Home > Eventi > IL MAGGIO DEI LIBRI 2022: dal 23 aprile al 31 maggio

IL MAGGIO DEI LIBRI 2022: dal 23 aprile al 31 maggio

aprile 21, 2022

Al via Il Maggio dei Libri: dal 23 aprile al 31 maggio, da nord a sud, migliaia di occasioni di incontro e condivisione per comprendere, dalle pagine dei libri alla vita vissuta, il nostro passato, presente e futuro.  

 * * *

21 aprile 2022. Quella straordinaria macchina del tempo che è la lettura, capace di trasportare in ogni quando e in ogni dove, è pronta: la partenza è sabato 23 aprile alle 11 al Teatro Giacosa di Ivrea, Capitale italiana del libro 2022 (e in streaming su sito e pagine Facebook del Centro per il libro e la lettura e de Il Maggio dei Libri). Da qui, infatti, si comincia a Leggere al futuro, con l’evento inaugurale della dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri, la campagna del Centro per il libro e la lettura che fino al 31 maggio invita a realizzare iniziative ispirate al tema istituzionale ContemporaneaMente. Leggere per comprendere.

Il maggio dei libri

Il viaggio ha inizio volgendo lo sguardo a quei giovanissimi che rappresentano l’avvenire, con l’esibizione del Coro dei bambini del Circolo Didattico di Zafferana Etnea, diretto dal M° Ata Pappalardo (in collegamento), per poi dare simbolicamente il benvenuto a tutti i partecipanti alla campagna, in Italia e non solo, con i saluti di Stefano Sertoli, Sindaco del Comune di Ivrea, e Costanza Casali, Assessore alla Cultura del Comune di Ivrea. Sarà quindi la volta di Marino Sinibaldi, Presidente del Centro per il libro e la lettura, Paolo Verri, Coordinatore di Ivrea 2022, Gaetano Di Tondo, Presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti (in collegamento), e degli scrittori Alessandro Perissinotto e Donatella Di Pietrantonio (in collegamento), per entrare nel vivo dello spirito e dei contenuti de Il Maggio dei Libri 2022. L’attrice e regista Laura Curino, infine, darà voce alla figura poliedrica di Adriano Olivetti, leggendo passi da sue memorie e scritti, in collaborazione con l’omonima Fondazione: un ideale augurio di buon lavoro all’insegna del più creativo coraggio d’impresa.

Nelle enormi difficoltà degli ultimi anni, il mondo del libro, si è dimostrato capace, grazie all’ingegno e alla generosità dei soggetti più diversi, di tenere unite comunità e persone, di salvaguardare legami e attività, di dare un senso nuovo a quel tempo di sospensione e solitudine”, commenta Marino Sinibaldi, Presidente del Centro per il libro e la lettura. “Da un lato, le reti territoriali costruite e cresciute intorno ai libri si sono fatte trovare pronte nel momento del bisogno, dall’altro è apparso evidente il potere della lettura come esperienza non solo individuale ma di condivisione e creazione di collettività. Ecco perché accanto all’idea evocata dal tema istituzionale ContemporaneaMente, proponiamo un confronto su cosa significa leggere al futuro, a partire dalle energie che si sono attivate in questi anni difficili. Ed ecco perché la dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri inizia a Ivrea, Capitale italiana del libro 2022: per la sua eredità culturale e tecnologica, capace di essere forza propulsiva di una cultura del libro dinamica, all’altezza delle sfide dei nostri tempi e custode delle migliori tradizioni e pratiche che fanno della lettura un irrinunciabile strumento di progresso”.

Questa energia creativa scaturisce anche dall’immagine coordinata realizzata dall’illustratrice Gaia Cardinali in collaborazione con Romics, nella quale simboli di epoche e generi letterari si fondono, uscendo dalle pagine dei libri e invitando a seguirli in tanti futuri reali, e non solo immaginari. Dal 23 aprile dunque, giornata mondiale UNESCO del libro e del diritto d’autore, si rinnova la sfida a inventare occasioni di lettura, in presenza o in digitale, per lasciarsi coinvolgere in viaggi e imprese mirabili, per incontrare i personaggi più vari come pure se stessi, per scoprire il gusto di essere uno, nessuno e centomila. Magari lasciandosi ispirare dalle tre declinazioni tematiche di quest’anno: Leggere per comprendere il passato; Leggere per comprendere il presente; Leggere per comprendere il futuro.

Come da tradizione, anche quest’anno la campagna sarà scandita da alcune iniziative speciali, accanto alle migliaia frutto della passione e delle energie degli amanti dei libri: dal ciclo di incontri del Centro per il libro e la lettura Leggere al futuro al Salone Internazionale del Libro di Torino, alle tre speciali video-lezioni della Fondazione Treccani Cultura dedicate ai filoni della campagna, dalla piattaforma Leggiamoci dedicata a ragazze e ragazzi della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci ai Laboratori per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione a cura di Istat, dai cicli di incontri in programma tra Bologna e Modena di BPER Banca, a quelli della Fondazione Circolo dei lettori di Torino, dal palinsesto per gli 800 anni dell’Università di Padova, ai contenuti esclusivi di lafeltrinelli.it e IBS.it, dalla celebrazione di importanti anniversari letterari con il festival Taobuk e l’Associazione Forum del Libro alle iniziative che celebrano i libri e la lettura ad alta voce con LetturaDay di ADEI e Una rosa per un libro di Nati per Leggere. Una rete di appuntamenti non solo nazionale, infatti, grazie alla collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la campagna verrà valorizzata attraverso il portale italiana dedicato alla promozione della cultura del nostro Paese all’estero.

Il viaggio di questa dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri si concluderà il 31 maggio ad Assisi, chiamando a raccolta le Città che leggono, con il Convegno nazionale dei Patti per la Lettura: un importante momento di confronto fra i rappresentanti delle Conferenze Stato-Regioni e l’ANCI, nonché la migliore occasione per presentare la banca dati delle Città che leggono, strumento indispensabile per rafforzare, ampliare e coordinare la rete dei soggetti attivi nella promozione della lettura. Ed è proprio questa grande comunità la protagonista dell’appuntamento, con l’obiettivo di individuare e mettere a sistema le migliori pratiche per la diffusione della cultura del libro. In questo contesto inoltre, sarà illustrato il numero di “Città che Legge – Libri e riviste d’Italia”, magazine ufficiale del Centro per il libro e la lettura, dedicato ad Assisi.

Infine, per restare in un’atmosfera di eroiche sfide e avventure, anche quest’anno le iniziative inserite nella banca dati de Il Maggio dei Libri e realizzate fra il 23 aprile e il 31 maggio 2022 si sfidano per Il Premio nazionale per il libro e la lettura, conferito alle attività più originali e innovative e, soprattutto, agli organizzatori che abbiano fatto rete con altre realtà territoriali. Cinque le categorie premiate: Biblioteche, mediateche e sistemi bibliotecari; Associazioni, istituti culturali, centri studi e ricerche; Istituti scolastici; Carceri, strutture sanitarie e di accoglienza per anziani; Librerie. I progetti vincitori saranno annunciati su sito e social del Centro per il libro e la lettura e de Il Maggio dei Libri e premiati a Più Libri Più Liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, a Roma dal 7 all’11 dicembre 2022.

PER APPROFONDIRE…

Il programma della campagna è, come sempre, un colorato mosaico di idee e proposte: ad oggi, sono già oltre 1.800 le attività inserite nella banca dati, distribuite su tutto il territorio, a testimoniare con rinnovato entusiasmo la voglia di leggere, di condividere la passione per i libri e confrontarsi, crescere, insieme.

Il Centro per il libro al Salone internazionale del libro di Torino
Quest’anno il Centro per il libro e la lettura partecipa al Salone Internazionale del Libro di Torino (in programma dal 19 al 23 maggio) con il ciclo di incontri Leggere al futuro. Si inizia con l’Incontro con le città Capitali italiane del libro, giovedì 19 maggio (ore 16, Sala Lisbona), con Paola Passarelli (direttore generale Biblioteche e Diritto d’autore), Marino Sinibaldi (presidente del Centro per il libro e la lettura), Angelo Piero Cappello (direttore del Centro per il libro e la lettura), Stefano Sertoli (sindaco di Ivrea), Maria Limardo (sindaco di Vibo Valentia) e Massimo Vizzardi (sindaco di Chiari). Si prosegue venerdì 20 maggio con due appuntamenti: l’incontro Chiavi di lettura (ore 10.30, Sala Oro) rivolto a giovani e studenti con la scrittrice Dacia Maraini, il matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi e Angelo Piero Cappello e, nel pomeriggio, Istruzioni per l’uso dei libri nel terzo millennio, dialogo tra Marino Sinibaldi e il linguista Luca Serianni (ore 17.15, Sala Madrid). Appuntamento sabato 21 maggio con Libri per pazienti pediatrici, l’incontro con Angelo Piero Cappello e la psicologa e psicoterapeuta Deny Menghini in collaborazione con l’Ospedale Bambino Gesù di Roma (ore 17.15, Sala Lisbona). In chiusura, domenica 22 maggio, Marino Sinibaldi insieme al filosofo Maurizio Ferraris e allo scrittore Fabio Geda discuteranno di Come cambiano i libri (ore 16.15, Sala Lisbona).

Le video lezioni della Fondazione Treccani Cultura
Anche quest’anno la Fondazione Treccani Cultura organizza per Il Maggio dei Libri tre speciali video lezioni in prima visione sui canali social ufficiali della campagna durante il mese di maggio, focalizzate sui tre filoni tematici scelti per l’edizione 2022. Alla scrittrice Andrea Marcolongo il compito di ricordare quanto sia indispensabile, per vivere il presente, comprendere il passato, che è invece troppo spesso semplificato come mito o archiviato e anacronisticamente giudicato come superato. Con il pedagogista Lorenzo Cantatore la riflessione verterà sul ruolo della scuola e della formazione dei giovani, come sulla promozione della lettura a tutte le età, per il progresso e lo sviluppo del nostro Paese. Infine, il filosofo Gino Roncaglia suggerirà alcuni strumenti di comprensione del futuro, provando a immaginare l’evoluzione delle Digital Humanities e l’avvenire di un’invenzione – il libro – ancora oggi insuperata e nella sostanza immutata, nonostante i nuovi supporti e le evoluzioni tecnologiche.

La piattaforma Leggiamoci della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci
Per l’edizione 2022 de Il Maggio dei Libri la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci ha invitato i dodici autori candidati al Premio Strega a realizzare dei video dedicati alla scrittura e alla lettura, una versione ridotta delle Lezioni d’autore che saranno a disposizione delle ragazze e dei ragazzi iscritti alla piattaforma online Leggiamoci. Ciascuna lezione avrà come focus un libro particolarmente caro all’autore, per dimostrare che per essere buoni scrittori bisogna essere buoni lettori. La piattaforma Leggiamoci, realizzata dalla Fondazione Bellonci insieme al Centro per il libro e la lettura e a BPER Banca, è gratuita e accessibile a tutti gli studenti dai 13 ai 19 anni che intendono leggere in modo più consapevole e a cui offre una prima guida all’apprendimento degli strumenti della scrittura. Fino al 24 maggio ciascun iscritto ha inoltre la possibilità di concorrere al Premio Leggiamoci per il migliore racconto inedito pubblicato sulla piattaforma. Il premio sarà consegnato a Roma nell’ambito della cerimonia di assegnazione del Premio Strega Giovani il prossimo 7 giugno.

Il laboratorio dell’ISTAT per Il Maggio dei Libri
Non manca il contributo dell’Istat – Istituto Nazionale di Statistica, che per questa edizione de Il Maggio dei Libri propone un evento online il 31 maggio, alle 11: Statistica! Dire, fare, capire. Laboratori per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione, titolo dell’omonimo volume nell’ambito delle attività di promozione della cultura statistica condotte dall’Istituto. In questo caso, una “cassetta degli attrezzi” pensata per gli insegnanti che desiderino realizzare laboratori per bambini e ragazzi. Nel libro, pubblicato in formato online e ad accesso libero, tanti spunti, approfondimenti e un metodo di lavoro che, attraverso il gioco, punta a coinvolgere e stimolare la curiosità per la statistica.

Gli incontri con gli autori di BPER Banca
Ricco il palinsesto di iniziative realizzate BPER Banca, con il ciclo di incontri Le voci dei libri, in programma a Bologna dal 3 al 27 maggio: un palinsesto di novità editoriali su un ampio ventaglio di temi, a simboleggiare la varietà di prospettive e conoscenze indispensabili per comprendere il presente. Fra i protagonisti presso la Sala Borsa: Roberto Saviano (10 maggio, ore 20.30), Gianrico Carofiglio (11 maggio, ore 18), Cathy La Torre (20 maggio, ore 18), Dario Franceschini (23 maggio, ore 18). A Modena invece, in programma nel mese di maggio Incontri con l’autore presso la Chiesa della Fondazione San Carlo: tra gli ospiti, Giorgio Giusti e Vittorio Sgarbi (4 maggio, ore 21).

Il Maggio dei Libri su lafeltrinelli.it e IBS.it
Le oltre 100 Librerie Feltrinelli d’Italia, insieme alla libreria online costituita da lafeltrinelli.it e IBS.it, luogo di riferimento per tutti gli amanti dell’entertainment culturale, aderiscono anche quest’anno a Il Maggio dei Libri con numerose iniziative per accompagnare i lettori alla scoperta e all’approfondimento dei contenuti della campagna. Oltre alle proposte bibliografiche nei negozi, anche un nutrito calendario di incontri con i principali scrittori nazionali e internazionali. Tra i protagonisti, Roberto Saviano, Erri De Luca, Valeria Parrella, Lorenzo Marone, María Dueñas. Inoltre, Maremosso, il Magazine online di lafeltrinelli.it, pubblicherà contenuti esclusivi: per ogni filone, infatti, saranno proposti un’apposita bibliografia a cura della redazione (rubrica Anniversari e Ricorrenze) e un podcast (rubrica Voce ai libri) registrato dagli allievi dell’Accademia d’Arte del Dramma Antico di Siracusa, seguiti da Attilio Ierna, docente di Tecnica della lettura.

Tra passato, presente e futuro: gli 800 anni dell’Università di Padova
Durante Il Maggio dei Libri l’Università di Padova celebra 800 anni di storia, con un cartellone di conferenze, convegni, spettacoli, festival, mostre e altre iniziative intitolato Libera il tuo futuro. In particolare, si segnalano: dal 22 aprile all’8 maggio all’Orto botanico, il festival scientifico Risvegli, incentrato sul tema guida Libera la Natura; le Giornate Celebrative dell’Ottocentenario (19-23 maggio), che si apriranno con l’inaugurazione dell’800° Anno Accademico e ospiteranno le Nobel Lectures del fisico olandese Gerardus ‘t Hooft (Premio Nobel per la Fisica 1999; 19 maggio, Orto Botanico), del matematico e cosmologo britannico Roger Penrose (Nobel per la Fisica 2020; 20 maggio, Orto Botanico) e dell’economista statunitense Joseph Stiglitz (Premio Nobel per l’Economia 2001; 20 maggio, Palazzo del Bo). A chiudere le Giornate, la mattina del 23 maggio all’Orto Botanico, una tra le voci più importanti della letteratura contemporanea, lo scrittore, giornalista e antropologo indiano Amitav Ghosh. 800anniunipd.it

Il Maggio dei Libri alla Fondazione Circolo dei lettori di Torino
Fra i numerosi appuntamenti nella fucina di idee del Circolo dei lettori, un bel palinsesto si inserisce nella dodicesima edizione de Il Maggio dei Libri: dalla sede di via Bogino il pubblico potrà incontrare scrittori e saggisti per spaziare attraverso le tematiche più varie. Dagli aneddoti e testimonianze scritte di Fenoglio, ripercorse da Elena Varvello (28 aprile, ore 21), ai dilemmi sui confini e gli obiettivi della libertà, scandagliati da Luciano Canfora (29 aprile, ore 18), dalla complessa figura di Evita Peron, ricostruita da Iaia Caputo (10 maggio, ore 18.30), al rapporto tra filosofia, navigazione e oceano, nella riflessione di Simone Regazzoni (16 maggio, ore 18) e l’incontro con Javier Cercas (27 maggio, ore 18) per riprendere le fila delle vicende raccontate in Terra Alta, a quattordici anni dal loro inizio. Sono solo alcuni degli appuntamenti da non perdere: il programma completo è su circololettori.it.

Lettura day: “leggere unisce il mondo!”
Dopo il debutto di successo l’anno scorso, torna per la seconda edizione il Lettura Day, la grande festa collettiva nata da un’idea di ADEI – Associazione degli editori indipendenti sotto gli auspici e in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura. A guidare le letture ad alta voce sarà il claim “Leggere unisce il mondo!”, per ricordare come la lettura possa valicare confini linguistici, sociali e geografici e unire nel segno della pace e della cultura. L’inaugurazione è il 21 aprile alle 17.45, sui profili social dell’evento, con gli ospiti speciali Paolo Nori e Patrizia Rinaldi, per poi proseguire ogni giovedì fino al 23 giugno. Tutti possono partecipare, da qualsiasi luogo: per assistere a una lettura o condividere la propria basta collegarsi al sito www.letturaday.it.

L’omaggio di Taobuk a Pier Paolo Pasolini
L’adesione di TAOBUK – Taormina International Book Festival alla campagna di quest’anno prende la forma di un suggestivo omaggio, quello a Pier Paolo Pasolini: il 30 maggio, al Teatro Pirandello di Agrigento, Walter Siti ne parlerà a partire dal suo ultimo libro, edito da Rizzoli, Quindici riprese. Cinquant’anni di studi su Pasolini, un’ultima occasione per condividere con il pubblico il racconto di una vita con Pier Paolo Pasolini, a 100 anni dalla nascita. L’evento è organizzato in collaborazione con Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento, la Fondazione Teatro Pirandello e il Comune di Agrigento.

Torino che Legge (e non solo)
Attivissima l’Associazione Forum del Libro, che rinnova la sua adesione a Il Maggio dei Libri con un calendario ricco di incontri, a partire dalla nuova edizione di Torino che Legge, curata insieme alla Città di Torino, dal 22 al 30 aprile. Il filo rosso è costituito da Gli anniversari: dai 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, Mario Lodi e Beppe Fenoglio ai 120 di Carlo Levi e Ada Gobetti, cui sarà dato grande spazio nelle librerie aderenti, nelle scuole, nelle biblioteche, al Circolo dei lettori, con letture, racconti e presentazioni curate, fra gli altri, da Gianni Oliva, Vanessa Roghi, Piero Negri Scaglione, Cesare Pianciola. Dal 23 aprile, incontri, dialoghi, attività anche con e per le scuole, in presenza e online, per riscoprire quanto i libri e le loro storie siano da sempre intrecciati alle nostre vite.

Nati per Leggere: Una rosa per un Libro
Infine, ispirandosi a una secolare tradizione catalana antica di 400 anni, torna anche quest’anno per Il Maggio dei Libri la campagna nazionale Una Rosa per un Libro che coinvolge i presidi regionali e locali dell’estesa rete di Nati per Leggere. Dal 23 aprile al 31 maggio, librai, librerie, bibliotecari e bibliotecarie sono invitati a donare una rosa, sotto forma di segnalibro, per ogni libro comprato, regalato o preso in prestito. Un gesto simbolico che ricalca l’usanza spagnola di regalare una rosa alle donne il 23 aprile, “fiesta de Sant Jordi” e, come ben sappiamo, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

COME ADERIRE ALLA CAMPAGNA

Partecipare a Il Maggio dei Libri è semplice: basta collegarsi all’indirizzo ilmaggiodeilibri.cepell.it/registrazione e inserire la propria iniziativa nella banca dati (sul sito e sul canale YouTube del Centro per il libro e la lettura è disponibile anche un video tutorial per guidare passo passo nella compilazione), completando la procedura con descrizioni accattivanti e sintetiche corredate, se disponibile, da un’immagine o locandina. Sul sito, infine, sono disponibili i materiali grafici da scaricare e personalizzare per promuovere il proprio programma di eventi.

 

* * *

© Letteratitudine – www.letteratitudine.it

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook TwitterInstagram

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: