Archivio

Posts Tagged ‘Elisabetta Sgarbi’

LA MILANESIANA 2019: La Speranza

La ventesima edizione de La Milanesiana diretta da Elisabetta Sgarbi, che si svolgerà dal 10 giugno al 23 luglio, è dedicata al tema de “La speranza”

imageL’intero programma è disponibile qui

 * * *

Dal 10 giugno al 23 luglio: 43 giorni di Festival, 66 incontri, 13 mostre, 212 ospiti da 15 Paesi, 14 diverse città italiane coinvolte, vari artisti di fama internazionale, tre premi Nobel, tre premi Pulitzer, sei premi Strega, musicisti, filosofi, economisti, registi, attori, nell’ambito di un vastissimo e maestoso programma: sono questi i numeri de “La Milanesiana 2019”

 * * *

“Gli anniversari ci sono per essere oltrepassati”, scrive Elisabetta Sgarbi sulla pagina introduttiva della brochure dedicata al programma di La Milanesiana 2019.
“Anzi sono già oltrepassati quando li si celebra. Eppure non posso non fermarmi a ricordare. Non mi è estraneo un senso di orgoglio compiuto per il tragitto, ma anche un sentimento di nostalgia.
Mi mancano amici di questi venti anni che, della Milanesiana, sono stati l’anima: Umberto Eco, Luciano Emmer, Carmelo Bene, Giovanni Reale, Paolo Terni, Michael Cimino, Lucio Dalla, per citarne solo alcuni. Leggi tutto…

I NOMI DEL SIGNOR SULČIČ di Elisabetta Sgarbi

I NOMI DEL SIGNOR SULČIČ di Elisabetta Sgarbi

Regia di Elisabetta Sgarbi. Sceneggiatura di Eugenio Lio ed Elisabetta Sgarbi. Musiche di Franco Battiato

Un film con Lucka Pockaj, Elena Radonicich, Ivana Pantaleo, Roberto Herlitzka, Adalberto Maria Merli, Branko Zavrsan, Gabriele Levada, Paolo Graziosi, Giorgio Pressburger. Genere Drammatico – Italia, 2018, durata 80 minuti. Uscita in tutte le sale: giovedì 7 febbraio 2019, distribuito da Cinecittà Luce

 * * *

Il 3 febbraio, alle 17:30, il film “I nomi del Signor Sulčič” verrà proiettato in anteprima al Cinema Ariston di Trieste con ospiti Claudio Magris e gli attori Lucka Pocaj, Branko Zavrsan e Tatjana Rojc. Seguiranno altre tappe a Gorizia, Roma, Milano, Bologna, Torino, Padova e Genova

 * * *

Ivana, giovane ricercatrice dell’università di Ferrara, raccoglie informazioni su Sara Rojc, morta nel 1992 e depositaria di un segreto di cui ha lasciato testimonianza al vecchio custode del cimitero ebraico. L’uomo accompagna la ragazza sulla tomba di Sara e le consegna una foto e un passaporto che affondano, come i volti impressi, nella Storia. Ivana indaga per conto di Irena Ruppel, una donna slovena che risale il tempo per ricostruire il suo passato e sanare le ferite di un abbandono.

Proponiamo, di seguito, la conferenza stampa di presentazione al Torino Film Festival e il trailer del film Leggi tutto…

ETICA FESTIVAL: LIBERTÀ E RESPONSABILITÀ NELL’EDITORIA. Elisabetta Sgarbi in dialogo con Stefano Malosso

Nell’ambito degli eventi di ETICA FESTIVAL 2018 si svolgerà un incontro dedicato al tema LIBERTÀ E RESPONSABILITÀ NELL’EDITORIAElisabetta Sgarbi in dialogo con Stefano Malosso

Libertà e responsabilità nell'editoria - Etica Festival 2018

Mercoledì 14 novembre ELISABETTA SGARBI al CASTELLO DI PADERNELLO [ via Cavour, 1 – Borgo San Giacomo (Brescia)]

 * * *

Direttrice editoriale, prima per Bompiani e ora per La nave di Teseo (di cui è fondatrice e anche direttrice generale), regista di cortometraggi e lungometraggi presentati in prestigiosi Festival Cinematografici, curatrice di pubblicazioni d’arte e di mostre, Elisabetta Sgarbi è anche, da diciannove anni, ideatrice e direttore artistico, di La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro e Diritto, una delle più importanti manifestazioni culturali in Italia. La Milanesiana ha anticipato, quasi vent’anni fa, il modello dei festival multipli e diffusi. All’epoca un’avanguardia, oggi un format consolidato, fedele alla sua anima prismatica e mutante, curato con la responsabilità di una grande “organizzatrice culturale” che lascia però massima libertà agli ospiti cui chiede di proporre le proprie riflessioni intorno a temi spesso scomodi della nostra vita sociale.

Leggi tutto…

PREMIO SULMONA A ELISABETTA SGARBI

Elisabetta Sgarbi ha ricevuto il Premio Speciale alla Cultura in occasione della 45° edizione del Premio Sulmona

Elisabetta Sgarbi, direttrice generale ed editoriale della casa editrice La nave di Teseo, ideatrice e direttrice del festival La Milanesiana e regista, curatrice d’arte (ricordiamo la Collezione Cavallini-Sgarbi in mostra al Castello Estense) ha ricevuto il prestigioso riconoscimento il 5 ottobre al Polo Culturale Civico Diocesano dell’ex Convento S.Chiara a Sulmona, in provincia dell’Aquila, in occasione della XLV edizione del Premio Sulmona di arte, giornalismo e cultura.

La motivazione del Premio Speciale alla Cultura assegnato alla Sgarbi è la seguente: “per il significato coraggioso e libertario insito nella fondazione della casa editrice La nave di Teseo, per la multiforme attività di scrittrice e regista, per le straordinarie capacità rivelate nella creazione e nella cura della Milanesiana, rassegna capace di confrontare e coniugare aspetti tra i più profondi e vasti della cultura italiana ed internazionale“. Leggi tutto…

LA MILANESIANA 2018: “La lingua dei furfanti” e “Il viaggio della signorina Vila”

Stasera, sabato 7 luglio , alle h. 20:15, presso il Cinema Mexico di Via Savona, 57 (Milano), nell’ambito degli eventi de La Milanesiana 2018 saranno proiettati i film di Elisabetta Sgarbi: “La lingua dei furfanti” e “Il viaggio della signorina Vila”. Interverranno Elisabetta Sgarbi e Alberto Pezzotta.

Di seguito: la locandina e uno speciale dedicato a “La lingua dei furfanti”

 * * *

Lo speciale dedicato a LA LINGUA DEI FURFANTI. Romanino in Valle Camonica Leggi tutto…

LA MILANESIANA 2018

La Milanesiana: dal 9 giugno al 19 luglio 2018 – Il dubbio e la certezza

Grande “laboratorio di eccellenza” di letteratura, cinema, musica, arte, scienza, filosofia: ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi. Il progetto de La Milanesiana è quello di far incrociare saperi e arti diverse, sia per provenienza culturale che disciplinare, portando a Milano e in Italia i maggiori talenti dei vari campi della cultura: premi Nobel per la Letteratura, Nobel per la Scienza, Oscar del Cinema e musicisti.

Tra gli incontri letterari segnaliamo quello con Jean-Marie Gustave Le Clézio, Premio Nobel 2008 per la Letteratura, che presenterà il nuovo libro il 3 luglio, all’auditorium Bpm. Il 27 giugno Claudio Magris esporrà la sua lectio magistralis Contro il dubbio; il 28 giugno è previsto l’incontro con i Premi Pulitzer Michael Cunningham e Matthew Desmond e con il prix Goncourt Jean Echenoz. Il 29 giugno sarà la volta di Joël Dicker, Patrick McGrath e Teju Cole. Tra i recital e i concerti segnaliamo il concerto dei Baustelle con «Le luci della centrale elettrica», il 26 giugno.

 

L’intero programma è disponibile qui (con i 170 ospiti di La Milanesiana 2018)

 * * *

L’introduzione del direttore artistico, Elisabetta Sgarbi Leggi tutto…

La collezione CAVALLINI-SGARBI: a Ferrara fino al 3 giugno 2018

La collezione Cavallini Sgarbi Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati – Tesori d’arte per Ferrara

Oltre 100 capolavori della collezione Cavallini Sgarbi esposti nelle sale del Castello Estense – Il catalogo della mostra, a cura di Pietro Di Natale, è pubblicato da La nave di Teseo
Sabato 3 febbraio 2018 è stata aperta al pubblico nel Castello Estense di Ferrara la mostra “La collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori d’arte per Ferrara.” Sarà disponibile fino al 3 giugno 2018
La collezione Cavallini Sgarbi Da Niccolò dell'Arca a Gaetano Previati - Tesori d'arte per Ferrara
 

L’esposizione è dedicata alla Collezione Cavallini Sgarbi, 130 opere tra dipinti e sculture, dall’inizio del Quattrocento alla metà del Novecento, raccolte in circa quaranta anni di collezionismo appassionato da Vittorio Sgarbi con la madre Caterina “Rina” Cavallini e con la presenza silenziosa di Giuseppe Sgarbi, e provenienti dalla Fondazione Cavallini Sgarbi.

Elisabetta Sgarbi, per il tramite della propria Fondazione, ha voluto che questa mostra raccontasse, nel luogo più rappresentativo della città di Ferrara, non solo la storia di una straordinaria impresa culturale, ma anche quella di una famiglia ferrarese che all’arte ha dedicato tutte le proprie energie.

Leggi tutto…