Home > Uncategorized > VENETI IN CONTROLUCE di Ausilio Bertoli

VENETI IN CONTROLUCE di Ausilio Bertoli

settembre 20, 2018

Veneti in controluceRecensione dell’antologia VENETI IN CONTROLUCE di Ausilio Bertoli (Fernandel editore – 128 pagg., 12 €)

di Andrea Lazzari

Non si può certo definire una sorpresa per chi legge ed apprezza i suoi libri da anni Ausilio Bertoli. C’è un filo narrativo che unisce i suoi lavori, da “Rosso “Africa” ad “Un mondo da buttare”, passando per “L’istinto primo”. Uno stile ed una capacità introspettiva che si ritrovano anche nell’antologia dedicata ai “Veneti in controluce”. Racconti di cui sono protagonisti personaggi che abbiamo potuto incontrare nella vita di tutti i giorni oppure tra le pagine di Goffredo Parise (al quale è dedicato un episodio) oppure di Giovanni Comisso. Oltre all’autore de “Il ragazzo morto e le comete” nelle citazioni che precedono il primo brano ritroviamo anche i versi di Andrea Zanzotto e Fernando Bandini, due altri grandi illustri rappresentanti della cultura veneta. Ha uno stile diretto Bertoli, quasi cinematografico, tanto che se chiudi gli occhi ti sembra di rivedere alcune sequenze di “Signore e signori” di Germi e de “Il commissario Pepe” di Scola. In realtà ci mette molto di suo Ausilio, bravo a ritrarre i “tic” del nuovo millenno con una indubbia capacità introspettiva ed uno spirito di osservazione profondo. I diciotto racconti racchiusi nelle centoventi pagine del libro, da “Ostinazione” a “Neonatologia” si leggono tutto d’un fiato. Vi consigliamo in particolare il già citato “La quercia di Parise”, “La lettera di Alex”, “Campo Marzo” e “Una donna elegante”, ma è una scelta puramente personale. Di recente Bertoli ha ricevuto alcuni riconoscimenti prestigiosi: il premio speciale in onore di Ferdinando Palmieri per la narrativa edita grazie al romanzo “L’amore altro. Un’odissea nel Kosovo” nella prima edizione del concorso letterario internazionale “Gian Antonio Cibotto” a Rovigo. Il premio alla carriera per il suo lavoro letterario, saggistico e di ricerca sociologica ed il premio della critica per la narrativa per il romanzo “Rosso Africa” al concorso internazionale di poesia e narrativa “De Finibus Terrae” a Santa Maria di Leuca. L’augurio è che tra qualche tempo se ne aggiungano altri per i brani dei “Veneti in controluce”.

* * *

 GIUSEPPE AUSILIO BERTOLI, sociologo della comunicazione e della devianza, saggista e pubblicista, vive nel Vicentino, dov’è nato, e a Padova. Ultimamente ha pubblicato il romanzo “L’amore altro. Un’odissea nel Kosovo” (Besa, 2009) il reportage narrativo “Rosso Africa” (Mimesis, 2011) e i romanzi “L’istinto primo” (Italic Pequod, 2014) e “Un mondo da buttare” (Italic Pequod, 2017).

Andrea Lazzari – Docente di Lettere, laureato con una tesi sui racconti di Goffredo Parise, collaboratore de Il Giornale di Vicenza

 * * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Seguici su Facebook e su Twitter

Annunci