Home > Articoli e varie > ROBERTO SAVIANO candida ELENA FERRANTE al PREMIO STREGA

ROBERTO SAVIANO candida ELENA FERRANTE al PREMIO STREGA

febbraio 21, 2015

In una lettera aperta pubblicata sulle pagine del quotidiano la Repubblica di oggi, ROBERTO SAVIANO candida ELENA FERRANTE al PREMIO STREGA 2015.

 SERENA DANDINI risponde all’appello dello scrittore e si offre come secondo “Amico della domenica” per la candidatura della Ferrante al Premio Strega

In esclusiva per Letteratitudine, un capitolo del quarto volume de “L’amica geniale”

* * *

Cara Elena Ferrante, ti scrivo non conoscendoti di persona, ma come lettore, e credo sia il tipo di conoscenza che prediligi“. Con queste parole, Roberto Saviano – sulle pagine del quotidiano la Repubblica di oggi 21 febbraio 2015 – apre la sua lettera aperta rivolta a Elena Ferrante, offrendo il suo sostegno per candidare l’autrice de “L’amica geniale” al Premio Strega. “Non mi ha mai incuriosito scovare chi si celasse dietro il tuo nome“, prosegue Saviano, “perché sin da ragazzo ho sempre avuto le tue pagine a disposizione, e quello mi bastava e mi basta ancora per credere di conoscerti, di sapere chi sei. Una persona vicina e famigliare“.
E poi, ancora: “Insomma, per non farla troppo lunga, ti scrivo perché vorrei invitarti a partecipare al premio Strega ben sapendo che non ci sarai, che non presenzierai, che non farai nulla per accompagnare il tuo L’amica geniale.
Come autore mi sento fortunato e condivido la tua indifferenza alle logiche dei premi letterari, ma come lettore credo che la tua presenza allo Strega sarebbe un modo per fare finalmente quanto tanti auspicano da anni: mettere fine alle logiche di spartizione, fare in modo che anche altri editori possano aspirare al podio.
Allo Strega siamo affezionati perché fa parte della nostra storia, ma negli anni ha perso fascino, perché ormai è diventato un gioco sfacciatamente combinato. Io propongo te perché ti leggo e propongo te perché hai avuto l’attenzione della critica internazionale, cosa tutt’altro che scontata.”

La lettera prosegue, offrendo altre considerazioni…

In effetti, quello di Elena Ferrante è uno dei casi internazionali di maggior successo che abbiano riguardato la letteratura italiana in epoca recente. Ricordiamo che Foreign Policy, una delle più autorevoli riviste mondiali dedicate alle relazioni internazionali, ha inserito la Ferrante fra i 100 “global thinkers” più importanti del 2014. Unico altro italiano, il presidente del consiglio Matteo Renzi.

Riportiamo gli stralci di alcuni dei riscontri internazionali di cui ha beneficiato Elena Ferrante (gli altri, sulla quarta di copertina del libro qui in basso):

«Elena Ferrante ha scritto romanzi straordinari»
James Wood, The New Yorker

«L’Amica Geniale è un libro che trabocca dall’anima come un’eruzione del Vesuvio».
Eugenia Williamson – The Boston Globe

«Lukacs una volta ha affermato che I Promessi Sposi di Manzoni è un’allegoria di tutta la storia italiana. Allo stesso modo, Elena Ferrante trasforma l’amore, la separazione e la riunione di due povere ragazze nella tragedia della loro città, un luogo bello e straziante»
Joseph Luzzi – The New York Times

«I personaggi femminili di Elena Ferrante sono vere e proprie opere d’arte… il suo romanzo è chiaramente figlio del Neorealismo italiano e di un amore duraturo per la messa in scena.»
El País

Peraltro, come è noto, la Fandango ha attivato con Rai Fiction lo sviluppo di una serie tv tratta dai quattro volumi de “L’amica geniale”. A guidare il team di scrittura, lo scrittore e sceneggiatore Francesco Piccolo (vincitore del Premio Strega 2014).

In giornata Serena Dandini ha risposto all’appello di Saviano presentandosi come secondo “Amico della domenica” (così si chiamano i giurati del Premo Strega) disponibile a candidare il libro della Ferrante al Premio (ne servono due per candidare un libroo).

Auspichiamo, ma siamo convinti che sarà così, che Sandro Ferri e Sandra Ozzola (gli editori della e/o, la casa editrice che pubblica la Ferrante), considerino con favore il contributo offerto da Saviano e sostengano – dal canto loro – la partecipazione di Elena Ferrante all’edizione 2015 del Premio Strega.

 

 

Elena Ferrante è autrice dell’Amore molesto, da cui Mario Martone ha tratto il film omonimo. Dal romanzo successivo, I giorni del­l’ab­bandono, è stata realizzata la pellicola di Roberto Faenza. Nel volume La frantumaglia racconta la sua esperienza di scrittrice. Nel 2006 le Edizioni E/O hanno pubblicato il ro­man­zo La figlia oscura, nel 2007 il racconto per bambini La spiaggia di notte e nel 2011 il primo volume dell’Amica geniale, seguito nel 2012 dal secondo volume, Storia del nuovo cognome, e nel 2013 dal terzo, Storia di chi fugge e di chi resta.
Visita il sito ufficiale in lingua inglese di Elena Ferrante

* * *

© Letteratitudine

LetteratitudineBlog / LetteratitudineNews / LetteratitudineRadio / LetteratitudineVideo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: