Archivio

Posts Tagged ‘La Nave di Teseo’

COLLEZIONE CAVALLINI SGARBI: nuova proroga fino al 20 settembre

La collezione Cavallini Sgarbi Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati – Tesori d’arte per Ferrara riceve una seconda proroga fino al 20 settembre

Oltre 100 capolavori della collezione Cavallini Sgarbi esposti nelle sale del Castello Estense – Il catalogo della mostra, a cura di Pietro Di Natale, è pubblicato da La nave di Teseo

Grande chiusura della Collezione Cavallini Sgarbi il 20 settembre 2018 con Arisa

* * *

Nell’ambito degli incontri realizzati all’interno della mostra “La Collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori d’arte per Ferrara”, che è stata inaugurata il 3 febbraio 2018 ed è stata prima prorogata fino al 2 settembre e ha ricevuto ora una seconda proroga fino al 20 settembre 2018, continuano gli incontri letterari e musicali per un ultimo importante appuntamento.

Dopo aver ospitato incontri con scrittori, attori, musicisti e intellettuali del calibro di Ermanno Cavazzoni, Al Bano, Laura Morante, Adalberto Maria Merli, Lucrezia Lerro, Mariantonia Avati, Roberto Pazzi, Marco Gulinelli e molti altri ancora, il 12 settembre la Collezione si farà teatro di un incontro che vedrà protagonista la cantante Arisa.

Alle ore 21.00, Arisa, due volte vincitrice del festival di Sanremo nel 2009 e nel 2014, incontrerà il pubblico ferrarese all’interno delle sale della Collezione, per un ultimo appuntamento che riserverà non poche sorprese.

L’incontro con la cantante Arisa chiuderà la stagione degli incontri organizzati dall’apertura della Collezione Cavallini Sgarbi il 3 febbraio 2018 fino al giorno della sua chiusura: gli appuntamenti, che hanno coinvolto la città di Ferrara in diverse occasioni di confronto, lettura e intrattenimento musicale, hanno contribuito a realizzare un progetto culturale all’interno della prestigiosa cornice del Castello Estense e del percorso museale della Collezione Cavallini Sgarbi. Leggi tutto…

Annunci

LA GALASSIA DEI DEMENTI di Ermanno Cavazzoni

LA GALASSIA DEI DEMENTI di Ermanno Cavazzoni (La nave di Teseo)

romanzo finalista al Premio Campiello 2018

 * * *

Cosmogoniche ontologie robotiche profondamente umane

recensione di Riccardo Piazza

Secondo uno dei paradigmi fondamentali delle leggi di Asimov sulla robotica, la macchina non potrà mai perpetrare uno svantaggio per l’uomo, in risposta ad una determinata problematica fenomenica, qualsiasi dato ella abbia a disposizione. Fornirà dunque sempre la soluzione più razionale, sarà sempre, sulla base delle leggi di stato, logica. Eppure, le scienze cognitive e gli studi di intelligenza artificiale hanno ampiamente dimostrato che il fattore più logico di derivazione non è sempre il migliore dei fattori possibili. Emotivamente nonché epifenomenicamente coinvolta, la mente umana non agisce soltanto secondo leggi di attuazione teorica a priori, Kant lo aveva intuito. Sovente, i risvolti migliori nascono dalla deviazione standard, dall’imprevedibile errore del genio. Siamo di fronte all’intelletto emotivo, sistema limbico di derivazione rettiliana. Ecco la matrice, le macchine non riescono ad implementare un algoritmo per errare di proposito al fine di raggiungere un risultato vantaggioso.
All’interno delle galassie letterarie di Cavazzoni, queste antinomiche ontologie veritative coesistono, si ibridano, scherzano vivacemente e si fondono. “Tutti l’hanno riconosciuto come prodotto della loro stessa fabbrica, la Simplex, ma nessuno l’ha detto, perché nelle loro concezioni c’erano due grandi verità, una minore e una maggiore, e loro la minore la consideravano verità disprezzabile e superata, come una favola, il fatto cioè che erano solo degli Ippia venuti male; mentre la verità maggiore (che avrebbe fatto in un futuro prossimo il bene dei popoli) era che Jan Sebič li aveva destinati al governo per rimediare ai tanti mali del mondo”. Leggi tutto…

CETTI CURFINO va a Augusta e a Bagheria

Cetti Curfino (Cover)Doppio appuntamento per CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo).

 * * *

CETTI CURFINO va ad Augusta (il 22 agosto)

Nell’ambito di “Viaggio in Sicilia – tra luoghi, non luoghi e luoghi comuni” di Naxoslegge, mercoledì 22 agosto 2018, ore 18.30, presso la sede della Lega Navale Italiana, delegazione Brucoli – Augusta, via Libertà 121 Brucoli, si svolgerà la presentazione del romanzo di Massimo Maugeri: “Cetti Curfino” (La nave di Teseo).
Converseranno con l’autore Fulvia Toscano e Marinella Fiume
. Coordina Mariada Pansera.

 * * *

CETTI CURFINO va a Bagheria (il 26 agosto)

Domenica 26 agosto 2018, alle ore 18:30, al Piccolo Parco Urbano di Bagheria, Massimo Maugeri presenterà “Cetti Curfino” (La nave di Teseo) in conversazione con il giornalista Camillo Scaduto di Ilovesicilia e curatore, per lo stesso mensile, della rubrica sui libri. Rosamaria Spena leggerà alcuni passi del romanzo.

[Evento organizzato da Liliana Caminiti e LIBRERIA INTERNO 95 ]

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

* * *

[Dalla rassegna stampa del romanzo]

Leggi tutto…

CETTI CURFINO va al Kerayles Fest di Solarino

Cetti Curfino (Cover)Evento specialissimo per CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo): con Carmelinda Gentile e Manuel Giliberti.

Sabato 28 luglio 2018, alle h. 21:30, presso la villa comunale di Solarino (Sr), nell’ambito degli eventi della terza edizione del Kerayles Fest, Massimo Maugeri presenterà il romanzo “Cetti Curfino” (La nave di Teseo). Insieme all’autore e a Giuseppe Lissandrello (organizzatore e coordinatore dell’evento) saranno presenti l’attrice Carmelinda Gentile, che tornerà a interpretare Cetti Curfino dopo il grande successo della pièce “Ratpus”, e il regista Manuel Giliberti che ha curato lo spettacolo teatrale trasponendo in scena l’originario racconto di Maugeri.

Perché si tratta di un incontro “specialissimo”? Lo ha raccontato lo stesso autore in questo articolo pubblicato sulla pagina cultura del quotidiano “La Sicilia”.

In coda al post, la locandina dell’evento.

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

* * *

CETTI CURFINO: racconto di un romanzo

Massimo Maugeri racconta – sulle pagine de “La Sicilia” – come è nato il suo nuovo romanzo intitolato “Cetti Curfino” (La nave di Teseo) Leggi tutto…

CETTI CURFINO va a Gela

Cetti Curfino (Cover)Viaggio a Gela per CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo).

Venerdì 20 luglio 2018, alle h. 18:30, presso la libreria Mondadori di Gela, C.so Vittorio Emanuele n. 373, Gela (CL), Massimo Maugeri presenterà il romanzo “Cetti Curfino” (La nave di Teseo). Dialogherà con l’autore Gabriella Di Franco. Letture a cura di Giuliana Fraglica. Sarà presente il pittore Giovanni Iudice, dalla cui opera è stata riprodotta la copertina del libro.

In coda al post, la locandina dell’evento.

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

* * *

[Dalla rassegna stampa del romanzo]

 

su “Tuttolibri”- “La Stampa” (recensione di Amedeo La Mattina)
[Cetti, dotata di «una bellezza ferale», di quelle che toglie il fiato, sceglie la strada che la porta in una cella. Massimo Maugeri ci conduce dentro questa prigione, ci fa entrare nella testa di una donna che concentra l’umiliazione e la disperazione di milioni di donne alla ricerca della propria dignità.]

su “Fahrenheit – Radio 3” (Libro del giorno di Fahrenheit – con Loredana Lipperini)
[Cetti Curfino è una donna prorompente, con labbra carnose e occhi che rivelano abissi. Andrea ha letto la sua storia sui quotidiani: una donna semplice, un marito che muore mentre lavora in nero, un figlio da sistemare, e una lenta discesa nelle viscere di una società che sa essere molto crudele]. – per ascoltare la puntata clicca qui

su “L’Espresso” (Freschi di stampa di Sabina Minardi)
[Un linguaggio che sa affrontare con credibilità registri diversi, incluso quello imperfetto e sincero della detenuta siciliana]

su “la Repubblica.it” (recensione e intervista di Silvana Mazzocchi)
[La realtà raccontata in forma di fiction, storie credibili che scavano nei problemi sociali del nostro tempo. (…) Una storia nella storia confezionata da Massimo Maugeri con abilità, talento e passione.]

su “Il Mattino” (recensione di Francesco Durante)
[Maugeri confeziona una storia semplice, insieme disperata e lieve, algida e sensuale, con un esito a sorpresa. La sua protagonista s’impone a cagione di una personalità veramente speciale, e fin dal primo momento merita la più cordiale solidarietà del lettore.]

su “Robinson – la Repubblica” (recensione di @CasaLettori)
[Cetti Curfino (La nave di Teseo) è “vittima invisibile di una società intenta a crogiolarsi tra le proprie miserie”. (…) La morte del marito, l’odio del figlio, la precarietà del quotidiano e un gesto di ribellione che pagherà caro. Sentiamo sulla pelle la disperazione di chi non ha scelta, ricattata da una povertà che non fa sconti. Guerriera orgogliosa non si lascia distruggere dall’esperienza carceraria].

su “la Repubblica – Palermo” (recensione di Gianni Bonina)
[È il suo urlo così contemporaneo che, chiudendo alla fine il libro di Maugeri, sentiamo riecheggiare. Un urlo di donna che sostituisce il viandante di Munch e si infrange contro le nostre coscienze sorde]

su “La Sicilia” (recensione di Maria Rita Pennisi) Leggi tutto…

LA NOTTE DELLE FALENE di Riccardo Bruni (recensione)

La Notte delle Falene: un viaggio da Amazon Publishing a La nave di Teseo.

di Fabrizio Palmieri

È molto difficile che i diritti di un romanzo posseduti da una Casa Editrice poi vengano acquisiti da un altro Editore.
È difficile quanto vedere una falena di giorno, perché le falene sono lepidotteri notturni.
Il loro volo non è leggero come quello delle farfalle; i loro colori non sono variopinti. E le falene non sono nemmeno campionesse di agilità. Eppure vanno dritte seguendo la luce della luna e mantenendo la stessa inclinazione della fonte di luce; non sbagliano rotta e arrivano sempre a destinazione.
E la destinazione, questa volta, si chiama ‘La nave di Teseo’, casa editrice Milanese che annovera, tra le sue prodigiose ‘penne’, Umberto Eco, Paolo Coelho, Elena Stancanelli, Tahar Ben Jelloun e, di recente, Massimo Maugeri.
Riccardo Bruni, del quale è già in libreria il nuovo thriller ‘La promessa del Buio’ (Amazon Publishing), è deciso e diretto alla luce, proprio come le falene e questa sua dote ha permesso alla sua opera di entrare nella rosa dei candidati al premio Strega 2016, oltre ad essere la prima produzione Amazon Publishing ad essere sottoposta al vaglio de ‘Gli Amici della Domenica’. La coinvolgente trama incentrata sulla morte di Alice non è passata inosservata alle scrivanie de ‘La Nave di Teseo’.
Alice è una giovane ragazza che naviga le rapide della tarda adolescenza.
Alice vaga con il walkman, ascoltando musica, allontanandosi a passo svelto da parole per troppo tempo taciute, parole esplose nel momento sbagliato. Leggi tutto…

CETTI CURFINO va a Crotone

Cetti Curfino (Cover)Viaggio a Crotone per CETTI CURFINO di Massimo Maugeri (La nave di Teseo).

Venerdì 13 luglio 2018, alle h. 19:15, presso la Lega Navale di Crotone, Massimo Maugeri presenterà il romanzo “Cetti Curfino” (La nave di Teseo). Ippolita Luzzo dialogherà con l’autore. L’evento è organizzato da: Fondazione Odyssea, Amici dei Libri di Crotone, Lega Navale di Crotone e Comune di Crotone.

* * *

Un giornalista, una donna detenuta in carcere, una confessione che non può più aspettare.

Cetti Curfino è un romanzo potente sull’origine delle azioni umane e sul mistero di ogni delitto, costruito come un valzer tra due personaggi che cercano nella scrittura la propria verità.

* * *

[Dalla rassegna stampa del romanzo]

 

su “Tuttolibri”- “La Stampa” (recensione di Amedeo La Mattina)
[Cetti, dotata di «una bellezza ferale», di quelle che toglie il fiato, sceglie la strada che la porta in una cella. Massimo Maugeri ci conduce dentro questa prigione, ci fa entrare nella testa di una donna che concentra l’umiliazione e la disperazione di milioni di donne alla ricerca della propria dignità.]

su “Fahrenheit – Radio 3” (Libro del giorno di Fahrenheit – con Loredana Lipperini)
[Cetti Curfino è una donna prorompente, con labbra carnose e occhi che rivelano abissi. Andrea ha letto la sua storia sui quotidiani: una donna semplice, un marito che muore mentre lavora in nero, un figlio da sistemare, e una lenta discesa nelle viscere di una società che sa essere molto crudele]. – per ascoltare la puntata clicca qui

su “L’Espresso” (Freschi di stampa di Sabina Minardi)
[Un linguaggio che sa affrontare con credibilità registri diversi, incluso quello imperfetto e sincero della detenuta siciliana]

su “la Repubblica.it” (recensione e intervista di Silvana Mazzocchi)
[La realtà raccontata in forma di fiction, storie credibili che scavano nei problemi sociali del nostro tempo. (…) Una storia nella storia confezionata da Massimo Maugeri con abilità, talento e passione.]

su “Il Mattino” (recensione di Francesco Durante)
[Maugeri confeziona una storia semplice, insieme disperata e lieve, algida e sensuale, con un esito a sorpresa. La sua protagonista s’impone a cagione di una personalità veramente speciale, e fin dal primo momento merita la più cordiale solidarietà del lettore.]

su “Robinson – la Repubblica” (recensione di @CasaLettori)
[Cetti Curfino (La nave di Teseo) è “vittima invisibile di una società intenta a crogiolarsi tra le proprie miserie”. (…) La morte del marito, l’odio del figlio, la precarietà del quotidiano e un gesto di ribellione che pagherà caro. Sentiamo sulla pelle la disperazione di chi non ha scelta, ricattata da una povertà che non fa sconti. Guerriera orgogliosa non si lascia distruggere dall’esperienza carceraria].

su “la Repubblica – Palermo” (recensione di Gianni Bonina)
[È il suo urlo così contemporaneo che, chiudendo alla fine il libro di Maugeri, sentiamo riecheggiare. Un urlo di donna che sostituisce il viandante di Munch e si infrange contro le nostre coscienze sorde]

su “Vivere – La Sicilia” (articolo/intervista di Domenico Trischitta)
[“Cetti Curfino” (La nave di Teseo) di Massimo Maugeri è un romanzo travolgente, avvincente, e la sua protagonista è uno di quei personaggi che difficilmente dimenticheremo].

su “La Sicilia” (Massimo Maugeri racconta il suo romanzo “Cetti Curfino”) Leggi tutto…