LETTERATITUDINE aderisce alla giornata di digiuno e preghiera per la pace

Pur condannando l’attacco con armi chimiche avvenuto a Damasco il 21 agosto, di cui il regime di Assad è ritenuto responsabile, Letteratitudine aderisce alla giornata di digiuno e preghiera a favore della pace proposta da Papa Francesco fissata per sabato 7 settembre


Leggi tutto…

FERITE A MORTE – l’appello per convocare gli Stati generali contro la violenza

AL GOVERNO E AL PARLAMENTO ITALIANO: Subito gli Stati Generali contro la violenzaSono tra i firmatari dell’appello per convocare gli Stati generali contro la violenza. Ne condivido la necessità e l’urgenza. Invito tutti a fare altrettanto.
Massimo Maugeri

* * *

APPROFONDIMENTI SU… FERITE A MORTE.

* * *

Leggi tutto…

FILMINSCENA – conversazioni di Cinema in Teatro – dal 6 al 31 maggio a Catania


Teatro Stabile di Catania

con il sostegno del Dipartimento di Scienze Umanistiche di Catania
con il patrocinio del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici)

FilminScena
Conversazioni di Cinema in Teatro

Lunedì 6 maggio 2013
Teatro Musco – ore 21

primo appuntamento con il regista
Daniele Ciprì
Cinema, fotografia e televisione.
Da “Cinico Tv” a “E’ stato il figlio”

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Torna, per il terzo anno consecutivo, “FilminScena. Conversazioni di Cinema in Teatro”, la rassegna di incontri che il Teatro Stabile di Catania dedica ai protagonisti del mondo cinematografico. Un’iniziativa non isolata tra le attività culturali dello Stabile, che si affianca ai cicli diLibrinscena, nel segno della contaminazione tra i linguaggi dell’arte: non solo Drammaturgia ma anche Letteratura e Cinema.

Filminscena apre in questa direzione un dialogo vivo e originale con laSettima Arte, animato dalla partecipazione amichevole di ospiti prestigiosi, che arricchiscono l’iniziativa: i siciliani Daniele CiprìFranco Battiato,Roberto Andò. La loro adesione conferma la validità del progetto promosso dallo Stabile etneo diretto da Giuseppe Dipasquale, con il sostegno del Dipartimento di Scienze Umanistiche di Catania, guidato dallo storico Carmelo Crimi, in collaborazione con le cattedre di“Cinema Fotografia e Televisione” e “Storia e Critica del Cinema”, tenute rispettivamente dai docenti Rosario Castelli eAlessandro De Filippo. L’edizione 2013 edizione si avvale altresì del patrocinio del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) presieduto da Laura Delli Colli.

Protagonisti delle nuove “Conversazioni di Cinema in Teatro”, condotte da Ornella Sgroi, saranno dunque tre autori eclettici che hanno fatto della contaminazione di linguaggi artistici una cifra personale e caratterizzante.

Ad aprire la terna sarà il regista Daniele Ciprì, Leggi tutto…

Anticipazione: EFFATA’, di Simona Lo Iacono – in libreria dal 23 maggio 2013

EffatàEFFATA’, di Simona Lo Iacono
(Cavallo di Ferro, pp.140, euro 12.90 – in libreria dal 23 maggio 2013)

Un medico nazista fuggito in Sicilia dopo la guerra e un orfano sordomuto da salvare.

Nella Siracusa degli anni 50, Nino e sua madre sbarcano dall’Inghilterra. Nino è un bambino di otto anni ed è sordomuto. Il suo handicap però non costituisce un impedimento alla comunicazione con il mondo esterno: è in grado di leggere i segnali del corpo e delle labbra. I suoi pensieri, limpidi e acuti, esprimono una spiccata intelligenza. A causa del lavoro della madre, il piccolo trascorre le sue giornate in un teatro della città, dove si imbatte in uno strano personaggio: si tratta del maestro di buca, o suggeritore, che non mostra alcuna difficoltà a comunicare con il bambino attraverso il linguaggio del corpo.
Ma questo vecchio dall’aria bonaria, con gli occhi velati di cataratte, nasconde un passato difficile e doloroso. Negli anni del secondo conflitto mondiale lavorò come medico per le SS e nel processo di Norimberga fu assolto ed espatriato. L’incontro con Nino, in una Sicilia dimenticata da Dio, gli sembrerà un vero e proprio dono divino, un’occasione di riscatto.

* * *
Simona Lo Iacono è nata e vive a Siracusa. Magistrato da 14 anni, attualmente dirige la Sezione distaccata di Avola, tribunale di Siracusa. Cura, sul blog Letteratitudine, una rubrica fissa a metà tra diritto e letteratura. Con il suo primo romanzo, Tu non dici parole, ha vinto il Premio Vittorini 2009, sezione opera prima. Nel 2010 ha pubblicato il racconto La coda di pesce che inseguiva l’amore, scritto con Massimo Maugeri. Sempre nel 2010 le sono stati conferiti: il Premio Internazionale Sicilia «Il Paladino» per la narrativa e il Premio Festival del talento città di Siracusa. Nel 2011 ha pubblicato con Cavallo di Ferro il romanzo Stasera Anna dorme presto, con il quale ha vinto il Premio «Ninfa Galatea» per la letteratura. Collabora con riviste e magazine.
* * *

Guarda il booktrailer:

* * *

Di Stasera Anna dorme presto hanno scritto: Leggi tutto…

BUON 1° MAGGIO 2013 da Letteratitudine

BUON 1° MAGGIO 2013 da Letteratitudine

1maggioa9ez.gif - Festa dei Lavoratori ricorrenze immagini auguri 1 maggio gif animate-Labor Day celebrations on May 1 animated gif images Greetings Grafica glitter per i  vostri spazi web COPIA IL CODICE PER AGIUNGERE QUESTA IMMAGINE NEL TUO SPAZIO:            Festa dei lavoratori

Leggi tutto…

Categorie:Annunci Tag:,

IL MIRACOLO DI DON PUGLISI, di Roberto Mistretta (a Catania, il 2 maggio)

Il miracolo di don PuglisiIL MIRACOLO DI DON PUGLISI, di Roberto Mistretta
Anordest edizioni, 2013 – pagg. 220 – euro 11,90

“Il miracolo di Don Puglisi”, di Roberto Mistretta, sarà presentato a Catania, giovedì 2 maggio, ore 17,30, presso la libreria Cavallotto di Corso Sicilia, 91. Interverranno: Massimo Maugeri e Don Marcello Pulvirenti
Sarà presente l’autore.

in collaborazione con: Associazione Libera di Catania

Questo libro racconta la storia di un miracolo, la conversione di Giuseppe Carini che smaniava per diventare un uomo d’onore, ma dopo avere incontrato sulla sua strada don Pino Puglisi, ha scelto di testimoniare contro la mafia, di fare nomi e cognomi, di puntare l’indice accusatorio. Una scelta di vita pagata a caro prezzo. Carini è nato e cresciuto a Brancaccio, quartiere/ghetto di Palermo dove la mafia spadroneggia. Ieri come oggi. Lo stesso quartiere dove un giorno qualunque del 1990, arrivò in punta di piedi don Pino Puglisi e la vita di Giuseppe Carini cambiò. Radicalmente. Oggi Carini è un testimone di giustizia, sottoposto dal 1995 allo speciale programma di protezione. È un testimone/fantasma che ha usufruito del cambio di identità, che ha dovuto tagliare tutti i contatti con la sua vita precedente, con la sua terra, con la sua famiglia. Un testimone che lotta per continuare ad affermare quei precetti di verità e giustizia che rendono gli uomini, tutti gli uomini, veramente liberi.
Quei precetti messi in pratica da don Puglisi nell’esercizio del suo ministero in una terra di frontiera dove lo Stato era assente, dove i bambini crescevano per strada, dove i giovani idolatravano gli uomini d’onore.
Don Puglisi ha mostrato un’alternativa, una nuova opportunità di vita, un sentiero di riscatto. Carini l’ha colta. Questo libro ripercorre capitolo dopo capitolo, quei giorni palermitani, l’incontro tra Carini e don Pino, l’inizio di una sinergia mai venuta meno, neppure dopo il martirio di don Puglisi. Si sofferma sulla catarsi di quel giovane votato all’assassinio e che invece degli assassini è diventato fiero avversario. Mostra aspetti inediti della personalità di don Puglisi che proprio a Carini, all’epoca studente di Medicina e suo collaboratore in parrocchia, si raccomandò: “Non lasciarmi solo quando l’ora verrà”. E quando quell’ora triste venne, Carini adempì a quell’impegno e rimase per tutto il tempo al suo fianco mentre il medico legale eseguiva l’autopsia sul corpo di don Puglisi. Siamo abituati a cercare miracoli impossibili e a volte non vediamo che i miracoli ci camminano accanto. Giuseppe Carini con la sua testimonianza di verità, è il miracolo vivente di don Puglisi.

* * *

Roberto Mistretta giornalista, vive e lavora a Mussomeli (Cl) la Villabosco dei suoi romanzi. È autore della serie noir con protagonista il maresciallo dei carabinieri Saverio Bonanno, pubblicata con successo nei paesi di lingua tedesca: Germania, Austria e Svizzera. Ha vinto diversi premi letterari ed ha partecipato a festival e manifestazioni culturali a carattere nazionale. È autore del radiodramma “Onke Binnu” sulla cattura di Binnu Provenzano, mandato in onda con successo da Radio Colonia. Nel 2011 ha pubblicato “Giudici di frontiera”, raccolta di interviste a sei magistrati impegnati in prima linea nella lotta alla mafia.

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

“RACCONTO”: LA NUOVA SEZIONE DE “LO STRANIERO”

Lo StranieroUna importante novità per Lo straniero. A partire dal prossimo numero, che sarà in libreria il 7 maggio, la rivista diretta da Goffredo Fofi ospiterà ogni mese una nuova ampia sezione dedicata al Racconto. “Lo straniero”, il mensile che si occupa di arte, cultura, scienza e società, fondata a Roma nel 1997 da Goffredo Fofi, è pubblicato da Contrasto.

Così Goffredo Fofi sintetizza e descrive le intenzioni e i contenuti della nuova sezione:

Nel numero 155 di “Lo straniero”, mensile di “arte, cultura, scienza e società”, oltre a un ricco dossier sull’Albania che richiama l’attenzione su novità e problemi del “paese di fronte” del quale i media italiani, dice “Lo straniero”, non si occupano abbastanza, oltre a un saggio di Giorgio Agamben su un celebre frammento di Benjamin sul “capitalismo come religione”, oltre a molti interventi su quanto accade nella società (e nella politica) nel nostro paese, compare una nuova ampia sezione dedicata al Racconto. O meglio, alle narrazioni del tempo presente che, attraversando i “generi”, possono aiutarci nella sua comprensione. Nelle intenzioni dei redattori della rivista, esse dovrebbero rispondere a un crescente bisogno di ascoltare, di “sentire”, di immaginare, di capire ciò che accade e ci accade, in Italia e nel mondo: narrazioni più che riflessioni, per un allargamento della nostra visione della realtà, per un confronto diretto con ciò che cambia attorno a noi e dentro di noi.
In questa sezione troveranno posto racconti veri e  propri di autori contemporanei italiani e stranieri, racconti in versi, atti unici o sketch teatrali, storie di vita scritte in prima persona o registrate, storie a fumetti, materiali cinematografici, inchieste e reportage e altre possibili esplorazioni dell’arte e della pratica del racconto che non escludano coloro che non hanno parola e che tuttavia bisogna ascoltare.
In questo prima esplorazione compaiono dunque: un racconto di Giuseppe Montesano (sui rapporti tra generazioni nel mondo delle arti e su molto d’altro) e uno di Andrej Volos sugli scabrosi e fin paradossali rapporti tra le etnie nell’ex impero sovietico, il racconto di un esordiente, Carmelo Montagno, su uomini e animali, le “storie di vita” di un giovane nigeriano immigrato nel nostro paese , M. M. da Warry, e di una ragazza palestinese, Dalia Mouin Rabbani, la testimonianza di una concorrente del “Grande Fratello” raccolta da Matteo Garrone, un poemetto di Paolo Lanaro che narra in versi una città, Vicenza, e infine il fumetto sul mondo dell’infanzia di un disegnatore genovese, Paolo Cattaneo. Sono tutti modi che, nelle intenzioni della redazione, dovrebbero contribuire all’esplorazione e conoscenza del mondo in cui viviamo, tentando di uscire dai confini delle forme più rigide in cui ci si chiede di confrontarci con la realtà Per  allargare la nostra visione e anche, nelle intenzioni dei redattori dello “Straniero”, di reagire attivamente alla mutazione in atto, di pensare o ripensare il futuro.

Leggi tutto…

IL MAGGIO DEI LIBRI – 23 aprile – 31 maggio 2013

IL MAGGIO DEI LIBRI
23 aprile – 31 maggio 2013

1. IL PROGETTO
Il Maggio dei Libri è una campagna nazionale nata, nel 2011, con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura, quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.
La campagna, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, inizia il 23 aprile, in coincidenza con la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore promossa dall’UNESCO. La chiusura della campagna viene, invece, posticipata. Non più il 23 maggio – che rimane la giornata dedicata alla Festa del Libro – ma il 31.
La denominazione specifica che è stata identificata per la campagna, Il Maggio dei Libri, attraverso il nome di un mese che nella tradizione popolare italiana è legato alle feste per il risveglio della natura, rappresenta un richiamo simbolico ai concetti di crescita, di maturazione ma anche di allegria e di piacere; tutti concetti che vogliamo veicolare attraverso la campagna come collegati alla lettura.
Il tema forte che ci si propone di far emergere riguarda il valore sociale e affettivo del libro: portare il libro tra la gente, distribuirlo, farlo conoscere, esaltarne tutte le potenzialità perché sia percepito nell’immaginario collettivo come un autentico compagno di vita, per favorire e stimolare l’abitudine alla lettura. Sul territorio nazionale, dalle grandi città ai piccoli centri, regioni, province, comuni, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, circoli di lettori, ecc, promuovono iniziative che si svolgono anche in contesti diversi da quelli tradizionali, per intercettare persone che non leggono abitualmente, ma che possono essere incuriosite, se stimolate nel modo giusto. La campagna del 2012 ha raccolto oltre 2400 adesioni, un numero grandissimo di appuntamenti che denota una forte partecipazione alla campagna su tutto il territorio nazionale.
Il Maggio dei Libri si avvale della collaborazione dell’Associazione Italiana Editori, oltre che del supporto di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Unione delle Province d’Italia, Associazione Nazionale Comuni Italiani), e si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.
Raccogliendo l’eredità positiva di tutte le esperienze precedenti, per l’edizione 2013, il Centro per il libro e la lettura e i suoi partner intendono dunque rilanciare e sviluppare le direttrici fondamentali del progetto e innescare nuovi processi che puntano al rafforzamento di un network di soggetti pubblici e privati attivi nel campo della promozione del libro e della lettura, attraverso un uso sempre più dinamico del web e un coinvolgimento più attivo delle scuole e dei lettori di domani. Leggi tutto…

FRANCESCO MAINO vince il PREMIO CALVINO 2013

La Giuria decide di assegnare il Premio Calvino 2013 a Cartongesso di Francesco Maino per la sua natura felicemente ibrida (non è un romanzo né un saggio né un pamphlet) ‒ un difficile azzardo che nulla toglie alla sua capacità di coinvolgimento ‒ e per la straordinaria potenza inventiva della lingua. Un’invettiva contro il disfacimento del Veneto (e, per sineddoche, dell’intera nazione) e la sua trasformazione in un non-luogo di consumi banali, di vite perse in una generale omologazione, di cui è emblema la corruzione della parola. Il libro è un bilancio insieme personale e collettivo, nel quale la disperazione di un individuo e il suo intenso e inquieto disagio diventano una foto di gruppo antropologicamente esatta ed espressivamente efficace.

Una menzione speciale della Giuria va al romanzo I costruttori di ponti di Simona Rondolini per l’originalità della struttura, per la competenza con cui affronta complessi temi musicali, psicanalitici e animalistici, per il pregio di dare voce a un sentimento lacerato della vita, per l’eccellenza della scrittura. Rara è la sensibilità con cui l’autrice riesce a restituire la bellezza impervia delle sinfonie di Mahler come cruda e incisiva è la resa dello squallore della vita di fabbrica nell’atroce cornice di un macello. Tutto ciò è fuso in un intreccio che partendo da un triangolo famigliare tormentato (padre, madre, figlia) perviene a una riconciliazione finale della protagonista con se stessa.

Una seconda menzione va a Come fossi solo di Marco Magini, un esempio di letteratura di testimonianza che affronta con coraggio e in maniera attentamente documentata una pagina vergognosa e rimossa dell’Occidente, il massacro di Srebrenica. Notevole è la forza evocativa di alcune scene come suggestivo è l’impianto a tre voci della narrazione ‒ un giudice internazionale, un soldato delle forze di interposizione Nato, un miliziano serbo-bosniaco ‒ ciascuna con la sua grana e la sua peculiare prospettiva.

LA GIURIA

Irene Bignardi
Maria Teresa Carbone

Matteo Di Gesù

Ernesto Ferrero

Evelina Santangelo

NOTIZIE BIOGRAFICHE DEGLI AUTORI
Leggi tutto…

Diverso sarò io

Associazione Culturale Pescepirata

“Diverso sarò io” – “Un concorso etico-letterario”

L’Associazione Culturale Pescepirata, in collaborazione con il festival letterario San
Giorgio di Mantova Books, promuove il concorso letterario senza scopo di lucro “Diverso
sarò io”, rivolto agli aspiranti scrittori e a quelli affermati. La prima edizione (2 Aprile-20
Maggio) vedrà la premiazione all’auditorium del festival il 9 Giugno e sarà replicato tutti gli
anni.
Un concorso etico, apolitico e non ideologico. La diversità non solo come siamo abituati
a pensarla ma anche come qualcosa che riguarda tutti: ognuno è diverso nella propria
individualità e nella propria sensibilità.
L’associazione culturale Pescepirata nasce da un gruppo di ragazzi che gestiscono
piccolo forum letterario diventato in due anni punto di riferimento per gli amanti di
scrittura e lettura. Visti precedenti concorsi molto riusciti e stanchi dei premi letterari
fantoccio che fanno pagare somme esorbitanti ai partecipanti, Pescepirata ha pensato di
fare un concorso innovativo: unire la narrativa all’utilità sociale.
Concorreranno racconti a genere libero che contengano un chiaro riferimento alla
tematica principale. Il partecipante dovrà inoltre scrivere una riflessione anonima sulla
diversità oggi nella nostra società e sulle discriminazioni, le migliori delle quali
comporranno un grande testo collettivo in cui gli scrittori testimonieranno le loro posizioni
su questo importante tema sociale. Chi se non gli intellettuali della parola possono
testimoniare la diversità del nostro tempo? Leggi tutto…

I 12 LIBRI DELLO STREGA 2013

premio stregaIl Comitato direttivo del Premio Strega, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in collaborazione con Liquore Strega, ha selezionato i dodici libri che si disputeranno la sessantasettesima edizione tra i 26 presentati lo scorso 5 aprile dagli Amici della domenica:

1 Apnea (Fandango) di Lorenzo Amurri: Presentato da Clara Sereni e Sandro Veronesi

2 – El especialista de Barcelona (Dalai editore) di Aldo Busi: Presentato da Alessandro Barbero e Stefano Bartezzaghi

3 – Romanzo irresistibile della mia vita vera (Marsilio) di Gaetano CappelliPresentato da Gian Arturo Ferrari e Marina Valensise

4 – Cate, io (Fazi) di Matteo Cellini: Presentato da Filippo La Porta e Paola Mastrocola

5 – Sofia si veste sempre di nero (minimum fax) di Paolo Cognetti: Presentato da Diego De Silva e Lorenzo Pavolini

6 – Mandami tanta vita (Feltrinelli) di Paolo Di Paolo: Presentato da Gad Lerner e Rosetta Loy

7 – Il cielo è dei potenti (e/o) di Alessandra FioriPresentato da Giovanna Botteri e Paolo Sorrentino

8 – Atti mancati (Voland) di Matteo MarchesiniPresentato da Massimo Onofri e Silvia Ronchey

9 – Le colpe dei padri (Piemme) di Alessandro Perissinotto: Presentato da Gianluigi Beccaria e Eva Cantarella

10 – Figli dello stesso padre (Longanesi) di Romana PetriPresentato da Alberto Asor Rosa e Salvatore S. Nigro

11 – Resistere non serve a niente (Rizzoli) di Walter SitiPresentato da Alessandro Piperno e Domenico Starnone

12 – Nessuno sa di noi (Giunti) di Simona SparacoPresentato da Valeria Parrella e Aurelio Picca

Il Comitato direttivo del Premio Strega – composto da due esponenti della Fondazione Bellonci, Tullio De Mauro e Valeria Della Valle, due rappresentanti di Strega Alberti S.p.A., Giuseppe D’Avino e Alberto Foschini, dall’assessore alle Politiche culturali di Roma Capitale, Dino Gasperini, da due autori premiati nelle precedenti edizioni, Melania Mazzucco e Ugo Riccarelli, e da due personalità rappresentative dei quattrocento Amici della domenica, Giuseppe De Rita e Fabiano Fabiani ha selezionato i dodici libri in gara. “Siamo stati piacevolmente sorpresi dal gran numero e dalla qualità complessiva dei libri presentati dagli Amici della domenica, che riflettono i caratteri di una stagione letteraria ricca di proposte letterariamente mature,” dichiara Tullio De Mauro, presidente del Comitato direttivo e della Fondazione Bellonci, “le scelte del Direttivo sono state perciò il frutto di una discussione accurata e appassionante. Ora spetta alla giuria del premio, nelle sue varie articolazioni, il compito di selezionare i finalisti prima e il vincitore poi, quest’anno avvalendosi anche dell’opportunità di votare telematicamente”.
Leggi tutto…

W8: le frequenze corsare della Rai

Dal 16 aprile  sulla W8 di Radio Rai sbarcano i libri con la scrittrice Flavia Piccinni

in onda

martedì alle 19.00

e giovedì alle 19.45

Frequenze corsareCosa c’è di interessante da leggere (e da evitare) adesso in libreria? Come trascorre le sue giornate uno scrittore? Come nasce un libro e come si fa a pubblicarlo? Queste sono solo alcune delle domande cui Frequenze Corsarecercherà di rispondere. Se l’editoria e i lettori sono in crisi, le idee non lo sono affatto e così la W8 di Radio Raipropone due appuntamenti settimanali – il martedì alle 19 per mezz’ora, e il giovedì alle 19.45 per un quarto d’ora – alla scoperta dell’editoria italiana.

La scrittrice e giornalista Flavia Piccinni guiderà così lo spettatore nella jungla di carta, quella fatta da romanzi, raccolte di racconti, saggi, sillogi poetiche, audiolibri ed ebook. Spazio quindi a volumi appena pubblicati, curiosi e provocatori, ma anche a opere dimenticate che meritano di essere riscoperte. A movimentare le cose ci saranno interviste corsare ad autori e a poeti affermati, ma anche a neofiti ed esordienti. E poi domande al vetriolo a direttori di case editrici, editor, agenti letterari, giornalisti, redattori di riviste e disturbatori. La colonna sonora sarà italiana e straniera, ma rigorosamente alternativa. Il mondo dell’editoria non è mai stato così interessante. Ascoltare per credere!

Frequenze Corsare ha una pagina su facebook https://www.facebook.com/frequenze.corsare

ed è anche su twitter con un account @frequenzecorsare e un hashtag #frequenzecorsare

Email: frequenzecorsare@gmail.com

 

Flavia Piccinni (Taranto, 1986). Ha curato due antologie, e pubblicato Adesso Tienimi (Fazi, 2007) e Lo Sbaglio (Rizzoli, 2011). Ha curato la riscoperta e la riedizione del romanzo perduto di Irene Brin, Olga a Belgrado (Elliot Edizioni, 2012). Collabora con numerosi giornali e con Radio3 Rai. Fa parte della redazione di Nuovi Argomenti. Il suo ultimo libro è La mala vita (Sperling&Kupfer, 2012).
Leggi tutto…

Concorso racconto fantastico ‘Chiara Palazzolo’

Chiara PalazzoloSono molto lieto di contribuire alla divulgazione di questo concorso dedicato alla memoria della scrittrice Chiara Palazzolo, scomparsa nell’agosto del 2012.
Segnalo, a tal proposito, il post di Loredana Lipperini su Lipperatura, le informazioni per partecipare  e – di seguito – la notizia pubblicata su Adnkronos.
Massimo Maugeri

* * *

(Adnkronos) – Venerdi’ 31 maggio scade il termine per partecipare al Concorso racconto fantastico ‘Chiara Palazzolo’ indetto dall’Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma per celebrare il decennale del Premio Biblioteche di Roma.
L’Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma – nell’intento di sostenere, coltivare e diffondere il sapere, la lettura e la scrittura in tutte le forme – dedica alla scrittrice Chiara Palazzolo, maestra del genere fantasy, un concorso offrendo cosi’ ai concorrenti l’opportunita’ di sottoporre uno o piu’ racconti di genere fantastico. I quattro migliori testi saranno pubblicati in un’antologia e l’autore del primo classificato ricevera’ in premio un soggiorno per due persone nei luoghi evocati da ricevera’ in premio un soggiorno per due persone nei luoghi evocati dalla Trilogia Mirta-Luna. La scadenza per partecipare al concorso e’ il 31 maggio 2013. Regolamento e bando sono scaricabili sul sito di Roma Capitale. Leggi tutto…

I finalisti della XXVI edizione del PREMIO CALVINO

L’Associazione per il Premio Italo Calvino è lieta di rendere noti i nomi dei finalisti
della XXVI edizione:Domenico Dara
Carlo De Rossi
Andrea D’Urso
Marco Magini
Francesco Maino
Stefano Perricone
Simona Rondolini
Carmen Totaro

Domenico Dara nasce a Catanzaro il 2 febbraio 1971. Diplomatosi presso il Liceo Scientifico “E. Majorana” di Girifalco (CZ), si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa, dove si laurea nel 1996 con una tesi sulla poesia di Cesare Pavese. Ha pubblicato articoli di letteratura calabrese e curato un epistolario di Alessandro Verri. Vive e lavora tra Como e Milano, ed è padre di tre figli: Francesco, Cassandra e Penelope.

Carlo De Rossi è nato a Torino nel 1972. Educatore professionale, consulente in psicologia della scrittura e conduttore teatrale attivo in progetti laboratoriali per disabili e adolescenti. Autore dei testi e regista della compagnia teatrale torinese ‘I Mattoni’ (psichiatria) dal 1999 al 2007. Ha pubblicato un racconto sulla rivista letteraria ‘Inchiostro’ e alcune poesie sull’antologia ‘Nuova Poesia Contemporanea’.

Andrea D’Urso, 42 anni, lavora alla Rai come assistente ai programmi, alcune sue poesie sono uscite regoralmente negli ultimi anni su varie riviste francesi, canadesi e statunitensi. Ha pubblicato una raccolta poetica (Occidente Express) prima in Italia (Ennepilibri, 2007) e successivamente in Francia (Le grand os, 2010). Sempre in Francia viene pubblicato un suo testo poetico (Hier est un autre jour , Collection Manos, 2010). Nel 2012 è stato finalista al premio Moak con il suo racconto “Caffè Connection”

Marco Magini è nato ad Arezzo 28 anni fa. Si è laureato in Politica Economica Internazionale alla London School of Economics. Per motivi di studio e di lavoro ha vissuto in Canada, Stati Uniti, Belgio, Turchia e India. Oggi vive e lavora a Zurigo dove si occupa di cambiamento climatico ed economia sostenibile.

Francesco Maino è nato nel 1972 a Motta di Livenza, nella Marca Trevigiana. Oggi risiede a San Donà di Piave e fa l’avvocato penalista a Venezia. Tra carceri e tribunali, ha spesso la possibilità di frequentare una variegata e policroma umanità. Insegna diritto, alcune ore la settimana, ad un corso regionale per estetiste. Prima di esercitare l’avvocatura è stato aiuto necroforo per una ditta di onoranze funebri.

Stefano Perricone è nato nel 1958 a Roma, dove abita. Come formazione è orientalista; vissuto alcuni anni in Giappone, ha collaborato con l’Istituto per il Medio e l’Estremo Oriente. In campo narrativo, suoi testi sono apparsi su antologie di vari editori, tra cui Newton Compton, e riviste (come “Ellin Selae”, “Tratti”, “La Clessidra”, “Nuova Prosa”, “R!” ed altre). Ha anche pubblicato in campo teologico negli Studi della Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino di Roma. È già stato, in passate edizioni, finalista al Premio Calvino.

Simona Rondolini è nata nel 1970 a Perugia, dove vive. Nel 1989 si è diplomata nel Liceo Classico della sua città e nel 1995 ha conseguito presso l’Università di Perugia la Laurea in Filosofia. Fino al dicembre 2010 ha lavorato nell’azienda commerciale di proprietà della sua famiglia. Da allora ha ripreso a scrivere racconti e ha portato a termine “I costruttori di ponti”, che è il suo primo romanzo.

Carmen Totaro è cresciuta a Monte Sant’Angelo, in provincia di Foggia. Si è laureata in lingue e letterature straniere a Urbino. Da tredici anni vive a Milano e lavora all’aeroporto di Linate come addetta al check-in. Ha sempre avuto desiderio di scrivere, ma ha iniziato a farlo con consapevolezza intorno ai trent’anni. Scrive poco, in genere nei giorni di riposo e, quando non scrive, legge.

Le opere finaliste del 2013: uno sguardo d’insieme.

Leggi tutto…

Un Saramago inedito in Italia (nel nuovo numero della webzine di Sul Romanzo)

Webzine n. 2/2013Segnaliamo l’uscita del nuovo numero della Webzine (n. 2/2013) degli amici di Sul Romanzo

La difficoltà dell’inizio e il coraggio del primo passo sono i temi al centro di questo nuovo numero monografico che indaga non solo gli esordi letterari di alcuni dei più grandi scrittori italiani e non, da Buzzati a Pasolini, da Balzac a Virginia Woolf, ma si pone anche l’ambizioso compito di comprendere gli impervi cammini che hanno portato all’affermazione della nostra lingua, di nuovi movimenti artistici, di generi letterari e di nuove arti, come nel caso della fotografia, fino a proporre un’analisi della differenza tra l’esordio di un tempo e quello sostenuto e sorretto dagli attuali meccanismi del mondo editoriale.

Voci diverse, ma tutte accomunate dall’amore per le culture, riflettono sul tema dell’esordio e dell’inizio, proponendo modelli del passato che possono aiutare a comprendere meglio l’oggi.

In più, i lettori della Webzine troveranno un piccolo regalo a pag. 45: la traduzione dell’incipit di Terra do Pecado, romanzo d’esordio di José Saramago, ancora inedito in Italia.

Ecco il link da cui è possibile leggere il numero della Webzine in questione…
Leggi tutto…